banner chargesplit
- Pubblicità -
More
    HomeInfrastrutture di ricaricaA2A, nuovo accordo con Hubject

    A2A, nuovo accordo con Hubject

    La società multiservizi A2A, ha stipulato un accordo con Hubject, un operatore globale di servizi Roaming.

    Come ben sappiamo, la rete di ricarica in Italia si sta sempre più espandendo e con il nuovo accordo tra le due società, A2A entrerà nella piattaforma di Hubject per poter permettere un immediato accesso alla sue reti di colonnine a tutti i cittadini europei.

    Tra l’altro, vi consiglio di andare a vedere la mappa, in continuo aggiornamento, delle colonnine di ricarica in Italia cliccando qua.

    All’interno di Hubject, aderiscono oltre 600 partner in 28 Paesi, con oltre 200 mila punti di ricarica disponibili. Infatti, tramite le diverse applicazioni per la ricarica (di qualsiasi operatore aderente a Hubject) è possibile visualizzare la mappa delle stazioni di ricarica A2A.

    A2a | elettronauti. It
    Ricarica renault zoe a2a | elettronauti It

    A2A ha in progetto più di 20.000 colonnine entro il 2030

    L’azienda italiana, punta a promuovere la decarbonizzazione nel segmento della mobilità elettrica e ha come obiettivo quello di installare entro il 2030 ben 24 mila punti di ricarica sul suolo italiano.

    Il programma prevede di installare soprattutto punti di ricarica a bassa potenza in AC fino a 7 kW, ideali per la ricarica notturna o quando l’auto deve rimanere parcheggiata per diverse ore, ma è in programma anche l’installazione di colonnine ad alta potenza in DC, che erogano energia ad oltre i 50 kW, necessarie per ricaricare nel più breve tempo possibile, in particolare durante i viaggi.

    ⚡️ Leggi anche: Quanto consuma Volkswagen iD.5 ?

    In relazione ai vari accordi, è noto che A2A ne aveva già stretto uno con Enel X Way e grazie ad esso, gli utenti che utilizzano l’applicazione JuicePass possono utilizzare le colonnine di A2A e viceversa con l’applicazione Enel.

    Sarà dunque A2A, la società che riuscirà ad avere il maggior numero di utenti, grazie all’ampia disponibilità di infrastrutture di ricarica disponibili?


    Oppure altri operatori riusciranno a conquistare il mercato, puntando non solo sulle alleanze, ma anche sul contenimento dei costi?

    Via

     


    Luca Labate
    Luca Labate
    Sono appassionato di tecnologia e della mobilità ad elettroni, anche dal punto di vista economico! (Tant’è che c’ho scritto pure la tesi). Dal 2020 porto contenuti (video e articoli) su tutto ciò che riguarda il tema delle auto elettriche! Il mio motto? ‘Sto senza pensieri!

    Nuova Dacia Spring 2024, le nostre impressioni di guida

    Dopo avervi elencato tutte le caratteristiche della nuova Dacia Spring 2024 è venuto il momento di scoprire ne nostre prime impressioni sulla piccola citycar.

    Aggiornati i motori elettrici per i primi clienti del Tesla Cybertruck

    Aggiornati i motori elettrici per i primi clienti del Tesla Cybertruck, dopo circa sei mesi dopo il debutto del Cybertruck negli Stati Uniti.

    Ecco la nuova Dacia Spring Electric 2024

    La regina delle citycar elettriche si aggiorna ancora. Attesa nel nostro Paese per l'estate, abbiamo avuto modo di provare per Voi la nuova Dacia Spring.