banner chargesplit
- Pubblicità -
More
    HomeAuto ElettricheLA7 e Piazza Pulita, 1 anno e 9 mesi dopo... "non è...

    LA7 e Piazza Pulita, 1 anno e 9 mesi dopo… “non è cambiato nulla”

    Il lupo perde il pelo ma non il vizio. Così dice un proverbio, e ci sembra parecchio azzeccato in questo frangente visto che LA7 e il suo programma che va in onda il giovedì in prima serata, Piazza Pulita, ci ricascano.

    Era il 2021…

    Forse ve lo ricorderete. All’epoca fece scalpore il fatto che una confusa e impreparata Chiara Proietti d’Ambra, era stata messa alla guida di una Renault Zoe per percorrere la tratta Roma – Reggio Calabria.

    L’auto in questione probabilmente non aveva neanche la ricarica in DC (corrente continua) e quindi non solo era obbligata a rivolgersi solo alle colonnine lente in AC (corrente alternata) ma proprio non è un’auto indicata per fare lunghi tragitti. Se non mettendo in conto lunghe e stressanti soste.

    Il risultato fu che la giornalista di Piazza Pulita ci mise 52 ore ore ad arrivare a Reggio Calabria, comprese 8 ore e mezza di ricarica.

    ⚡️ Leggi anche: TG2 Post – Auto elettrica e suoi limiti – Tra disinformazione e retorica

    …e nel 2023…

    …poco è cambiato.

    Rispetto ad un anno e mezzo fa non è cambiato molto.
    Chiara Proietti d’Ambra alla fine del servizio

    In effetti non ha torto. Non è cambiato assolutamente nulla dal 2021 al 2023.

    A questo giro le è stata data una Tesla Model 3 per affrontare il viaggio Roma – Reggio Calabria.

    L’andata è stata effettuata in 9 ore compresa circa 1 ora di ricarica presso la rete Supercharger.

    Il ritorno però è stato effettuato in 15 ore. La giornalista ha provato ad immedesimarsi nel guidatore elettrico povero, che non possiede una Tesla da 41.490 € (prezzo di listino al 10 giugno 2023). E forse memore del calvario del viaggio del 2021 ha ritentato di utilizzare quelle “inutili mille applicazioni” che bisogna scaricare per viaggiare in elettrico, a detta della giornalista. E probabilmente ha provato ad usare una Model 3 come se fosse una Zoe, ovvero trovando tutte le colonnine in AC disperse nel territorio calabrese. Scoprendo che la Tesla si caricava molto più lentamente che al Supercharger.

    La7 e piazza pulita, 1 anno e 9 mesi dopo... "non è cambiato nulla" | elettronauti. It
    Quando ti fermi ad una fast ma lo fai apposta a usare la presa sbagliata | elettronauti It

    ⚡️ Leggi anche: Milano – Napoli | Elettrico vs Diesel: a caccia di bufale!

    Fa abbastanza ridere il fatto che al terzo tentativo cerca una colonnina più veloce, e al raggiungimento della Fast da ben 50 kW… utilizza la presa Type 2 in AC… Ricordiamo che le Tesla Model 3 accettano fino a 170 o 250 kW in base al modello.

    E niente, stufa di queste enormi “prese” per i fondelli che sono abituati ad utilizzare i guidatori elettrici poveri, è tornata sui Supercharger. Raggiungendo in fretta Roma.

    Non è cambiato assolutamente nulla

    Come non dare ragione alla giornalista e al programma quindi. Se non hai una Tesla e quindi se non sei ricco non puoi permetterti un viaggio in elettrico.

    Tanto in questo anno e mezzo non hanno installato colonnine FreeTo-X ogni 50 o 100 km di autostrada. Non hanno reso utilizzabili la maggior parte dei Supercharger agli altri guidatori elettrici poveri sprovvisti di una costosissima Tesla. Non è assolutamente cambiato nulla!

    D’altronde per viaggiare in AC basta prendere una Zoe alla modica cifra di 33.500 € (prezzo di listino al 10 giugno 2023).

    Se siete interessati a rivedere il servizio in oggetto questo è il link.


    Cari elettronauti, come valutate l’operato di LA7 e Piazza Pulita?

    Fonte

     


    Federico Fumagalli
    Federico Fumagalli
    Sono un appassionato di auto sin dal primo GranTurismo del 1996. Ed è proprio il mio amore per le auto che mi ha spinto ad appassionarmi alle auto elettriche. Il mondo cambia, la tecnologia si evolve, e se si rimane indietro spesso è un male. Tecnologia, mobilità e ambiente saranno i temi di cui vi parlerò. Non dovremo essere d’accordo ma almeno ragionarsi su!

    Nuova Dacia Spring 2024, le nostre impressioni di guida

    Dopo avervi elencato tutte le caratteristiche della nuova Dacia Spring 2024 è venuto il momento di scoprire ne nostre prime impressioni sulla piccola citycar.

    Aggiornati i motori elettrici per i primi clienti del Tesla Cybertruck

    Aggiornati i motori elettrici per i primi clienti del Tesla Cybertruck, dopo circa sei mesi dopo il debutto del Cybertruck negli Stati Uniti.

    Ecco la nuova Dacia Spring Electric 2024

    La regina delle citycar elettriche si aggiorna ancora. Attesa nel nostro Paese per l'estate, abbiamo avuto modo di provare per Voi la nuova Dacia Spring.