banner chargesplit
- Pubblicità -
More
    HomeAuto ElettricheAiwaysCina, un patto per porre fine alla guerra dei prezzi iniziata da...

    Cina, un patto per porre fine alla guerra dei prezzi iniziata da Tesla

    Nel 2022, le vendite di auto elettriche e ibride in Cina, hanno rappresentato più di un quarto dei veicoli venduti. Un livello mai raggiunto secondo la CPCA (Federazione cinese delle case automobilistiche individuali).

    Cina, un patto per porre fine alla guerra dei prezzi iniziata da tesla | elettronauti. It
    Cpca entro il 2030 i veicoli ibridi ed elettrici potrebbero rappresentare il 70 90 del mercato cinese | elettronauti It

    L’immenso mercato cinese vede più di 25 milioni di auto vendute ogni anno, di cui più del 36% sono modelli elettrici o ibridi. Un forte potenziale dunque, ma la concorrenza è agguerrita.

    Centinaia di case automobilistiche

    Solo nel settore delle BEV, sono presenti circa 120 produttori di veicoli elettrici (ma meno di 20 superano le 50.000 unità). Il mercato è quindi iper-competitivo, tutti lottano per la propria sopravvivenza, e la situazione rende l’esercizio pericoloso per alcuni car makers con una redditività relativamente bassa.

    Il mercato cinese sotto pressione

    All’inizio dell’anno, le vendite nel mercato automobilistico più grande del mondo ha destato preoccupazione a causa del calo della domanda.

    Cina, un patto per porre fine alla guerra dei prezzi iniziata da tesla | elettronauti. It
    Elon musk smuove il mercato delle bev in cina | elettronauti It

    Il produttore di veicoli elettrici con sede ad Austin, in Texas, per stimolarne le vendite ha iniziato a tagliare il prezzo della Model 3 a 229.900 yuan, ovvero poco meno di 32.000 euro. Questa iniziativa a spinto altri grandi marchi cinesi compreso i più restii come Nio ad aderire con forti sconti, con un significativo rallentamento delle vendite. Xpeng, quest’ultimo ha da poco annunciato il suo SUV Coupé G6 a partire da soli 210.000 yuan, ovvero 26.500€.

    Cina, un patto per porre fine alla guerra dei prezzi iniziata da tesla | elettronauti. It
    Fonte mercato automobilistico cinese dicembre 2022 a maggio 2023 forthing è un sotto marchio di dongfeng | elettronauti It

    Di conseguenza, gli ultimi risultati finanziari dei piccoli produttori come Nio o Xpeng non sono brillanti. Il governo di Pechino ha una visione alquanto negativa di questa guerra dei prezzi e lo ha chiarito in più occasioni tramite il CAAM (Associazione cinese dei costruttori di automobili).

    Il patto per porre fine alla guerra dei prezzi

    Il 6 luglio, in occasione del China Auto Forum di Shanghai organizzato dal CAAM, davanti ad funzionari del Ministero dell’Industria e dell’Information Technology, 16 costruttori si sono accordati per porre fine a questa guerra dei prezzi particolarmente vivace sul mercato delle auto elettriche. Hanno firmato una dichiarazione congiunta “invitando alla calma” e sostenendo un ritorno a una sana concorrenza con tariffe “normali”.

    Cina, un patto per porre fine alla guerra dei prezzi iniziata da tesla | elettronauti. It
    The shanghai international automobile industry exhibition | elettronauti It

    Questa dichiarazione è solo un “accordo tra gentiluomini” e non ha alcun valore legale o vincolante:

    • In primo luogo, rispetteremo le regole e le normative del settore, regoleremo le attività di marketing, manterremo un ordine di concorrenza leale e non interromperemo l’ordine di concorrenza leale del mercato con prezzi anomali.

    • In secondo luogo, presteremo attenzione ai metodi di marketing, non esagereremo o condurremo false attività di marketing, in modo da non fuorviare i consumatori, attirare l’attenzione e aumentare l’acquisizione dei clienti.

    • In terzo luogo, daremo priorità alla qualità, utilizzeremo prodotti e servizi di alta qualità, per soddisfare le esigenze delle persone per una vita migliore.

    • In quarto luogo, adempiremo attivamente alla nostra responsabilità sociale e svolgeremo un ruolo attivo nell’aiutare a stabilizzare la crescita economica, creare fiducia e prevenire i rischi e collaborare per contribuire alla crescita economica nazionale.

    I produttori che hanno firmato questo accordo rappresentano il grosso del mercato cinese: FAW, Dongfeng, SAIC, Changan, BAIC, GAC, Sinotruck, Chery, JAC, Geely, Great Wall, BYD, Nio, Li Auto, XPeng. Tra i firmatari c’è solo un produttore straniero: Tesla.

    L’impegno per evitare “prezzi anomali” è stato ritirato

    Shanghai, sabato 8 luglio, la China Association of Auto Manufacturers (CAAM), citando la legge antitrust, ha ritirato dall’elenco di impegni firmati due giorni prima dalle 16 case automobilistiche, quello relativo ad evitare “prezzi anomali”.

    Cina, un patto per porre fine alla guerra dei prezzi iniziata da tesla | elettronauti. It
    Il 20° salone internazionale dellindustria dellautomobile | elettronauti It
    La Cina è il più grande mercato automobilistico del mondo e il più competitivo, pertanto tutte le case automobilistiche hanno il diritto di stabilire il prezzo dei propri modelli, questi impegni devono servire a riportare l'industria a garantire uno sviluppo sano e stabile.
    Tian Yun, ex vicedirettore della Beijing Economic Operation Association al Global Times

    Che cosa ne pensate di questo patto? La riduzione dei prezzi sulle BEV promossa dalle case automobilistiche, è cosa buona e giusta?

    Fonte

     


    Alan Murarotto
    Alan Murarotto
    tecnico meccatronico, formatore automotive, professionista della mobilità. Aiuto i lettori a districarsi nel labirinto delle dinamiche che governano la transizione energetica, dalla burocrazia agli aspetti legati alla guida di veicoli elettrici e non solo, con accenni tecnici per una visione a 360°.

    Incentivi 2024 | Quanto costa Smart #1?

    Gli incentivi italiani 2024 destinati all'acquisto delle auto elettriche sono alle porte. Ecco quanto costeranno Smart #1 Pro e Pro+.

    Incentivi 2024 | Quanto costa Opel Corsa-e?

    Gli incentivi italiani 2024 destinati all'acquisto delle auto elettriche sono alle porte. Ecco quanto costerà Opel Corsa-e

    Stellantis e Leapmotor lanciano una joint venture per lo sviluppo di veicoli elettrici

    Stellantis e Leapmotor lanciano una joint venture per lo sviluppo di veicoli elettrici, presenterà due nuovi modelli di veicoli elettrici in Europa a settembre.