carrozzeria musesti
- Pubblicità -
More
    HomeAmbienteEmissioni CO2 nel tempo: dal 1950 al 2022

    Emissioni CO2 nel tempo: dal 1950 al 2022

    Questo articolo è stato inizialmente pubblicato su Decarbonization Channel. Le emissioni globali di anidride carbonica sono aumentate di sei volte dal 1950. Ma quali nazioni hanno contribuito maggiormente a questo aumento?

    Attraverso uno streamgraph sviluppato in collaborazione con il National Public Utilities Council, rispondiamo a questa interrogativa utilizzando i dati sulle emissioni regionali forniti da Berkeley Earth e Global Carbon Project.

    Evoluzione emissioni globali: USA, Cina, India, Giappone

    Negli anni ’50, gli Stati Uniti e i paesi che successivamente formarono l’Unione Europea (UE) erano i maggiori emettitori del mondo, responsabili di oltre il 70% delle emissioni annuali totali.

    Tuttavia, questa tendenza è cambiata rapidamente quando altre nazioni sono entrate nella mischia.

    Emissioni co2 nel tempo: dal 1950 al 2022 | elettronauti. It
    Mappa emissioni decarbonization channel | elettronauti It

    Ad esempio, la crescita economica della Cina negli anni ’70, in particolare con l’avvento della nuova strategia economica di Deng Xiaoping nel 1978, ha innescato un notevole aumento della produzione di CO2 del paese. Dal 1950 al 2000, la Cina ha registrato un aumento delle emissioni di oltre il 4.500%, raggiungendo le 3,6 miliardi di tonnellate annue entro il 2000.

    Allo stesso modo, l’India, il Giappone e la più ampia regione asiatica hanno tutti registrato una crescita delle emissioni superiore al 1.000% tra il 1950 e il 2000.

    Regione195020002022Cambiamento 1950-2000Cambiamento 2000–2022
    Cina0,1 miliardi3.6B11.4B4,529%213%
    Asia (esclusi Cina, Giappone e India)0,2B3.2B6.2B1,973%95%
    Stati Uniti d’America2,5B6.0B5.1B136%-16%
    Unione Europea1.8B4.2B3.1B134%-26%
    Resto del mondo0,4B2.5B2.9B465%16%
    India0,1 miliardi1.0B2.8B1,500%189%
    Russia0,4B1.5B1.7B256%12%
    Africa0,1 miliardi0.9B1.4B876%52%
    Giappone0,1 miliardi1.3B1.1B1,132%-17%
    Sud America0,1 miliardi0.8B1.1B621%34%
    Canada0,2B0,6 miliardi0,6 miliardi268%-3%
    *Le emissioni sotto le colonne degli anni sono espresse in tonnellate

    Emissioni globali di carbonio: dal rallentamento al nuovo massimo nel 2022

    Come evidenziato nella tabella precedente, la crescita delle emissioni globali di carbonio ha registrato un rallentamento dal 2000.

    Tuttavia, le emissioni globali sono comunque salite da 25 miliardi di tonnellate nel 2000 a 37 miliardi nel 2022, raggiungendo un nuovo massimo storico.

    Attualmente, oltre il 40% delle emissioni proviene dagli Stati Uniti e dalla Cina, sottolineando il loro ruolo chiave nel plasmare il panorama delle emissioni globali.


    E voi che ne pensate?

    Fonte

    0 0 voti
    Article Rating
    Iscriviti
    Notificami
    0 Commenti
    i feedback inline
    Vedi tutti i commenti
    ARTICOLI SIMILI

    Tesla incrementa la produzione del Cybertruck mentre aumentano le consegne e una grande flotta viene avvistata presso Gigafactory Texas

    Tesla incrementa la produzione del Cybertruck mentre aumentano le consegne e una grande flotta viene avvistata presso Gigafactory Texas.

    E se un giorno gli astronauti mangiassero “riso di manzo” coltivato?

    Dalla Corea arriva una nuova invenzione particolare. Si tratta di un ibrido composto da carne di manzo coltivata sui chicchi di riso.

    Scout Motors apre il cantiere statunitense dove costruirà i suoi pick-up off-road completamente elettrici

    Scout Motors ha raggiunto un importante traguardo con l'apertura nella Carolina del Sud del suo futuro centro di produzione di pick-up elettrici.

    La neve per pochi è un emblema del cambiamento climatico in atto

    Se guardiamo la neve, i ghiacciai e le montagne il cambiamento climatico si fa più "consistente" e visibile.
    25,000FansLike
    12,000FollowersFollow
    7,500FollowersFollow
    9,000FollowersFollow
    581FollowersFollow
    115,000SubscribersSubscribe

    Rivian crolla del 25% in un giorno

    Elon Musk lo aveva predetto, e se parla di BEV va ascoltarlo. Stiamo parlando di Rivian, il produttore di pick-up elettrici, quindi rivale di Tesla Cybertruck.

    Mercedes troppo ottimistica sull’elettrico. Punti di vista?

    L'azienda tedesca Mercedes avrebbe rivisto i piani per il futuro, come già fatto da altre compagnie tedesche quali BMW, Volkswagen e Audi.

    Il lato oscuro del limite dei 30 km/h

    Città a 30 km/h? Non sono tutte rose e fiori. Mettiamo a confronto i risvolti positivi rispetto ai nascosti risvolti negativi.

    Sony e Honda uniscono le forze nella corsa verso i veicoli elettrici: tre modelli previsti entro la fine degli anni ’20

    Sony e Honda uniscono le forze nella corsa verso i veicoli elettrici: tre modelli previsti entro la fine degli anni '20, una berlina, un SUV ed una compatta.