banner chargesplit
- Pubblicità -
More
    HomeAuto ElettricheLeapmotor debutta all'IAA Mobility 2023 con l'architettura "Leap 3.0" ed il modello...

    Leapmotor debutta all’IAA Mobility 2023 con l’architettura “Leap 3.0” ed il modello C10

    La scorsa settimana, il produttore cinese di veicoli elettrici, Leapmotor, ha fatto il suo debutto trionfale all’IAA Mobility 2023, il prestigioso Salone di Monaco.

    In questo evento chiave per l’industria automobilistica, Leapmotor ha svelato la sua innovativa architettura “Leap 3.0” e presentato con orgoglio il suo primo modello globale, il C10.

    L’azienda con sede a Hong Kong ha mostrato al pubblico europeo tutti e quattro i modelli con cui intende entrare con forza nel mercato continentale.

    Tra questi, il nuovo protagonista indiscusso è il Leapmotor C10, il primo veicolo basato sull’architettura “Leap 3.0”.

    Leapmotor_c10 | elettronauti. It
    Leapmotor c10 | elettronauti It

    Architettura Leap 3.0

    Questa architettura all’avanguardia è una pietra miliare nell’evoluzione dell’azienda e incorpora le ultime tecnologie e innovazioni sviluppate dalla casa automobilistica asiatica.

    Il CEO di Leapmotor, Zhu Jiangming, ha sottolineato che il C10 inaugura un periodo in cui tutti i futuri prodotti dell’azienda saranno progettati e sviluppati con una visione globale e in conformità agli standard internazionali.

    Leapmotor c10 vista anteriore | elettronauti. It
    Leapmotor c10 vista anteriore | elettronauti It

    Nei prossimi due anni, Leapmotor ha l’ambizioso obiettivo di lanciare ben cinque prodotti orientati a livello mondiale, coprendo regioni come Europa, Asia-Pacifico, Medio Oriente e Americhe.

    L’obiettivo sarà quello di offrire esperienze di mobilità intelligenti a consumatori automobilistici in tutto il mondo.

    Le innovazioni che porterà Leapmotor C10

    Il modello C10, erede della tradizione di design distintiva di Leapmotor, presenta una serie di innovazioni.

    I fari anteriori, ad esempio, vantano una nuova trama a LED, ma il vero punto di forza è il sensore Lidar discretamente camuffato in cima al parabrezza, un dettaglio di design che richiama l’attenzione, già visto su altri modelli.

    Come da tradizione Leapmotor, il C10 punta all’intelligenza artificiale, dotato della tecnologia CTC 2.0 (Cell-to-Chassis), un sistema di guida elettrica avanzato con raffreddamento ad olio e un cockpit intelligente alimentato dal chip Qualcomm Snapdragon 8295, insieme ad un sofisticato sistema di guida avanzato.

    La tecnologia CTC 2.0 si distingue per l’integrazione della gestione della batteria con il telaio, promettendo maggiore autonomia e sicurezza.

    Questo sistema supporta potenze che variano tra 170 e 250 kW, con un’incredibile efficienza del 92% e un peso di soli 76 kg, rendendolo un’opzione compatta ma potentissima.

    Leapmotor c10 posteriore | elettronauti. It
    Leapmotor c10 posteriore | elettronauti It

    Il cuore pulsante di questa rivoluzione è la piattaforma Leap 3.0, che sfrutta un supercomputing centrale che integra senza soluzione di continuità quattro importanti domini dell’industria: il cockpit, il pilota, la potenza e la struttura del veicolo.

    Questa convergenza pionieristica promette un’esperienza di guida in continua evoluzione e personalizzata, con oltre 500 interfacce riservate.

    La piattaforma consentirà aggiornamenti OTA per un periodo di cinque anni, garantendo così la massima rilevanza nel tempo.

    Oltre al chip Qualcomm, Leapmotor introduce un nuovo sistema operativo, Leap OS, flessibile e adattabile a vari scenari di guida.

    La vettura è equipaggiata con 30 componenti hardware ad alte prestazioni, tra cui il Lidar e una telecamera HD da 8 milioni di pixel, insieme al SoC Nvidia Drive Orin, che offre 254 Tops di potenza di calcolo per una guida sicura e intelligente.

    Leapmotor T03

    Ma Leapmotor non si ferma qui. Tra i suoi punti di forza in Europa, c’è anche il Leapmotor T03, un’auto elettrica ultra compatta che ha già fatto il suo ingresso in Francia a partire dall’aprile 2023 e in Israele verso la fine del 2022.

    Questo veicolo dal design tipicamente asiatico si distingue per la sua attenzione ai dettagli interni e offre un sistema di guida autonoma di livello 2, tre telecamere esterne, 12 radar e due schermi, di cui uno touch da 10,1 pollici.

    Il T03 è dotato di un motore da 75 CV e una batteria da 36,5 kWh, garantendo un’autonomia di 405 km.

    Il prezzo competitivo, previsto al di sotto dei 30.000 €, lo rende allettante per mercati come quello francese, spagnolo e italiano.


    Leapmotor ha dimostrato di essere un concorrente di spicco nell’industria automobilistica globale con l’introduzione di questi innovativi modelli e della sua piattaforma avanzata Leap 3.0. Voi cosa ne pensate?

    Fonte

     


    Andrea Cornali
    Andrea Cornali
    Il mio interesse per il mondo elettrico è nato nel 2020, anno in cui ho iniziato a collaborare con Matteo. Da allora, la mia passione è cresciuta costantemente. Nel 2021, ho abbandonato la mia auto termica per passare a un veicolo elettrico. Ora, sono entusiasta di condividere la mia conoscenza in questo settore. Ogni giorno, cerco di combinare la mia passione per la tecnologia e l'attenzione per l'ambiente per contribuire in modo positivo al mondo che ci circonda.

    Nuova Dacia Spring 2024, le nostre impressioni di guida

    Dopo avervi elencato tutte le caratteristiche della nuova Dacia Spring 2024 è venuto il momento di scoprire ne nostre prime impressioni sulla piccola citycar.

    Aggiornati i motori elettrici per i primi clienti del Tesla Cybertruck

    Aggiornati i motori elettrici per i primi clienti del Tesla Cybertruck, dopo circa sei mesi dopo il debutto del Cybertruck negli Stati Uniti.

    Ecco la nuova Dacia Spring Electric 2024

    La regina delle citycar elettriche si aggiorna ancora. Attesa nel nostro Paese per l'estate, abbiamo avuto modo di provare per Voi la nuova Dacia Spring.