banner chargesplit
- Pubblicità -
More
    HomeAuto ElettricheAnche Tesla licenzia

    Anche Tesla licenzia

    A metà aprile Tesla ha annunciato di voler licenziare almeno il 10% della sua forza lavoro, pari a circa 140 mila persone, per cercare di ridurre i costi operativi. La notizia, che ha fatto crollare il titolo da 170 dollari per azione a 155 (dopo che era già scesa da 250 USD di inizio gennaio, vedi grafico alla fine di questo articolo), è uscita da una email di Elon Musk che è stata intercettata dalla stampa americana, in cui ha scritto:

    Proprietari tesla. La casa  ha appena reso la vostra auto più sicura dopo un incidente, grazie a un aggiornamento del software | elettronauti. It
    Retro stop tesla model 3 highlander | elettronauti It
    "There is nothing I hate more, but it must be done. This will enable us to be lean, innovative and hungry for the next growth cycle."
    
    Che in Italino significa:
    
    "Non c'è niente che odio di più, ma deve essere fatto. Questo ci permetterà di essere snelli, innovativi e affamati per il prossimo ciclo di crescita".
    Elon Musk, CEO di Tesla

    Vendite in calo per il leader  

    Tesla, pur avendo venduto il maggior numero di veicoli elettrici nel primo trimestre del 2024 (ben 386.810 veicoli) rispetto ad ogni altro produttore, ha registrato un calo dell’8,5% rispetto allo stesso periodo di un anno fa (non succedeva dal 2020). I motivi del declino sono noti da tempo e comuni a tutto il settore: la domanda complessiva è più debole delle attese (ossia i consumatori non comprano auto elettriche come atteso, complice anche il calo generalizzato degli incentivi), compreso il rallentamento del mercato cinese, ed infine minori vendite attese per la Model 3 dopo il suo restyling, ed il CyberTruck, che rimane un modello molto costoso e di nicchia. Nel suo comunicato stampa ufficiale, Tesla ha anche chiamato in causa i sovra costi dovuti alla guerra in Mar Rosso (con le vai che non passano più dal canale di Suez) e l’attacco subito alla Gigafactory di Berlino, avvenuto il 5 marzo e rivendicato dagli attivisti di estrema sinistra, che impiega 12.500 persone e produce circa 1.000 automobili al giorno (Model Y e celle batteria). L’impatto sui margini operativi è poi aggravato dalla sempre più feroce guerra dei prezzi, in primis proprio da parte dei competitors cinesi.

    Non è la prima volta… ma gli altri!  

    I cicli economici sono pesanti per l’industria della produzione di automobili, ed anche per chi è specializzato solo in BEV. Tesla per la prima volta ha licenziato nel 2017, ed ha poi continuato anche negli anni successivi, per essendo alla fine cresciuta molto in termini di personale complessivo, anche a seguito dell’ampliamento della capacità produttiva. Lo sviluppo dei modelli e gli investimenti in tecnologia, comprese nuove batterie e il robotaxi, che sarà svelato ad agosto.

    Il problema è proprio a livello settoriale, di penetrazione delle vendite di BEV sull’intero mercato, che sono state cannibalizzate dai veicoli ibridi e da modelli piccoli e più economici. Del resto, Tesla rimane sempre il leader sia a vello mondiale sia negli Usa, dove ha venduto ben il 51%, ossia poco più della metà, di tutte le auto elettriche nel primo trimestre del 2024, molto avanti dal secondo produttore, Ford, che ha una quota di mercato solo del 7%, e agli altri (Rivian ha il 5%, Mercedes e Hyudai il 4.5% ciascuno). Quasi tutti i produttori di BEV hanno tagliato le stime di crescita, licenziato anche per diversi motivi come Stellantis, cancellato i piani di sviluppo o ingresso nel mercato, come Apple e Dyson, ed alcuni sono anche già falliti, in in trimestreche ha visto crollare i titoli del settore.

    L’andamento del titolo tesla da inizio 2024 | elettronauti. It
    Landamento del titolo tesla da inizio 2024 | elettronauti It
    Elettronauti. It - categoria tesla
    Elettronauti. It - seguici su google news

    Sta scoppiando la bolla?

     


    Emanuele Oggioni
    Emanuele Oggioni
    Analista finanziario, curioso di natura, Tesla owner e appassionato di e-mobility.

    Incentivi 2024 | Quanto costa Smart #1?

    Gli incentivi italiani 2024 destinati all'acquisto delle auto elettriche sono alle porte. Ecco quanto costeranno Smart #1 Pro e Pro+.

    Incentivi 2024 | Quanto costa Opel Corsa-e?

    Gli incentivi italiani 2024 destinati all'acquisto delle auto elettriche sono alle porte. Ecco quanto costerà Opel Corsa-e

    Stellantis e Leapmotor lanciano una joint venture per lo sviluppo di veicoli elettrici

    Stellantis e Leapmotor lanciano una joint venture per lo sviluppo di veicoli elettrici, presenterà due nuovi modelli di veicoli elettrici in Europa a settembre.