banner chargesplit
- Pubblicità -
More
    HomeAuto ElettricheBYD potrebbe costruire la seconda fabbrica in Europa

    BYD potrebbe costruire la seconda fabbrica in Europa

    BYD, colosso automobilistico cinese, potrebbe inaugurare una seconda fabbrica di automobili in Europa nel corso del prossimo anno, come parte della sua strategia di espansione nel Vecchio Continente.

    Questa mossa arriva solo alcuni mesi dopo l’annuncio della costruzione del primo impianto europeo di assemblaggio di auto a Szeged, in Ungheria.

    Michael Shu, CEO europeo di BYD, ha rivelato i piani dell’azienda durante una conferenza tenutasi a Londra, organizzata dal Financial Times Future of the Car.

    L’obiettivo è rendere la BYD Seagull competitiva in Europa come lo è in Cina

    Byd lancia l'auto elettrica Seagull, più economica, con un prezzo di partenza inferiore a 10.000 dollari per alimentare la guerra dei prezzi | Elettronauti.it
    Seagull fonte byd | elettronauti It

    Uno degli obiettivi chiave di BYD per incrementare le vendite europee è il lancio di una versione adattata al mercato europeo del suo modello Seagull.

    In Cina, il Seagull rappresenta il modello di veicolo elettrico più piccolo e conveniente proposto da BYD, venduto al dettaglio per meno di 10.000 dollari equivalenti.

    Dotato di batterie da 30,08 kWh e 38,88 kWh, è spinto da un singolo motore elettrico da 74 CV e 135 Nm.

    Shu ha anticipato che la versione europea del Seagull dovrebbe avere un prezzo inferiore ai 20.000 euro, senza specificare le differenze rispetto al modello cinese.

    Nonostante la sua presenza relativamente nuova nel mercato europeo, BYD ha ambizioni importanti.

    Shu ha dichiarato che l’azienda mira a diventare uno dei principali produttori di veicoli elettrici in Europa entro il 2030 e una seconda fabbrica potrebbe rendere questo obiettivo più concreto.

    Seagull - fonte byd  | elettronauti. It
    Seagull fonte byd | elettronauti It

    Sebbene lo stabilimento ungherese di BYD sarà in grado di produrre circa 200.000 veicoli all’anno, per diventare un attore di rilievo, sarà necessario aumentare ulteriormente la capacità produttiva.

    Al momento, non sono stati forniti dettagli sulla possibile ubicazione della seconda fabbrica europea di BYD.

    Le dichiarazioni di Shu sono state rilasciate durante la visita del presidente cinese Xi Jinping in Ungheria, nel contesto del suo primo tour europeo in cinque anni.

    BYD ha scelto l’Ungheria per la sua prima fabbrica di automobili dopo mesi di negoziati con il primo ministro Viktor Orban.

    Sebbene il governo ungherese abbia dichiarato di fornire sostegno finanziario a BYD, i dettagli verranno resi pubblici solo dopo l’approvazione della Commissione Europea.

    Elettronauti. It - categoria byd
    Elettronauti. It - seguici su google news

    Dopo l’annuncio dell’UE riguardo ai dazi sulle auto elettriche cinesi, BYD sta rivedendo il suo piano industriale in Europa. Cosa ne pensate di questa decisione?

    Fonte

     


    Andrea Cornali
    Andrea Cornali
    Il mio interesse per il mondo elettrico è nato nel 2020, anno in cui ho iniziato a collaborare con Matteo. Da allora, la mia passione è cresciuta costantemente. Nel 2021, ho abbandonato la mia auto termica per passare a un veicolo elettrico. Ora, sono entusiasta di condividere la mia conoscenza in questo settore. Ogni giorno, cerco di combinare la mia passione per la tecnologia e l'attenzione per l'ambiente per contribuire in modo positivo al mondo che ci circonda.

    Incentivi 2024 | Quanto costa Smart #1?

    Gli incentivi italiani 2024 destinati all'acquisto delle auto elettriche sono alle porte. Ecco quanto costeranno Smart #1 Pro e Pro+.

    Incentivi 2024 | Quanto costa Opel Corsa-e?

    Gli incentivi italiani 2024 destinati all'acquisto delle auto elettriche sono alle porte. Ecco quanto costerà Opel Corsa-e

    Stellantis e Leapmotor lanciano una joint venture per lo sviluppo di veicoli elettrici

    Stellantis e Leapmotor lanciano una joint venture per lo sviluppo di veicoli elettrici, presenterà due nuovi modelli di veicoli elettrici in Europa a settembre.