banner chargesplit
- Pubblicità -
More
    HomeMicromobilitàBiciLa e-bike progettata per l'esercito e veloce come una moto

    La e-bike progettata per l’esercito e veloce come una moto

    Ebbene sì, esistono delle mountain bike elettriche per l’esercito! L’azienda californiana Hi Power Cycles (HPC), leader del settore delle biciclette elettriche, ha lanciato una divisione specializzata in prodotti militari chiamata HPC Defense. Il primo modello elettrico di questa nuova sezione si chiama: Revolution W.

    La e-bike progettata per l'esercito e veloce come una moto | Elettronauti.it
    La revolution w è una bici elettrica ad alte prestazioni pronta a tutto | elettronauti I

    Solitamente negli Stati Uniti le e-bike sono limitate ad una velocità massima di 45 km/h, una restrizione che non si applica ai prodotti destinati all’uso militare. La Revolution W è ultra potente, capace di raggiungere l’impressionante velocità di 130 km/h avvicinandosi alle prestazioni di una moto tutto questo grazie al suo motore elettrico da 10.500 watt e 280 Nm di coppia massima. La trasmissione di fabbricazione tedesca Schlumpf High-Speed Drive offre una funzione overdrive 2,5x che permette con un semplice tocco del tallone di aumentare la potenza della pedalata fino a raggiungere la velocità limite in autostrada. La Revolution W è dotata di sospensioni a lunga percorrenza, con un’escursione di 230 mm al posteriore e 200 mm all’anteriore, una autonomia di 160 km se si continua ad accelerare.

    Il veicolo più rapido per intervenire in ogni dove

    Le motociclette delle forze armate arrivarono per la prima volta sul campo di battaglia durante la Seconda Guerra Mondiale, dimostrando il loro valore. Rispetto alle moto da cross a combustione, le e-bike hanno il vantaggio di un peso notevolmente inferiore e di una maggiore manovrabilità.

    La e-bike progettata per l'esercito e veloce come una moto | Elettronauti.it
    Un motociclista dellesercito americano su una strada allagata in olanda nel novembre 1944 | elettronauti It

    Le e-bike non emettono odori, possono attendere in completo silenzio gli obiettivi e attraversare terreni accidentati, ripidi e irregolari, dove la maggior parte dei veicoli convenzionali sono inadeguati.

    Il vantaggio principale delle e-bike è la loro invisibilità

    La Revolution W di Hi Power Cycle sarà utile per missioni di ricognizione o per il trasporto di attrezzature, combinando agilità, resistenza e discrezione. Per le squadre delle forze speciali, che vengono spesso lanciate in territorio nemico e devono mettersi in posizione, la nuova tecnologia offre un modo per coprire silenziosamente grandi distanze, quindi fuggire da situazioni pericolose.

    Il cambiamento è già in atto

    L’arrivo di Bryan Maizlish, ex dirigente di Lockheed Martin e Northrop Grumman, come CEO di HPC Defense, ha segnato una nuova fase per l’azienda. Con una notevole esperienza nel settore pubblico, il nuovo capo apporta la sua esperienza allo sviluppo di tecnologie adatte alle esigenze dell’esercito, delle forze dell’ordine e dei governi locali.

    La e-bike progettata per l'esercito e veloce come una moto | Elettronauti.it
    Bryan Maizlish CEO di HPC e la sua creatura, la Revolution W | Elettronauti.it

    Il telaio della Revolution W leggero e resistente è realizzato in alluminio di qualità aerospaziale e fibra di carbonio. La bici, interamente assemblata in America, è disponibile nelle finiture mimetica e nera ma su richiesta la si può personalizzare. Benché il prezzo della e-bike ad uso militare non sia stato rivelato, la Revolution X di HPC ad uso civile e con un motore da 8.000 watt si vende in USA a 13.000$.

    La e-bike progettata per l'esercito e veloce come una moto | Elettronauti.it
    Il modello a uso civile revolution x

    Ad oggi diversi eserciti stanno scoprendo in guerra il vero potenziale delle e-bike tra cui la “cavalleria” elettrificata dell’Ucraina. Le forze dell’ordine di vari paesi tra cui l’Italia si sta adottando di mezzi versatili e rispettosi dell’ambiente.

    Elettronauti. It - seguici su google news

    Cosa ne pensate di queste e-bike?

    Fonte

     


    Alan Murarotto
    Alan Murarotto
    tecnico meccatronico, formatore automotive, professionista della mobilità. Aiuto i lettori a districarsi nel labirinto delle dinamiche che governano la transizione energetica, dalla burocrazia agli aspetti legati alla guida di veicoli elettrici e non solo, con accenni tecnici per una visione a 360°.

    Nuova Dacia Spring 2024, le nostre impressioni di guida

    Dopo avervi elencato tutte le caratteristiche della nuova Dacia Spring 2024 è venuto il momento di scoprire ne nostre prime impressioni sulla piccola citycar.

    Aggiornati i motori elettrici per i primi clienti del Tesla Cybertruck

    Aggiornati i motori elettrici per i primi clienti del Tesla Cybertruck, dopo circa sei mesi dopo il debutto del Cybertruck negli Stati Uniti.

    Ecco la nuova Dacia Spring Electric 2024

    La regina delle citycar elettriche si aggiorna ancora. Attesa nel nostro Paese per l'estate, abbiamo avuto modo di provare per Voi la nuova Dacia Spring.