banner chargesplit
- Pubblicità -
More
    HomeAuto ElettricheLa mitica E-Type si trasforma in BEV

    La mitica E-Type si trasforma in BEV

    È probabile che nei prossimi anni, i modelli dotati di motore a combustione rischino di essere limitati, occorre quindi trovare delle soluzioni. Il “retrofit” elettrico è una opportunità e sta diventando popolare soprattutto nei paesi anglosassoni dove la legislazione è più elastica.

    Un esempio tra i tanti è la mitica decapottabile Jaguar E-Type dotata di powertrain elettrico, che attendeva il principe Harry e Meghan Markle, per portarli dal loro ricevimento nel castello di Windsor ad una festa privata a Frogmore House.

    Il retrofit sta guadagnando terreno

    Tante sono le società, sparse in tutto il mondo, che si propongono di riconvertire in elettrico veicoli d’epoca, ma poche sono in grado di farlo davvero. Ci sono alcune regole da seguire: la potenza del meccanismo elettrico omologato, non deve essere superiore a quella del motore a combustione interna che va a sostituire. Rispetto al modello originale endotermico, il peso totale dell’auto elettrificata non deve eccedere del 20%.

    Una società che si sta ampliando

    Electrogenic che ha già elettrificato diverse icone “British”, tra le quali: Land Rover Defender (dalla Serie I alla Serie III), si sta espandendo, ed è presente oltreoceano negli Stati Uniti, implementando una rete di partner e installatori certificati in grado di eseguire la conversione.

    ⚡️ Leggi anche: Land Rover Defender elettrificato!

    La società ha ideato un kit di conversione compatibile con tutti i modelli Jaguar E-Type, comprese le Serie 1, 2 e 3 nelle varianti Coupé e Roadster.

    La mitica e-type si trasforma in bev | elettronauti. It
    Un cuore moderno e una carrozzeria senza tempo | elettronauti It

    Si può sempre tornare indietro

    In genere, i collezionisti sono riluttanti a convertire il loro veicolo d’epoca, desiderano preservare l’autenticità dei modelli originali. Questo kit di conversione potrebbe piacergli dal momento che viene descritto come: “facile da installare” ed è “completamente reversibile“. Il kit consente di ripristinare la E-Type al suo stato originale in qualsiasi momento, da BEV a ICE (veicolo con motore a combustione interna), senza comprometterne il valore di rivendita. Ovviamente, tale modifica richiede l’intervento di un tecnico qualificato e autorizzato a mettere le mani sul powertrain elettrico ad alta tensione (PES-PAV Norme CEI 11-27).

    Una E-Type silenziosa

    Una volta convertita in elettrico, sia l’esterno che l’interno della Jaguar E-Type rimangono invariati e persino i terminali di scarico mantengono la loro posizione originale. Solo il movimento silenzioso permette di intuire che la vettura monta un motore elettrico. Con questa configurazione, la roadster E-Type propone un motore elettrico da 117 kW (160 CV) e una coppia di 620 Nm ed è in grado di abbattere lo 0-100 km/h in meno di sei secondi.

    La mitica e-type si trasforma in bev | elettronauti. It
    Jaguar e type mk1 light blue roadster lauto più bella del mondo secondo enzo ferrari | elettronauti It

    Un abitacolo immacolato

    All’interno dell’icona britannica disegnata da Malcolm Sayer, Electrogenic ha mantenuto il volante in legno e la plancia. I quadranti originali sono solo aggiornati, l’indicatore del carburante mostra ora lo stato di carica e l’indicatore della temperatura dell’olio mostra la temperatura del caricatore. Poi c’è anche l’indicatore di temperatura del motore elettrico e l’indicatore RPM che mostra ancora il numero di giri del motore ma con un fattore di scala pari alla metà.

    Diamo un’occhiata sotto al cofano

    I conducenti hanno diritto alla frenata rigenerativa e possono anche godere di tre modalità di guida: Eco, Sport e Traffic. Sono disponibili diverse opzioni per il pacco batteria, E43, E48 ed E63 che corrispondono alla capacità: 43 kWh, 48 kWh o 63 kWh. Ciascuna di queste opzioni offre rispettivamente un’autonomia di: 241 km, 258 km e 322 km. Tutti i pacchi batteria sono compatibili con la ricarica rapida CCS (ricarica completa in soli 50 minuti) di tipo 1 o di tipo 2 a seconda che sia un veicolo circolante in America o Europa.

    La mitica e-type si trasforma in bev | elettronauti. It
    A zonzo con una jaguar e type roadster il must per profittare a pieno delle belle giornate estive | elettronauti It

    Il motore elettrico è montato nello spazio lasciato libero dal cambio. Gli accumulatori che compongono il pacco batteria sono situate nel vano sostituendo il blocco motore in ghisa, nella parte posteriore al posto del serbatoio e della ruota di scorta. Se si opta per l’opzione E63 che consente un’autonomia maggiore, delle batterie aggiuntive vengono posizionate dietro i sedili posteriori.

    Nel video seguente, Alexander B. (system architect engineer di Electrogenic) e Steve Drummond (Founder e CEO di Electrogenic), presentano la loro E-Type Mark Idel 1962 convertita utilizzando il kit E43.

    Test drive elettrico attraverso la campagna dell’Oxfordshire | Elettronauti.it
    Non vediamo l'ora di continuare a fornire automobili classiche pulite e affidabili agli appassionati di tutto il mondo su larga scala, lavorando in stretta collaborazione con la nostra rete in continua crescita di partner installatori.
    Steve Drummond

    Electrogenic non ha specificato il prezzo del suo kit di conversione ma tuttavia, l’azienda aveva annunciato qualche tempo fa un prezzo di 54.000 sterline (l’equivalente di 62.500 euro).

    Conclusione

    Il retrofit è agli albori, un mercato nascente che deve ancora proporre un prezzo che sia ragionevole. La possibilità di poter inforcare il volante di belle carrozzerie d’epoca è più che allettante. Addio alle restrizioni che obbligano di circolare solo in occasione di apposite manifestazioni o raduni autorizzati, con targa provvisoria e con l’autorizzazione speciale rilasciata dalla Motorizzazione.

    La mitica e-type si trasforma in bev | elettronauti. It
    La mitica auto utilizzata da diabolik ed eva kant si trasforma in bev | elettronauti It

    Dal punto di vista ambientale, la conversione all’elettrico è una soluzione da prendere sul serio, permette di evitare la creazione di nuovi rifiuti e di non gravare sull’ambiente con la produzione di nuove auto.


    In questo secolo, in cui si insiste nell’avviare processi di trasformazione in chiave green, considero il retrofit una buona soluzione e voi che ne pensate?

    Fonte

     


    Alan Murarotto
    Alan Murarotto
    tecnico meccatronico, formatore automotive, professionista della mobilità. Aiuto i lettori a districarsi nel labirinto delle dinamiche che governano la transizione energetica, dalla burocrazia agli aspetti legati alla guida di veicoli elettrici e non solo, con accenni tecnici per una visione a 360°.

    Al Nürburgring BYD sfida Ferrari con l’EV da 1.200 CV

    La nuova BYD Yangwang U9 è stata ripresa mentre sfrecciava al Nürburgring. La nuova supercar elettrica lascerà la Ferrari nella polvere, forse.

    La nuova Concept BST di Polestar. Debutto mondiale a Goodwood

    Polestar partecipa ancora una volta all'annuale Festival of Speed di Goodwood ed espone diversi modelli attuali e concept, tra questi il Concept BST.

    Urso: non servono incentivi all’elettrico ma al Made in Italy!

    Gli incentivi per auto elettriche 2024 sono andati esauriti in 24h. Ciò ha portato molti a farsi delle domande. Tra questi anche il ministro del Made in Italy.