banner chargesplit
- Pubblicità -
More
    HomeAuto ElettricheInizia la produzione della Mini Countryman elettrica

    Inizia la produzione della Mini Countryman elettrica

    BMW ha annunciato l’inizio della produzione della Mini Countryman elettrica presso lo stabilimento di Lipsia. Quattro mesi dopo l’avvio della produzione della Mini Countryman con motori a combustione, anche i modelli completamente elettrici escono ora dalla linea di produzione di Lipsia.

    Da novembre, i modelli a combustione del SUV sono prodotti su un’unica linea insieme ai modelli della BMW Serie 1 e Serie 2. Grazie all’approccio produttivo flessibile, è possibile produrre motori a combustione, ibridi plug-in o auto puramente elettriche su un’unica linea, che viene utilizzata con l’avvio della produzione della Countryman elettrica, annunciato di recente. Attualmente, infatti, non esistono modelli puramente elettrici delle BMW Serie 1 e Serie 2.

    Inizio produzione mini countryman elettrica | elettronauti. It
    Mini countryman fonte bmw | elettronauti It

    Si parte dalle batterie…

    I pacchi batteria della Countryman saranno completamente assemblati a Lipsia. Secondo BMW, “tutte e tre le fasi del processo di produzione delle batterie ad alta tensione Gen 5 sono ora rappresentate nello stabilimento del BMW Group di Lipsia“. 

    Inizio produzione mini countryman elettrica | elettronauti. It
    Pacchi batterie per mini countryman fonte bmw | elettronauti It

    Le celle acquistate vengono prima verniciate (per renderle più resistenti), poi installate in moduli e, nella terza fase, i moduli vengono assemblati in batterie pronte per l’installazione nel gruppo batterie ad alta tensione. Per la produzione di componenti elettronici, nello stabilimento sono state allestite cinque linee di verniciatura delle celle, tre linee di produzione dei moduli e due linee per la produzione di batterie ad alta tensione, attualmente in fase di avviamento.

    "Siamo nel pieno della trasformazione verso la mobilità elettrica. A partire da quest'anno, lo stabilimento di Lipsia eseguirà tutte le fasi del nostro processo di produzione interna di batterie ad alta tensione. È il nostro prossimo grande passo avanti”.
    Markus Fallböhmer, responsabile produzione batterie BMW Group

    …e dai motori elettrici

    Anche le unità di propulsione vengono assemblate su un’unica linea nel reparto di assemblaggio unità dello stabilimento di Lipsia e preparate per il cosiddetto “matrimonio” con la carrozzeria. Per i due modelli completamente elettrici, il motore elettrico, la trasmissione e l’elettronica di controllo HEAT o highly integrated electric drive topology, vengono assemblati direttamente nello stabilimento.

    Inizio produzione mini countryman elettrica | elettronauti. It
    Assemblaggio componenti motore mini countryman fonte bwm | elettronauti It

    È stato necessario creare una nuova linea di assemblaggio solo per l’elettronica di controllo. La produzione dei modelli a combustione è iniziata con un numero iniziale di 100 veicoli al giorno. Con l’introduzione della versione elettrica, la produzione sarà incrementata a 500 veicoli al giorno, anche se non tutte le 400 unità aggiuntive saranno puramente elettriche. BMW può modificare la distribuzione con breve preavviso, a seconda della domanda. Ogni giorno verranno costruite altre 800 BMW. Per essere in grado di produrre fino a 350.000 unità all’anno, con un aumento di 100.000 unità, lo stabilimento di Lipsia è stato costantemente ampliato dal 2018. La carrozzeria, la verniciatura, l’assemblaggio e la logistica sono stati ampiamente ampliati e modernizzati.

    Purtroppo le prime Mini Countryman lanciate saranno solo benzina e diesel

    Il fatto che la terza generazione della Mini Countryman sarà lanciata come modello a benzina, diesel ed elettrico era già noto prima dell’anteprima del modello allo IAA Mobility 2023 di Monaco. La versione elettrica sarà disponibile a trazione anteriore o integrale.

    La versione monomotore è nota semplicemente come Mini Countryman E. Questa variante eroga 150 kW di potenza, 250 Nm di coppia e 8,6 secondi per lo scatto a 100 km/h. La Countryman SE ALL4 a trazione integrale si basa sulla BMW iX1 xDrive30: qui sono disponibili 230 kW e, con 494 Nm di coppia, raggiunge velocità a tre cifre in 5,6 secondi. Mentre il modello a trazione anteriore può percorrere 462 chilometri con una carica della batteria secondo il WLTP, il modello a trazione integrale ha un’autonomia di 433 chilometri. In entrambi i casi è installata una batteria da 66,5 kWh.

    Inizio produzione mini countryman elettrica | elettronauti. It
    Prima ricarica mini countryman fonte bmw | elettronauti It

    A differenza della Mini Cooper, la nuova Countryman elettrica può essere ricaricata con una corrente alternata fino a 22 kW. La ricarica rapida presso un punto di ricarica a corrente continua è possibile con una potenza di picco fino a 130 kW; anche in questo caso, Mini dichiara “poco meno di 30 minuti” per il processo di ricarica standard dal dieci all’80%. La Countryman dispone anche di un sistema di precondizionamento della batteria tramite il sistema di navigazione e di una funzionalità Plug&Charge.

    Anche i prezzi sono già noti: la Countryman E parte da 43.500 euro, mentre il modello a trazione integrale costerà 6.000 euro in più.

    La nostra opinione

    Anche le case che da più tempo hanno vetture elettriche a catalogo, continuano a presentare versioni diesel e benzina, prima delle versioni elettriche. Difficile che l’acquirente si orienti spontaneamente verso la transazione senza che la stessa venga supportata con convinzione anche dai produttori, quindi non possiamo che rammaricarci della situazione e sperare che l’inversione di tendenza si verifichi in tempi ragionevolmente veloci.

    Elettronauti. It - categoria bmw group

    Fateci sapere qual’è il vostro punto di vista

    Fonte

    Elettronauti. It - seguici su google news
    1. Sehr interessantes Fahrzeug, würde mich über weitere Informationen freuen. Bin begeistert, es wäre das richtige Fahrzeug für meine Frau und…

    Gianfranco Franzoni
    Gianfranco Franzonihttp://myelectrictales.eu
    Sono un Dinosauro nel Mondo dell'Informatica ed Automotive che ha operato in Italia e negli Stati Uniti ed ora ritirato dalle attività lavorative dedica tutto il proprio tempo supportando la transazione alla mobilità elettrica ed a diffondere le informazioni corrette per salvare ll salvabile in un ambiente compromesso ma in parte recuperabile, iniziando dai comportamenti di ogni singola persona.

    Anche Tesla licenzia

    A metà aprile Tesla ha annunciato di voler licenziare almeno il 10% della sua forza lavoro, pari a circa 140 mila persone, per cercare di ridurre i costi operativi.

    Tesla Supercharger – Le tariffe di ricarica aggiornate | Fine Aprile 2024

    Le tariffe sempre aggiornate della più grande rete di ricarica a corrente continua del mondo. Tesla e i suoi Supercharger si espandono alla velocità della luce.

    XPeng lancia due veicoli elettrici in Germania

    L'azienda automobilistica cinese XPeng Motors sta mantenendo la sua promessa di espandersi nei nuovi mercati europei quest'anno, con la Germania come...