banner chargesplit
- Pubblicità -
More
    HomeAuto ElettricheEX90: Volvo punta sulla tecnologia V2G (vehicle to grid)

    EX90: Volvo punta sulla tecnologia V2G (vehicle to grid)

    EX90, con la sua batteria da 111 kWh ed autonomia fino a 680 Km, è la prima Volvo dotata della tecnologia V2G (Vehicle to Grid), che trasforma l’automobile in un’accumulatore bidirezionale in grado sia di ricaricarsi che di cedere energia alla casa o alla rete pubblica.

    Il suo funzionamento si basa sul concetto che la batteria dell’automobile è in grado di immagazzinare molta più energia di quanta non se ne consumi nell’uso quotidiano, pertanto l’energia accumulata può essere immessa in rete nelle ore di maggiore fabbisogno a fronte di un compenso, oppure può alimentare l’abitazione.

    La casa svedese crede in questa tecnologia a tal punto da aver creato la Volvo Cars Energy Solutions, una nuova business unit del gruppo dedicata allo sviluppo di tecnologie per l’accumulo dell’energia elettrica e per la ricarica.

    V2G, lo standard che cambia il modo di pensare l’auto

    Lo sviluppo della mobilità elettrica diventa cruciale non solo in ottica della sostenibilità ambientale, ma sempre di più per questioni tecniche e tecnologiche.

    Con lo sviluppo delle fonti di energia rinnovabile, che come sappiamo tutti non sono programmabili, diventa indispensabile l’utilizzo di batterie di accumulo per stoccare l’energia prodotta e utilizzarla nei momenti di bisogno, anche al mancare della produzione.

    Tecnologia V2G – fonte Volvo | Elettronauti.it

    Immaginiamo per esempio un impianto fotovoltaico installato sul tetto di un abitazione, che senza un accumulo, andrà a produrre energia elettrica durante le ore diurne per poi cessare la sua produzione, come ovvio, durante le ore notturne.

    Ecco che se in garage è parcheggiata una vettura elettrica che monta una batteria di una capacità più o meno grande, 111 kWh nel caso della Volvo EX90, questa può diventare uno strumento cruciale per immagazzinare l’energia elettrica prodotta dall’impianto fotovoltaico di giorno, per poi alimentare l’abitazione, o altre abitazioni a fronte di un compenso, durante la notte, attraverso uno scambio bidirezionale dell’energia elettrica.

    Questa tecnologia risulta particolarmente utile anche per stabilizzare la rete elettrica durante i momenti di maggiore richiesta, compensando il fabbisogno di elettricità e riducendo la produzione mediante fonti fossili.

    Lo scambio bidirezionale: cos’é?

    Ex90: volvo punta sulla tecnologia v2g (vehicle to grid) | elettronauti. It
    Logica v2g fonte abb | elettronauti It

    Si definisce “scambio bidirezionale” perché è possibile veicolare l’energia elettrica sia nel verso della batteria dell’automobile, ricaricandola, che nel verso della rete, alimentando le utenze con l’energia accumulata.

    Se fino ad oggi la ricarica è stata monodirezionale, quindi la batteria poteva solo essere ricaricata, la concezione dell’automobile come strumento di accumulo e cessione di energia verso la rete non è fantascienza, tanto che Volvo ha avviato un progetto pilota in Svezia per testare la tecnologia V2G sulla rete locale utilizzando appositamente Wallbox AC a basso costo, e punta poi ad applicarla su larga scala.

    Il 90% di tutti gli spostamenti giornalieri avviene con un consumo inferiore a 20 kWh. Ciò significa che nelle batterie è disponibile un'ampia riserva di energia che può essere utilizzata per altre finalità, consentendo ai nostri clienti di trarre vantaggi economici, oltre che apportare notevoli benefici in termini climatici.
    Estratto del comunicato stampa di Volvo Cars

    Questo processo per l’utente è impercettibile, infatti viene ceduta solo l’energia in eccesso, e attraverso la ricarica intelligente è possibile anche caricare la propria automobile nei momenti più favorevoli dal punto di vista economico e della sostenibilità.

    Il V2G è solo uno dei vantaggi che portano i veicoli elettrici nell’ottica di un ecosistema energetico, che vede l’energia elettrica praticamente in ogni ambito della nostra vita, a partire dal riscaldamento delle nostre abitazioni.

    Elettronauti. It - categoria geely group

    Conoscevi già la tecnologia V2G applicata da Volvo su EX90?

    Fonte

     


    Lorenzo
    Lorenzo
    Appassionato di tutte le forme di energia, in particolare di quelle rinnovabili, che credo siano il vero valore aggiunto per una mobilità sostenibile. Con le auto elettriche è stato amore grazie ad un retrofit tra i banchi di scuola.

    Incentivi 2024 | Quanto costa Smart #1?

    Gli incentivi italiani 2024 destinati all'acquisto delle auto elettriche sono alle porte. Ecco quanto costeranno Smart #1 Pro e Pro+.

    Incentivi 2024 | Quanto costa Opel Corsa-e?

    Gli incentivi italiani 2024 destinati all'acquisto delle auto elettriche sono alle porte. Ecco quanto costerà Opel Corsa-e

    Stellantis e Leapmotor lanciano una joint venture per lo sviluppo di veicoli elettrici

    Stellantis e Leapmotor lanciano una joint venture per lo sviluppo di veicoli elettrici, presenterà due nuovi modelli di veicoli elettrici in Europa a settembre.