banner chargesplit
- Pubblicità -
More
    HomeAuto ElettricheGM non supporterà CarPlay di Apple - I concessionari non sono felici:...

    GM non supporterà CarPlay di Apple – I concessionari non sono felici: “ci sono un numero infinito di modi in cui questa scelta potrebbe andare male”

    All’inizio di quest’anno, GM ha annunciato la sua discutibile decisione di abbandonare CarPlay in tutti i suoi futuri veicoli elettrici, optando invece per una partnership con Google. 

    L’azienda ha ricevuto un’incredibile quantità di critiche da quell’annuncio e, senza sorpresa, anche i concessionari GM non sono troppo contenti della mossa.

    Un nuovo rapporto del Detroit Free Press raccoglie i commenti e le preoccupazioni dei concessionari GM, ancora alle prese con l’annuncio a sorpresa di GM. 

    Una fonte “in stretto contatto con diversi concessionari GM” ha spiegato che il “rischio di fallimento è molto alto” per una casa automobilistica che abbandona CarPlay.

    I forti dubbi della rete distributiva

    Nonostante l’annuncio pubblico di marzo, i concessionari GM non hanno ricevuto alcuna comunicazione dall’azienda su cosa stia accadendo esattamente.

    CarPlay funziona. Perché eliminarlo? Non conosciamo nemmeno il nome del nuovo sistema di GM, tanto meno quali vantaggi possano aspettarsi i nostri clienti. Senza  alcuna comunicazione da parte di GM. Cosa dovrei dire ai miei clienti?
    La stessa fonte citata in precedenza ha riportato la dichiarazione di un importante concessionario, che desidera restare anonimo per non crearsi problemi con la Casa di Detroit
    Gm non supporterà carplay di apple - i concessionari non sono felici: “ci sono un numero infinito di modi in cui questa scelta potrebbe andare male” | elettronauti. It
    Gm chevrolet blazer infotaiment senza carplay fonte gm | elettronauti It
    Il nuovo sistema non può semplicemente funzionare. Deve essere il migliore sul mercato. Deve essere migliore di CarPlay.
    Ha proseguito il concessionario

    I concessionari, riferisce la fonte, hanno anche messo in dubbio la tempistica della mossa di GM, che ha eliminato CarPlay mentre nel contempo intende concentrarsi sui veicoli elettrici con la sua architettura Ultium EV quest’anno.

    Perché lo facciamo in concomitanza con il lancio dei nostri nuovi veicoli più importanti? Non si sarebbero dovute spendere tutte le risorse dedicate allo sviluppo per il lancio dei veicoli veri e propri?
    
    Ribadisco, c'è un'infinità di modi in cui questo potrebbe andare male.
    La fonte al Detroit Free Press

    Non un singolo dissidente

    Altri concessionari GM citati hanno espresso preoccupazioni simili, tra cui il timore che la mossa possa costare molto ai concessionari ed ai venditori. GM, ovviamente, spera di poter incrementare i suoi profitti con una maggiore attenzione ai ricavi da abbonamento. L’azienda punta a ottenere da 20 a 25 miliardi di dollari di ricavi annuali dagli abbonamenti entro il 2030.

    I concessionari e i venditori GM temono che il cambiamento possa costare anche a loro. I reclami su un veicolo o sulle sue caratteristiche possono ridurre i pagamenti che ricevono per la soddisfazione dei clienti, con un costo potenziale di centinaia di migliaia di dollari.

     “Non vorremmo che ci fosse un intoppo nel lancio di questi nuovi prodotti chiave”, ha detto uno di loro. “Abbiamo molto in ballo”.

    L’opinione di 9to5Mac

    Non è possibile scrivere molto su questa mossa, ma ci auguriamo che Mary Barra, si imbatta sulle storie riportate dai giornali,
    
    Questo è un cambiamento che GM rimpiangerà. È un cambiamento che puzza di avidità e miopia. E arriva mentre case automobilistiche come Ford stanno raddoppiando la loro decisione di supportare CarPlay. In una recente intervista al Wall Street Journal, l'amministratore delegato di Ford Jim Farley ha dichiarato:
    
    “Il 70% dei nostri clienti Ford negli Stati Uniti sono clienti Apple. Perché dovrei andare da un cliente Apple e dirgli "buona fortuna!"? Non mi sembra una cosa centrata sul cliente. E Apple fa un ottimo lavoro. Quindi la nostra filosofia è diversa. La nostra filosofia è quella di creare la migliore esperienza Android e CarPlay che si possa immaginare.
    
    E poi daremo al cliente un'ottima opportunità di personalizzazione, in modo che possa ottenere ciò che desidera dall'esperienza interna. E poi, a bordo, un grande software per la produttività, l'autonomia parziale, la sicurezza e la protezione. È qui che i dati dell'auto fanno la differenza e noi possiamo essere diversi".
    
    Farley ha capito e comprende quanto CarPlay sia importante per gli acquirenti. GM e Mary Barra chiaramente non lo capiscono.
    
    Tesla e Rivian sono gli altri due grandi ritardatari nell'adozione di CarPlay, ma almeno hanno speso anni nello sviluppo dei rispettivi sistemi di infotainment.
    
    Non ho alcuna fiducia nella capacità di GM di creare qualcosa che possa anche solo lontanamente eguagliare l'affidabilità, la familiarità e le funzionalità di CarPlay.
    Elettronauti. It - categoria general motors group

    A vostro parere, la mancanza del supporto a CarPlay, può pregiudicare una vendita e dirottare il cliente su Marchi che offrono la compatibilità?

    Fonte

    1. Sehr interessantes Fahrzeug, würde mich über weitere Informationen freuen. Bin begeistert, es wäre das richtige Fahrzeug für meine Frau und…

    Gianfranco Franzoni
    Gianfranco Franzonihttp://myelectrictales.eu
    Sono un Dinosauro nel Mondo dell'Informatica ed Automotive che ha operato in Italia e negli Stati Uniti ed ora ritirato dalle attività lavorative dedica tutto il proprio tempo supportando la transazione alla mobilità elettrica ed a diffondere le informazioni corrette per salvare ll salvabile in un ambiente compromesso ma in parte recuperabile, iniziando dai comportamenti di ogni singola persona.

    ABB, con la “A400” ancora più ridotto il tempo di ricarica

    ABB ha presentato la nuova stazione di ricarica ultraveloce "A400", che promette prestazioni da urlo per una ricarica sempre più semplice e veloce.

    Incentivi 2024 | Quanto costa Dacia Spring?

    Gli incentivi italiani 2024 destinati all'acquisto delle auto elettriche sono alle porte. Ecco quanto costerà Dacia Spring.

    Automobilista alla guida di una Tesla con FSD attivo, schiva il treno prendendo il controllo all’ultimo secondo

    Automobilista alla guida di una Tesla con FSD attivo, schiva il treno prendendo il controllo all'ultimo secondo, riportando solo ferite lievi.