banner chargesplit
- Pubblicità -
More
    HomeAmbienteAlimentazioneFactorial Energy apre la più grande fabbrica di batterie allo stato solido...

    Factorial Energy apre la più grande fabbrica di batterie allo stato solido in America

    La startup Factorial Energy, specializzata nello sviluppo di batterie, ha recentemente annunciato l’apertura di un nuovo impianto di produzione che si ritiene essere il più grande negli Stati Uniti per le batterie allo stato solido, anche se non è stata ancora definita una tempistica per la produzione su larga scala.

    Situata nel sobborgo di Methuen, Massachusetts, vicino a Boston, la struttura da 50 milioni di dollari “avrà una capacità di produzione di 200 MWh“, come dichiarato in un comunicato stampa da parte di Factorial.

    Factorial energy nuovo impianto di produzione | elettronauti. It
    Factorial energy nuovo impianto di produzione | elettronauti It

    L’azienda, ha investito notevolmente negli ultimi 6 anni nello sviluppo di batterie allo stato solido e nella ricerca chimica per creare la sua tecnologia brevettata, il “Factorial Electrolyte System” che afferma essere pratica, orientata al cliente e indipendente dagli elettrodi.

    Il risultato è la prima cella batteria allo stato solido su scala commerciale, caratterizzata da un profilo prestazionale bilanciato.

    In un comunicato stampa, il CEO di Factorial Energy, Siyu Huang, ha dichiarato:

    Siamo entusiasti di aprire il nostro impianto di batterie di prossima generazione in Massachusetts, mentre espandiamo la produzione su larga scala delle nostre batterie. Questa struttura ci permetterà di soddisfare le esigenze dei nostri partner automobilistici e di portare avanti la nostra missione di commercializzare batterie a stato solido. Essendo un'azienda statunitense, siamo anche orgogliosi di contribuire alla produzione locale di batterie per veicoli elettrici e all'innovazione nel settore delle batterie.

    L’impianto sarà situato vicino al centro di ricerca e sviluppo di Factorial, dove l’azienda sta perfezionando i processi di produzione di celle batterie a una velocità e volume adatti alla produzione di massa.

    La maggior parte delle attrezzature utilizzate nella struttura sarà simile a quella impiegata nella produzione di batterie agli ioni di litio, contribuendo a contenere i costi.

    La nostra struttura produrrà batterie a stato solido delle dimensioni di veicoli a velocità e volumi previsti per la pre-produzione, aprendo la strada alla produzione su larga scala e sfruttando economie di scala.
    Joe Taylor, presidente esecutivo di Factorial
    Factorial energy batterie allo stato solido | elettronauti. It
    Factorial energy batterie allo stato solido | elettronauti It

    Factorial Energy collabora con grosse case automobilistiche

    Le batterie di Factorial hanno ricevuto la certificazione delle Nazioni Unite e sono state testate da case automobilistiche come Stellantis, Mercedes-Benz e Hyundai.

    Al CES di gennaio, Factorial ha presentato una cella da 100 Ampere/ora (Ah) sviluppata in collaborazione con Stellantis, di dimensioni superiori alla cella da 40 Ah mostrata precedentemente da Factorial, tuttavia, non sono stati discussi dettagli sui piani di produzione.

    Factorial afferma che le sue batterie da 100 Ah hanno una densità di energia superiore del 20-50% rispetto alle tipiche batterie agli ioni di litio ed è anche più sicura.

    La promessa di una maggiore densità energetica ha portato altre case automobilistiche a investire in batterie allo stato solido, a vantaggio delle aziende che sviluppano queste batterie. 

    Solid Power,ha ottenuto il sostegno di Ford e BMW.

    Altre case automobilistiche stanno sviluppando internamente batterie allo stato solido

    Honda, Toyota e Nissan hanno tutte annunciato i propri progetti, con l’intento di produrli e utilizzarli in prodotti più avanti nel decennio

    La tempistica recentemente annunciata da Toyota prevede un “uso commerciale” nel 2027 o 2028, subito dopo il lancio di una nuova generazione di veicoli elettrici, Nissan mira a mantenere una tempistica simile.


    La sfida per il futuro, sarà quella di realizzare batterie sempre più performanti e sicure. Fateci sapere nei commenti cosa ne pensate.

    Fonte

     


    Andrea Cornali
    Andrea Cornali
    Il mio interesse per il mondo elettrico è nato nel 2020, anno in cui ho iniziato a collaborare con Matteo. Da allora, la mia passione è cresciuta costantemente. Nel 2021, ho abbandonato la mia auto termica per passare a un veicolo elettrico. Ora, sono entusiasta di condividere la mia conoscenza in questo settore. Ogni giorno, cerco di combinare la mia passione per la tecnologia e l'attenzione per l'ambiente per contribuire in modo positivo al mondo che ci circonda.

    Incentivi 2024 | Quanto costa Smart #1?

    Gli incentivi italiani 2024 destinati all'acquisto delle auto elettriche sono alle porte. Ecco quanto costeranno Smart #1 Pro e Pro+.

    Incentivi 2024 | Quanto costa Opel Corsa-e?

    Gli incentivi italiani 2024 destinati all'acquisto delle auto elettriche sono alle porte. Ecco quanto costerà Opel Corsa-e

    Stellantis e Leapmotor lanciano una joint venture per lo sviluppo di veicoli elettrici

    Stellantis e Leapmotor lanciano una joint venture per lo sviluppo di veicoli elettrici, presenterà due nuovi modelli di veicoli elettrici in Europa a settembre.