banner chargesplit
- Pubblicità -
More
    HomeAuto ElettricheLexus UX 300e - L’elettrica con il cambio manuale

    Lexus UX 300e – L’elettrica con il cambio manuale

    La trasmissione manuale con la diffusione delle vetture elettriche ed ibride è praticamente scomparsa tra le opzioni disponibili. Nella quasi totalità delle vetture attualmente in commercio è presente il cambio automatico, ed anche i più scettici si sono resi conto della comodità, funzionalità e miglioramento dell’esperienza di guida di questa tipologia di trasmissione.
    Molti sono, tuttavia, i nostalgici del cambio manuale che troveranno una risposta nella Lexus UX 300e, se il Gruppo Toyota deciderà di offrirlo in opzione sulle sue vetture elettriche, ad iniziare dal piccolo crossover Lexus UX 300e, di cui vi abbiamo già parlato in un nostro articolo, in occasione del potenziamento delle batterie in origine utilizzate.

    Lexus ux 300e - l’elettrica con il cambio manuale | elettronauti. It
    Lexus ux 300e vista frontale | elettronauti It

    I veicoli elettrici, raramente hanno più di una o due marce in avanti, in ogni caso le vetture dotate di più marce, prevedono una trasmissione con cambio fisico, mentre Lexus, per la sua Lexus UX 300e, sta sviluppando una emulazione via software, che permetterà di condurre la vettura, utilizzando una leva del cambio manuale e congiuntamente offrirà una simulazione del rombo tipico di un quattro cilindri, ma anche, a scelta, un otto cilindri a V.

    L’idea è che i proprietari, desiderosi di un’esperienza di guida più coinvolgente, possano scegliere di condurre la propria vettura elettrica come se fosse un’endotermica a trasmissione manuale. Nulla vieta tuttavia a chi ha scelto questa tipologia di vettura, di continuare a guidare semplicemente in modalità standard, automatica.

    Come verrà percepita la Lexus UX 300e – Sulla strada

    Dall’esterno il veicolo risulterà silenzioso come qualsiasi altra vettura elettrica, ma all’interno il conducente, utilizzando la leva del cambio ed una falsa frizione, riprodurrà l’esperienza di guida dei veicoli a cui, probabilmente è abituato e sentirà il rombo del motore, con la possibilità di scegliere la mappatura preferita.

    Il sistema è basato su un software che permette, anche, di emulare il ritardo nella risposta dell’energia richiesta, tipico di un motore endotermico.

    Lexus ux 300e - l’elettrica con il cambio manuale | elettronauti. It
    Lexus ux 300e vista posteriore | elettronauti It

    Il nome adottato per questo tipo di vettura e per tutte quelle sulle quali, eventualmente, verrà resa disponibile la stessa opzione, è Electrified Sport.

    Lexus promette che il suo veicolo elettrico sarà la “futura sportiva alogena” del marchio.

    Un’idea non nuova…

    L’idea non è nuova, ma l’approccio software sì. Ad esempio, nel 2019, Ford ha mostrato una concept Mustang Lithium che utilizzava una tradizionale trasmissione manuale a sei velocità, ma fisica, non virtuale ed anche Opel nel 2021 con il suo ElektroMod su una Manta GS degli anni ’70, trasformata con un motore elettrico da 108 kW/225 Nm, inviava la trazione alle ruote posteriori attraverso un cambio manuale a quattro velocità.

    Rispetto a Lexus, che ricordiamo è marchio premium di Toyota, un’altro importante produttore nipponico, ovvero Honda, ha comunicato di non avere intenzione di sviluppare qualsiasi tipo di trasmissione manuale per le proprie nuove vetture elettriche, nonostante questo marchio sia noto per aver progettato alcuni tra  i migliori cambi manuali disponibili sul mercato.

    …già usata su una moto elettrica

    Esiste infatti una moto elettrica, Emula, che è ancora in versione prototipale, ma che renderà possibile guidare più moto in una. Il nome della moto non è scelto a caso. Grazie al potente controller McFly è possibile emulare molte moto, scegliendo il profilo dal display della moto.

    Lexus ux 300e - l’elettrica con il cambio manuale | elettronauti. It
    Emula e tecnologia mcfly | elettronauti It

    In quel caso, oltre ad emulare le curve di coppia e potenza, in abbinamento ad una frizione ed un cambio manuale ma software, la moto è in grado di dare le vibrazioni che si avrebbero sulla moto originale grazie a dei motorini di vibrazione sparsi del il telaio. Non mancano ovviamente gli speaker per il suono.


    Voi su una vettura elettrica, vorreste sentire il rombo di una termica con la possibilità di “smanettare” il cambio? Esprimete qui sotto la vostra opinione.

    Fonte

    Gianfranco Franzoni
    Gianfranco Franzonihttp://myelectrictales.eu
    Sono un Dinosauro nel Mondo dell'Informatica ed Automotive che ha operato in Italia e negli Stati Uniti ed ora ritirato dalle attività lavorative dedica tutto il proprio tempo supportando la transazione alla mobilità elettrica ed a diffondere le informazioni corrette per salvare ll salvabile in un ambiente compromesso ma in parte recuperabile, iniziando dai comportamenti di ogni singola persona.

    BMW Group raggiunge un milione di veicoli completamente elettrici

    BMW con le vendite delle sue BEV in aumento in tutti i principali mercati, ha registrato una forte crescita nel 2024 ed ha superato un traguardo importante.

    Jeep Avenger, Tesla e non solo: le elettriche di Stato

    Dopo Tesla Model X arruolata dalla Polizia di Stato, anche la Polizia Locale arruola una vettura 100% elettrica: si tratta del B-SUV Jeep Avenger.

    Nuova batteria CATL e Yutong, rivoluzione nel settore dei veicoli elettrici

    La nuova batteria CATL e Yutong, rivoluzione nel settore dei veicoli elettrici, promette una durata eccezionale fino a 1,5 milioni di chilometri.