banner chargesplit
- Pubblicità -
More
    HomeAuto ElettricheLa Seagull, l'utilitaria elettrica di BYD è in arrivo in Europa

    La Seagull, l’utilitaria elettrica di BYD è in arrivo in Europa


    BYD non si ferma alla compatta Dolphin, è in preparazione la versione europea della piccola Seagull.

    Si tratta di completare le sei offerte di BYD per l’Europa. I cinesi, che entro la fine di quest’anno saranno già presenti con cinque modelli puramente elettrici su alcuni mercati europei, aggiungono ora la Seagull, Gabbiano in italiano e facente parte della serie Ocean di BYD che comprende anche Seal (Foca) e Dolphin (Delfino). L’altra serie è la Destiny che comprende anche Han, Atto 3 e Tang.

    Anche se non ci sono dichiarazioni ufficiali sul lancio previsto dell’utilitaria elettrica. Durante una recente visita in loco alla sede centrale di BYD a Shenzhen, sono emerse indicazioni che una versione europea del modello a basso costo venduto sul mercato nazionale con il nome di Seagull è già in lavorazione.

    Le caratteristiche di BYD Seaglull

    Le dimensioni della nuova compatta BYD, sono: lunghezza 3,78 m, larghezza 1,72 m, altezza 1,54 m e passo 2,50 m, quindi la collocano ben al di sotto del modello più piccolo finora prodotto da BYD, la Dolphin, che sarà disponibile in Europa questo autunno. Progettata per il mercato cinese come quattro posti con un equipaggiamento spartano e batterie al litio ferro fosfato da 30 o 38 kWh, la simpatica utilitaria ha fatto scalpore alla sua anteprima mondiale al Salone dell’Auto di Shanghai in primavera.

    Particolarità è il fatto che la versione da 38 kWh dovrebbe essere equipaggiata con la rivoluzionaria batteria al sodio di BYD che promette basti costi di produzione e delle buone prestazioni.

    L'utilitaria elettrica di BYD è in arrivo in Europa la Seagull | Elettronauti.it
    Byd seagull vista lateralmente | elettronauti It

    BYD Seagull: il passo lungo di 2,50 m e la lunghezza esterna di poco meno di 3,80 m offrono spazio per la batteria e i passeggeri

    La combinazione di una piccola auto elettrica con un’autonomia di 300 km e un prezzo di vendita di circa 10.000 euro ha suscitato molto rumore nella stampa oltre i confini della Cina. Tanto più che il segmento entry-level del mercato europeo si sta sempre più prosciugando e l’asticella delle auto economiche in questo Paese è da tempo ben al di sopra della soglia dei 10.000 euro.

    La Seagull sarà come sempre più costosa in Europa

    Ciò che non è stato preso in considerazione, tuttavia, è il costo. Con gli adattamenti tecnici necessari per l’uso europeo, anche la piccolo Seagull dovrà costare molto di più. Ciò non è dovuto solo ai requisiti di equipaggiamento dei clienti europei, ma anche alle specifiche interne del produttore. Ad esempio, per il lancio sul mercato tedesco, la BYD Dolphin è stata dotata di un frontale più lungo rispetto al modello cinese. Il motivo di questo adattamento è lo sforzo di BYD di essere in grado di soddisfare i requisiti più severi dell’organizzazione Euro NCAP nel capitolo della protezione dei pedoni. Un punteggio massimo nel crash test NCAP è in cima alla lista dei requisiti per ogni modello cinese da esportazione.

    Per evitare che la versione europea della Seagull subisca la sorte della piccola concorrente Dacia Spring, a cui l’NCAP ha assegnato solo una stella su cinque, probabilmente anche la futura entry-level BYD dovrà essere adattata sulla falsariga del Dolphin.

    Per questo motivo e per il necessario livello di equipaggiamento più elevato rispetto alla versione cinese, la storia dell’e-car a 10.000 euro non si avvererà. Tuttavia, la Seagull di BYD si posizionerà vicino alla soglia dei 20.000 euro quando arriverà qui l’anno prossimo.

    E quindi invierà un altro segnale forte nella guerra dei prezzi cinese per il mercato europeo delle e-car.

    Elettronauti. It - categoria byd

    Cosa ne pensate di questa nuova prossima proposta di BYD?

    Fonte

     


    Gianfranco Franzoni
    Gianfranco Franzonihttp://myelectrictales.eu
    Sono un Dinosauro nel Mondo dell'Informatica ed Automotive che ha operato in Italia e negli Stati Uniti ed ora ritirato dalle attività lavorative dedica tutto il proprio tempo supportando la transazione alla mobilità elettrica ed a diffondere le informazioni corrette per salvare ll salvabile in un ambiente compromesso ma in parte recuperabile, iniziando dai comportamenti di ogni singola persona.

    L’hypercar OWL di Aspark diventa l’EV più veloce del mondo con 438,7 km/h

    C'è una nuova hypercar elettrica a dar fastidio a Tesla e Rimac, la giapponese Aspark OWL, con l'aiuto dell'italiana Manifattura Automobili Torino, ha...

    Fiat Grande Panda, il crossover elettrico da meno di 25.000 Euro

    La "cugina" della Citroën ë-C3 sta arrivando. Fiat ha presentato la Grande Panda. Design squadrato che ricorda il vecchio e inimitabile Pandino.

    E-mobility, bisogna dotarsi di un estintore?

    L'incendio di un veicolo ibrido o elettrico può avere conseguenze drammatiche e ciò rende obbligatorio equipaggiarsi di un estintore.