banner chargesplit
- Pubblicità -
More
    HomeAuto ElettricheGaranzia auto elettriche: la guida riepilogativa

    Garanzia auto elettriche: la guida riepilogativa

    Qual è il produttore di auto elettriche che offre la migliore garanzia? Chi allevia la nostra ansia da un guasto imprevisto? Analizziamo insieme i dati riportati nella nostra guida riepilogativa con una premessa.

    La garanzia che appare migliore: Toyota e Lexus… ma attenzione ai costi nascosti!

    Anticipiamo qui un aspetto importante: quasi tutti i produttori che offrono una garanzia superiore a quella minima legale di 2 anni associano questa garanzia estesa al vincolo dei tagliandi presso la rete ufficiale. Tagliandi che hanno un costo importante, nonostante si tratti di auto elettriche. Prendiamo il caso di Toyota: per la bZ4X sono necessari 6 tagliandi entro i primi 90.000 km che è possibile preacquistare al costo di 1.117 € (con un 15% di sconto sui ricambi). Un prezzo che risulta la metà rispetto a quello di una versione ibrida come il RAV4 ma che risulta comunque importante per una vettura elettrica che di fatto dovrebbe richiedere una manutenzione molto più ridotta, come insegna Tesla, grazie ad un’esperienza sulle vetture esclusivamente elettriche che nessun costruttore può vantare. Non è quindi chiaro quanto verrà richiesto ad un acquirente Toyota per mantenere le garanzie promesse, dopo la percorrenza dei primi 90.000 km, perché garantire il 70% di efficienza per una percorrenza di 1 milione di chilometri, appare quanto meno azzardato e poco credibile.

    Tabella riepilogativa e note sulle varie garanzie

    ProduttoreModelloGaranzia autoGaranzia batteriaSOH batteriaNote
    Abarth*2 anni8 anni o 160.000 kmNon indicatoPossibilità di estendere a 5 anni la garanzia auto
    Aiways*5 anni o 150.000 km8 anni o 150.000 km75%
    Audi*2 anni8 anni o 160.000 km70%Possibilità di estendere a 5 anni / 150.000 km la garanzia auto
    BMW*2 anni8 anni o 160.000 kmNon indicatoPossibilità di estendere a 5 anni senza limiti di km la garanzia auto
    BYD*6 anni o 150.000 km8 anni o 200.000 km70%Motore garantito 8 anni o 150.000 km
    CitroenAmi2 anni3 anni o 40.000 km70%
    Citroen*2 anni8 anni o 160.000 km70%Possibilità di estendere a 5 anni / 150.000 km la garanzia auto
    Cupra*2 anni8 anni o 160.000 km70%Possibilità di estendere a 5 anni / 150.000 km la garanzia auto
    Dacia*3 anni o 100.000 km8 anni o 120.000 km75%Possibilità di estendere a 5 anni / 100.000 km la garanzia auto
    DFSK*2 anniNon indicatoNon indicatoPossibilità di estendere a 3 anni la garanzia auto
    DR*5 anni o 100.000 km8 anni o 100.000 km70%
    DS*2 anni8 anni o 160.000 km70%Possibilità di estendere a 5 anni / 150.000 km la garanzia auto
    FiatTopolino2 anni3 anni o 40.000 km70%
    Fiat*2 anni8 anni o 160.000 km70%Possibilità di estendere a 5 anni / 200.000 km la garanzia auto
    FordE-Transit cabinato2 anni8 anni o 160.000 km65%
    Ford*2 anni8 anni o 160.000 km70%
    Honda*3 anni o 100.000 km8 anni o 160.000 kmnon indicatoIl motore ha una garanzia di 5 anni o 100.000 km
    Hyundai*5 anni (km illimitati)8 anni o 160.000 kmnon indicato
    Jaguar*5 anni o 150.000 km8 anni o 160.000 km70%
    Jeep*2 anni8 anni o 160.000 kmnon indicatoPossibilità di estendere a 5 anni / 200.000 km la garanzia auto
    KGM*7 anni o 150.000 km7 anni o 150.000 kmnon indicatoLa garanzia contro la corrosione è limitata a 6 anni
    Kia*7 anni o 150.000 km7 anni o 150.000 km70%Nei primi 3 anni la garanzia auto non prevede un limite al chilometraggio
    Lexus*15 anni o 250.000 km10 anni o 1.000.000 km70%
    Lotus*5 anni o 150.000 km8 anni o 200.000 km70%
    Maserati*3 anni (km illimitati)8 anni o 160.000 km70%
    Maxus*5 anni o 100.000 km8 anni o 200.000 kmnon indicato
    Mazda*6 anni o 150.000 km8 anni o 160.000 km70%
    MercedesEQS, EQE SUV, EQS SUV2 anni10 anni o 250.000 km70%
    Mercedes*2 anni8 anni o 160.000 km70%
    MG*7 anni o 150.000 km7 anni o 150.000 km70%
    Mini*2 anni8 anni o 160.000 kmnon indicatoGaranzia auto estendibile fino a 5 anni (tramite assicurazione Allianz)
    Nissan*3 anni o 100.000 km8 anni o 160.000 km9 tacche su 129 tacche su 12, come indicato sul quadro strumenti del veicolo
    Opel*2 anni8 anni o 160.000 km70%Garanzia auto estendibile fino a 5 anni o 40.000 km l’anno
    Peugeot*2 anni8 anni o 160.000 km70%Garanzia auto estendibile fino a 5 anni
    Polestar*2 anni8 anni o 160.000 km70%Estensione di garanzia auto tramite assicurazione Helvetia
    Porsche*2 anninon indicatonon indicatoGaranzia auto estendibile fino a 15 anni o 200.000 km
    Renault*2 anni8 anni o 160.000 km70%Garanzia auto estendibile fino a 5 anni o 150.000 km
    Rolls Royce*4 anninon indicatonon indicato
    Seres*5 anni o 100.000 km7 anni o 120.000 kmnon indicato
    Skoda*2 anni8 anni o 160.000 km70%Garanzia auto estendibile fino a 5 anni o 150.000 km
    SmartEQ fortwo2 anni8 anni o 100.000 kmnon indicato
    Smart*3 anni o 45.000 km8 anni o 200.000 km70%Garanzia di 8 anni o 160.000 km sui componenti ad alta tensione (batteria esclusa)
    Subaru*8 anni o 160.000 km8 anninon indicatoNon è riportato un limite al chilometraggio per la garanzia della batteria
    TeslaModel S, X4 anni o 80.000 km8 anni o 240.000 km70%
    TeslaModel 3, Model Y4 anni o 80.000 km8 anni o 160.000 km70%
    TeslaModel 3 Long Range, Model Y Long Range, Model Y Performance4 anni o 80.000 km8 anni o 192.000 km70%
    Toyota*15 anni o 250.000 km10 anni o 1.000.000 km70%
    Volkswagen*2 anni8 anni o 160.000 km70%Garanzia auto estendibile fino a 5 anni o 150.000 km
    Volvo*2 anni8 anni o 160.000 km70%Garanzia auto estendibile fino a 5 anni o 150.000 km
    ZD*2 anninon indicatonon indicatoGaranzia auto estendibile fino a 5 anni o 100.000 km
    *SOH significa State of Health e identifica la percentuale di batteria rimanente. In questo caso specifico è la percentuale di batteria rimanente che la casa produttrice certifica dopo un quantitativo di km percorsi.
    
    Ad esempio, Tesla dichiara che anche dopo 240.000 km su Model S e Model X rimane utilizzabile almeno il 70% della batteria originale.

    La tabella riassuntiva riporta esclusivamente i produttori che al momento hanno almeno un’auto elettrica in vendita (abbiamo aggiunto in via eccezionale anche delle microcar). Alcuni modelli non seguono la garanzia standard (indicata con *) e sono indicati in una apposita riga. La garanzia fa riferimento alle condizioni di veicoli elettrici nuovi oggi disponibili e non a quelle applicate negli anni precedenti (spesso inferiori), inoltre è riportata solo quella per i clienti privati (non business) ed è limitata ai veicoli elettrici e non anche per plugin, ibridi o a combustibili. Dalla tabella emerge un’offerta diversificata dove si nota che nessun produttore offre estensioni a pagamento sulla garanzia sulla batteria (mentre viene offerta l’estensione sulla garanzia dell’auto) e pochi produttori si spingono oltre la soglia degli 8 anni di garanzia. Come già detto, fanno eccezione Toyota e Lexus, appartenenti allo stesso gruppo, che offrono 15 anni di garanzia sul veicolo e 10 sulla batteria, a condizione di rispettare i tagliandi previsti, che è in molti casi una condizione imposta da molti altri produttori.

    Garanzia auto elettriche: la guida riepilogativa  | elettronauti. It
    Miglior risultato nel confronto gruppo toyota | elettronauti It

    L’importanza della garanzia

    L’auto elettrica ha un costo d’acquisto importante, generalmente superiore a quello di un’auto a benzina e buona parte della differenza è attualmente determinata dal costo della batteria. La semplicità costruttiva riduce drasticamente i componenti, basti ricordare il numero infinito di parti di un motore endotermico e del cambio, sia esso manuale quanto automatico. Non è necessario provvedere a continui controlli sui fluidi, non essendo presenti, mentre l’impianto frenante è soggetto a sollecitazioni minime, grazie al motore elettrico che è in grado di fungere da generatore di corrente durante le frenate, decelerazioni e discese. Una BEV é composta da un minor numero di componenti, molti dei quali concepiti per garantire una lunga vita con scarsa manutenzione, ma quando uno di questi si rompe è necessario rivolgersi presso officine specializzate che hanno listini di riparazione più alti anche in virtù dei costi elevati per l’acquisto dell’attrezzatura specifica per i veicoli elettrici. Per questo una garanzia estesa è in grado di offrire un’adeguata protezione al proprio investimento economico oltre a garantire un più alto prezzo di rivendita: l’acquirente potrà acquistare il nostro veicolo usato potendo contare sulla garanzia ufficiale della casa. Quando si acquista un’auto nuova o usata, la garanzia rientra certamente tra i parametri da considerare.

    L’Europa sta lavorando per stabilire una garanzia minima, limitando la sua proposta alle sole batterie. L’UNECE (United Nations Economic Commission for Europe) nel 2021 ha presentato una proposta al ribasso, prevedendo una capacità della batteria non inferiore all’80% per auto con percorrenze fino a 100.000 km e fino al 70% per percorrenze fino a 160.000 km o 8 anni di vita (la garanzia scade al verificarsi di uno dei 2 eventi). Una proposta poco coraggiosa che si limita a replicare ciò che quasi tutti i produttori offrono già, ad eccezione delle microcar.

    Fiat celebra i 100 anni insieme a disney con la topolino  | elettronauti. It
    Fiat topolino dolcevita | elettronauti It

    Attenti alle clausole scritte in piccolo

    Nei casi di garanzia superiore a quella legale (2 anni senza limiti di chilometraggio) spesso ci sono delle clausole che limitano la garanzia: l’uso e le finalità del veicolo (alcuni produttori ad esempio riducono la garanzia per chi usa l’auto per servizio taxi), il rispetto dei tagliandi programmati, l’uso di componenti originali e il rispetto delle condizioni d’uso previste nel manuale d’uso dell’auto. In alcuni casi l’estensione della garanzia sull’auto è offerta tramite una società di assicurazioni, come nel caso di Polestar o Mini: questo può complicare l’esperienza dell’utente che finisce per avere un interlocutore diverso rispetto al produttore d’auto. Non per tutti i produttori è stato possibile riportare i dati della garanzia: sebbene per alcuni i dati sono reperibili su siti di terze parti, non avendone trovata traccia nei siti ufficiali abbiamo preferito non riportarli (è il caso di Rolls Royce che dovrebbe offrire ben 10 anni di garanzia sulla batteria), anche perché talvolta la garanzia cambia da paese a paese. E’ bene farvi consegnare la garanzia per iscritto prima della stipula del contratto di acquisto, sia per l’auto che per tutte le sue componenti.

    Nella tabella abbiamo ricostruito le garanzie offerte dai vari produttori ma non abbiamo considerato la qualità del servizio di assistenza e i vantaggi di una rete di officine ben distribuita sul territorio e i tempi di riparazione. Questi ultimi sono dettati dalla legge e coinvolgono anche la disponibilità dei pezzi di ricambio: purtroppo negli ultimi anni e in particolare in quelli successivi all’arrivo del Covid troppo spesso i magazzini dei produttori (anche quelli europei) si trovano sguarniti delle parti di ricambio, costringendo la riparazione a durare più tempo del dovuto, anche oltre i limiti di legge, complice la scarsa vigilanza delle autorità competenti e la resistenza dei malcapitati clienti ad adire le vie legali per vedersi riconosciute le proprie ragioni. Valutate dunque attentamente la serietà, la qualità, l’affidabilità e la velocità con cui operano i vari produttori per l’assistenza dell’auto.

    Curiosità

    Nissan: non indica lo stato di salute minimo della batteria ma usa una formula diversa che ci lascia perplessi:

    "La batteria di trazione agli Ioni di Litio è anche garantita in caso di perdita della capacità al di sotto delle 9 tacche su 12 (come indicato sul quadro strumenti del veicolo)".

    Vinfast: non è presente in elenco perché ancora non commercializza in Italia ma potrebbe arrivare già quest’anno o il prossimo. Per farsi perdonare i problemi di gioventù che il brand ha riscontrato col suo esordio negli USA e per tranquillizzare i clienti europei, Vinfast potrebbe offrire una garanzia di 10 anni e circa 200.000 km oltre ad una gradita novità: un indennizzo per ogni problema che si presenta e per ogni giorno di fermo oltre i 3 giorni massimi lavorativi previsti per la riparazione.

    GAC Aion: cambiamo continente e andiamo in Cina per scoprire che lì ci sono produttori che offrono addirittura la garanzia a vita. E’ il caso della GAC Aion LX Plus, SUV top di gamma della GAC Aion, con una batteria da 144 kWh capace di percorrere 1.000 km. Un altro pianeta.


    Ritenete che i produttori debbano offrire una garanzia migliore o quella attualmente proposta è sufficiente?

    Abbiamo usato come fonti dirette i produttori

     


    E-nzo
    E-nzo
    Informatico, appassionato di auto e di traversi. Attento alle ultime novità e tendenze, guardo con interesse e curiosità cosa accade nel mondo, vi racconterò pregi e difetti dell'auto elettrica senza filtri o pregiudizi.

    L’hypercar OWL di Aspark diventa l’EV più veloce del mondo con 438,7 km/h

    C'è una nuova hypercar elettrica a dar fastidio a Tesla e Rimac, la giapponese Aspark OWL, con l'aiuto dell'italiana Manifattura Automobili Torino, ha...

    Fiat Grande Panda, il crossover elettrico da meno di 25.000 Euro

    La "cugina" della Citroën ë-C3 sta arrivando. Fiat ha presentato la Grande Panda. Design squadrato che ricorda il vecchio e inimitabile Pandino.

    E-mobility, bisogna dotarsi di un estintore?

    L'incendio di un veicolo ibrido o elettrico può avere conseguenze drammatiche e ciò rende obbligatorio equipaggiarsi di un estintore.