banner chargesplit
- Pubblicità -
More
    HomeAuto ElettricheGeely aumenta la sua quota di partecipazione in Aston Martin

    Geely aumenta la sua quota di partecipazione in Aston Martin

    L’interesse di Geely per i marchi del segmento premium e di lusso come Aston Martin rimane molto forte e il gruppo cinese ha appena aumentato la sua quota al 17% con la ferma intenzione di aiutare il marchio inglese a portare avanti la sua strategia di elettrificazione.

    Ricordiamo che Geely è già molto presente sul mercato europeo con marchi come Volvo Cars, Polestar, Smart, Lotus, Lynk & Co e London Electric Vehicle Company (LEVC), azienda britannica che produce i nuovi taxi ibridi plug-in londinesi. Condividendo tecnologia e piattaforme, Geely è diventata uno dei principali produttori di veicoli elettrici in Cina e nel corso degli anni ha introdotto nuovi marchi dedicati ai veicoli elettrici, tra cui Farizon AutoZEEKR il marchio elettrico con standard high-tech e Geometry, la sua azienda di auto elettriche per il mercato di massa.

    Le azioni di Aston Martin salgono mentre Jelly aumenta la posta in gioco | Elettronauti.it

    ⚡️ Leggi anche: Tesla e BYD sono in testa nel mondo delle auto elettriche, mentre i produttori di auto giapponesi vanno a rilento

    Riacquisto azioni Aston Martin

    Nel dettaglio, il gruppo Zhejiang Geely Automobile Holdings Ltd ha riacquistato le azioni detenute dal principale azionista, la società di investimento guidata dal miliardario canadese Lawrence Stroll, presidente di Aston Martin. Geely ha infatti acquisito 42 milioni di azioni di Yaw Tree, che riducono la sua partecipazione al 21%, oltre a 28 milioni di nuove azioni. L’operazione rappresenta un finanziamento complessivo di 234 milioni di sterline (269 milioni di euro) e ha portato a un rialzo del 20% delle azioni Aston Martin alla Borsa di Londra.

    Geely aumenta la sua quota di partecipazione in aston martin | elettronauti. It
    Aston martin dbs 770 con la serie speciale ultimate finisce lepoca del v12 | elettronauti It

    Il gruppo cinese, che nel 2022 è stato il 16° costruttore automobilistico al mondo per vendite di auto, entra così a far parte del consiglio di amministrazione di Aston Martin, diventando il terzo maggiore azionista dietro Yaw Tree e il Fondo per gli investimenti pubblici dell’Arabia Saudita

    ⚡️ Leggi anche: Un papà ha fatto fare a Castagna Milano una Citroën Ami ispirata ad Aston Martin per suo figlio di 16 anni

    Geely Holding ha l’opportunità di nominare un rappresentante degli azionisti nel Consiglio di amministrazione di Aston Martin e di nominare una seconda persona come osservatore: questo significa un’importante voce in capitolo.

    Geely aumenta la sua quota di partecipazione in aston martin | elettronauti. It
    Geely e aston martin un connubio perfetto per nuovi modelli elettrificati | elettronauti It

    Il presidente e fondatore di Geely, Eric Li, ha espresso fiducia nelle prospettive di crescita dell’azienda, nelle sue tecnologie e nel suo team di gestione. L’intenzione da parte di Geely è quella di creare sinergie e s’impegna a non aumentare ulteriormente la partecipazione prima dell’agosto 2024. Da parte di Aston Martin, Lawrence Stroll ha dichiarato che l’arrivo del produttore cinese può offrire una profonda comprensione del mercato cinese eapre l’accesso al suo know-how tecnologico nell’ottica di lanciare la sua prima auto elettrica nel 2025.


    Riuscirà Geely a far evolvere il marchio Aston Martin nell’era elettrificata?

    Fonte

    1. Sehr interessantes Fahrzeug, würde mich über weitere Informationen freuen. Bin begeistert, es wäre das richtige Fahrzeug für meine Frau und…

    Alan Murarotto
    Alan Murarotto
    tecnico meccatronico, formatore automotive, professionista della mobilità. Aiuto i lettori a districarsi nel labirinto delle dinamiche che governano la transizione energetica, dalla burocrazia agli aspetti legati alla guida di veicoli elettrici e non solo, con accenni tecnici per una visione a 360°.

    Overshoot Day 2024, cadeva domenica 19 maggio, purtroppo…

    Per chi non lo sapesse, per Overshoot Day si intende quel giorno dell'anno in cui un determinato Paese, o la Terra intera, esaurisce le risorse rinnovabili...

    Fisker riduce i prezzi dei modelli Ocean 2023

    Fisker ha annunciato una significativa riduzione dei prezzi dei modelli Ocean 2023 negli Stati Uniti, nel tentativo di risollevare le sue sorti.

    Gli ibridi plug-in di Toyota emettono 4 volte più CO2 di quanto affermato dall’azienda

    I nuovi dati pubblicati dall'Agenzia dell'Unione Europea per l'Ambiente dimostrano che le case automobilistiche sovrastimano notevolmente l'efficienza dei loro veicoli per i modelli a benzina, diesel e ibridi plug-in.