carrozzeria musesti
- Pubblicità -
More
    HomeInfrastrutture di ricaricaENEL X Way: il nuovo piano di sviluppo

    ENEL X Way: il nuovo piano di sviluppo

    Il gruppo ENEL continuerà ad investire in impianti di generazione da fonti rinnovabili e nella rete di ricarica di auto elettriche, già tra le più estese del mondo. Ecco il piano di sviluppo 2023-2025.

    I target del business plan ENEL

    Con il nuovo piano industriale, pubblicato a fine Novembre, il gruppo ENEL punta ad incrementare il numero totale di punti di ricarica per auto elettriche. Nei Paesi considerati strategici (Italia, Spagna, Stati Uniti e tre in Sud America: Brasile, Cile e Colombia) da mezzo milione di punti, attesi per la fine di quest’anno, a circa 1.4 milioni per la fine del 2025 (ed oltre 4 milioni entro il 2030). Questi numeri però includono non solo i punti di ricarica che il gruppo gestisce direttamente, ma anche quelli in “roaming”, ossia attraverso gli accordi di interoperabilità sviluppati in tutto il mondo.

    Enel x way: il nuovo piano di sviluppo | elettronauti. It
    Enel x way wallbox ricarica domestica | elettronauti It

    La situazione attuale in Italia e Spagna

    Ad Agosto 2022, secondo la stessa ENEL, circa la metà degli oltre 32.000 punti di ricarica in Italia erano di proprietà di ENEL X Way, mentre quasi un quarto si stima siano del secondo operatore, Be Charge. Per quanto riguarda il secondo mercato del gruppo in Europa, la Spagna, la controllata Endesa X Way a fine 2021 aveva già installato circa 10.000 punti di ricarica sia in spazi privati sia sul suolo pubblico. Secondo la testata El Economista, circa il 40% di questi punti di ricarica hanno una capacità maggiore di 50 kW, quindi sono colonnine “fast” (qui l’intervista, in spagnolo, a Elena Bernárdez, direttore generale di Endesa X Way).

    ⚡️ Leggi anche:  MG4 – L’elettrica cinese creata per la conversione di massa

    Enel x way: il nuovo piano di sviluppo | elettronauti. It
    La spagna con il brand endesa x way è il secondo mercato del gruppo enel in europa | elettronauti It

    La fonte di elettricità per Enel, sarà verde?

    La risposta è sì! Nel breve termine, il gruppo punta a incrementare la propria capacità installata da fonti rinnovabili di 19 GW nel triennio 2023-2025, per un investimento residuale (al netto di quanto già investito nel 2022) di circa 17 miliardi di euro nei sei Paesi di riferimento. La visibilità degli investimenti è alta, in quanto il gruppo può scegliere i progetti migliori all’interno di una pipeline di circa 70 GW con COD (Commercial Operation Date, ossia l’impegno a terminare il progetto entro una determinata scadenza in modo che sia pienamente operativo a quella data) entro il 2025. Al termine del periodo del piano, quindi, il gruppo dovrebbe avere installato 18 GW di eolico (onshore), 17 GW di solare (fotovoltaico), 4 GW di storage (batterie di accumulo) ed un livello di capacità idroelettrica invariata (26 GW). Tralasciamo per semplicità gli investimenti nello “stewardship model”, ossia in progetti in cui ENEL partecipa in minoranza, in particolare in altri paesi considerati non strategici.

    Enel x way: il nuovo piano di sviluppo | elettronauti. It
    Enel green power è il più grande player quotato in termini di capacità rinnovabile installata | elettronauti It

    Pronti a investire in Borsa?

    Infine, sarà interessante capire come il management valorizzerà la rete di ricariche elettriche di proprietà, sotto il brand Enel X Way, la cui “cristallizzazione di valore” è attesa nel 2024, con una IPO (Initial Public Offering, ossia offerta pubblica di quotazione in Borsa di un nuovo titolo azionario) oppure tramite altre vie ancora da definire (ad esempio la cessione di una quota di minoranza ad un fondo infrastrutturale).


    Siete pronti ad investire nella più grande rete di ricarica del sud Europa, del Sud America, ad una delle prime negli USA?

    5 1 vota
    Article Rating
    Iscriviti
    Notificami
    0 Commenti
    i feedback inline
    Vedi tutti i commenti
    ARTICOLI SIMILI
    Emanuele Oggioni
    Emanuele Oggioni
    Analista finanziario, curioso di natura, Tesla owner e appassionato di e-mobility.

    Tesla incrementa la produzione del Cybertruck mentre aumentano le consegne e una grande flotta viene avvistata presso Gigafactory Texas

    Tesla incrementa la produzione del Cybertruck mentre aumentano le consegne e una grande flotta viene avvistata presso Gigafactory Texas.

    E se un giorno gli astronauti mangiassero “riso di manzo” coltivato?

    Dalla Corea arriva una nuova invenzione particolare. Si tratta di un ibrido composto da carne di manzo coltivata sui chicchi di riso.

    Scout Motors apre il cantiere statunitense dove costruirà i suoi pick-up off-road completamente elettrici

    Scout Motors ha raggiunto un importante traguardo con l'apertura nella Carolina del Sud del suo futuro centro di produzione di pick-up elettrici.

    La neve per pochi è un emblema del cambiamento climatico in atto

    Se guardiamo la neve, i ghiacciai e le montagne il cambiamento climatico si fa più "consistente" e visibile.
    25,000FansLike
    12,000FollowersFollow
    7,500FollowersFollow
    9,000FollowersFollow
    581FollowersFollow
    115,000SubscribersSubscribe

    Rivian crolla del 25% in un giorno

    Elon Musk lo aveva predetto, e se parla di BEV va ascoltarlo. Stiamo parlando di Rivian, il produttore di pick-up elettrici, quindi rivale di Tesla Cybertruck.

    Mercedes troppo ottimistica sull’elettrico. Punti di vista?

    L'azienda tedesca Mercedes avrebbe rivisto i piani per il futuro, come già fatto da altre compagnie tedesche quali BMW, Volkswagen e Audi.

    Il lato oscuro del limite dei 30 km/h

    Città a 30 km/h? Non sono tutte rose e fiori. Mettiamo a confronto i risvolti positivi rispetto ai nascosti risvolti negativi.

    Sony e Honda uniscono le forze nella corsa verso i veicoli elettrici: tre modelli previsti entro la fine degli anni ’20

    Sony e Honda uniscono le forze nella corsa verso i veicoli elettrici: tre modelli previsti entro la fine degli anni '20, una berlina, un SUV ed una compatta.