carrozzeria musesti
- Pubblicità -
More
    HomeAmbiente2035: La fine delle auto termiche e l'avvento della mobilità elettrica -...

    2035: La fine delle auto termiche e l’avvento della mobilità elettrica – Analisi e chiarezza sulle conseguenze della decisione di Bruxelles

    Auto termiche, non è la fine ma l’inizio dello sviluppo dell’auto elettrica

    Nel seguente articolo, parleremo del fenomeno 2035 legato alla mobilità elettrica. Questo argomento è stato affrontato in una puntata del TG2 Post che ha suscitato diverse reazioni. In particolare, vogliamo concentrarci sull’informazione riguardante la fine della vendita di auto termiche dal 2035, che ha creato molta confusione e disinformazione tra il pubblico. Insieme a Paolo Mariano, uno dei volti di vaielettrico, cercheremo di fare chiarezza sull’argomento e di analizzare la situazione in modo obiettivo.

    ⚡️ Leggi anche: TG2 Post – Auto elettrica e suoi limiti – Tra disinformazione e retorica

    Capitolo 1: La fine dei motori termici

    Il primo punto che vogliamo trattare è la decisione di Bruxelles di vietare l’uso dei motori termici dal 2035. È importante sottolineare che questa scelta è stata presa per ridurre le emissioni di CO2 e combattere il cambiamento climatico. Non si tratta di una decisione improvvisa, ma è il risultato di anni di ricerche e studi sulle conseguenze dell’inquinamento prodotto dalle auto.

    Stop definitivo a benzina e diesel dal 2035! | elettronauti. It
    Stop definitivo a benzina e diesel dal 2035 | elettronauti It

    ⚡️ Leggi anche: 2035, auto endotermiche STOP? dalla Cina auto elettrica da 8000€

    Capitolo 2: La mobilità elettrica

    Una delle alternative alla mobilità a combustione interna è rappresentata dalla mobilità elettrica. Questa tecnologia è ancora in fase di sviluppo, ma sta diventando sempre più popolare grazie ai progressi fatti nel campo delle batterie e dei sistemi di ricarica. Tuttavia, come sottolineato da Paolo, è importante capire che le dinamiche di guida delle auto elettriche sono diverse da quelle delle auto a combustione interna. Chi guida un’auto elettrica deve conoscere le caratteristiche della tecnologia per poterla utilizzare al meglio e non commettere errori.

    Capitolo 3: L’informazione distorta

    Come sottolineato da Paolo, una delle cose che ha colpito di più della puntata del TG2 Post è stata l’assenza di esperti di mobilità elettrica tra i presenti. Inoltre, l’informazione riguardante la fine della vendita di auto termiche dal 2035 è stata data in modo distorto e sensazionalistico. Questo ha creato confusione e disinformazione tra il pubblico, che ha reagito con preoccupazione e scetticismo alla notizia.

    Elettrowiki - diversi tipi di ev: sev o auto elettrica solare | elettronauti. It
    Lightyear one | elettronauti It

    Capitolo 4: L’importanza dell’informazione corretta

    Come abbiamo visto, l’informazione corretta è fondamentale per evitare la disinformazione e la confusione tra il pubblico. In particolare, quando si parla di argomenti complessi come la mobilità elettrica, è importante avere esperti che possano fornire informazioni corrette e obiettive. Solo così il pubblico può essere consapevole delle opportunità e dei vantaggi della mobilità elettrica e prendere decisioni informate riguardo alla scelta del proprio veicolo.


    Voi avete avuto discussioni sull’argomento con persone che hanno visto questa puntata di TG2 Post?

    5 1 vota
    Article Rating

    2 COMMENTS

    Iscriviti
    Notificami
    2 Commenti
    i feedback inline
    Vedi tutti i commenti
    Stefano Maria
    Stefano Maria
    1 anno fa

    Alcune precisazioni. Non c’è una legge che ha stabilito lo stop dell’auto termica. C’è un percorso che ancora non si è concluso e che prevede una serie di ulteriori step, non ultimo il voto del Consiglio Europeo dove, qualora fosse necessaria l’unanimità, occorrerà vedere come voterà l’Italia e altri paesi del sud e dell’est Europa (e no, non sono gli stessi europarlamentari che hanno già votato). La legge è monca perché rimanda al 2026 la decisione sui carburanti rinnovabili: è chiaro che se passa la proposta della Commissione Europea sui carburanti rinnovabili automaticamente il motore termico è salvo, altrimenti no. Quindi quand’anche dovesse passare nelle prossime settimane questa legge, nulla ancora sarebbe deciso sui motori termici. La stessa legge poi prevede ulteriori step di riflessione più avanti che potrebbero modificare nuovamente tutto sulla base dei progressi raggiunti e sull’avanzamento delle tecnologie.
    La legge inoltre vieterebbe la vendita e non la produzione, questo perché i nostri produttori potranno continuare a vendere auto a benzina e diesel al resto del mondo. L’Europa infatti conta solo per 10 milioni di vetture vendute l’anno contro i 100 del resto del mondo e l’Europa (+ UK) è l’unica ad aver “ventilato” il ban delle auto a benzina e diesel, nel resto del mondo questo stop non c’è. Non c’è in Giappone, non in Cina, non negli USA e neanche negli stati USA più “ecologisti” dove le plugin continueranno a poter essere vendute anche dopo il 2035. Solo in Europa (UK compresa) è in atto una caccia alle streghe verso i motori benzina e diesel e che ora si è estesa anche alle auto plugin.

    ARTICOLI SIMILI

    Tesla incrementa la produzione del Cybertruck mentre aumentano le consegne e una grande flotta viene avvistata presso Gigafactory Texas

    Tesla incrementa la produzione del Cybertruck mentre aumentano le consegne e una grande flotta viene avvistata presso Gigafactory Texas.

    E se un giorno gli astronauti mangiassero “riso di manzo” coltivato?

    Dalla Corea arriva una nuova invenzione particolare. Si tratta di un ibrido composto da carne di manzo coltivata sui chicchi di riso.

    Scout Motors apre il cantiere statunitense dove costruirà i suoi pick-up off-road completamente elettrici

    Scout Motors ha raggiunto un importante traguardo con l'apertura nella Carolina del Sud del suo futuro centro di produzione di pick-up elettrici.

    La neve per pochi è un emblema del cambiamento climatico in atto

    Se guardiamo la neve, i ghiacciai e le montagne il cambiamento climatico si fa più "consistente" e visibile.
    25,000FansLike
    12,000FollowersFollow
    7,500FollowersFollow
    9,000FollowersFollow
    581FollowersFollow
    115,000SubscribersSubscribe

    Rivian crolla del 25% in un giorno

    Elon Musk lo aveva predetto, e se parla di BEV va ascoltarlo. Stiamo parlando di Rivian, il produttore di pick-up elettrici, quindi rivale di Tesla Cybertruck.

    Mercedes troppo ottimistica sull’elettrico. Punti di vista?

    L'azienda tedesca Mercedes avrebbe rivisto i piani per il futuro, come già fatto da altre compagnie tedesche quali BMW, Volkswagen e Audi.

    Il lato oscuro del limite dei 30 km/h

    Città a 30 km/h? Non sono tutte rose e fiori. Mettiamo a confronto i risvolti positivi rispetto ai nascosti risvolti negativi.

    Sony e Honda uniscono le forze nella corsa verso i veicoli elettrici: tre modelli previsti entro la fine degli anni ’20

    Sony e Honda uniscono le forze nella corsa verso i veicoli elettrici: tre modelli previsti entro la fine degli anni '20, una berlina, un SUV ed una compatta.