carrozzeria musesti
- Pubblicità -
More
    HomeAuto ElettricheNio vuole costruire auto economiche per il mercato Europeo

    Nio vuole costruire auto economiche per il mercato Europeo

    Come è noto, i produttori cinesi di auto elettriche si stanno orientando sempre più verso l’Europa. Probabilmente ancora di più in futuro, se in Cina i sussidi riservati alle auto elettriche saranno ridotti. In questo caso si aspettano un calo delle vendite sul mercato interno, che devono recuperare altrove.
    Per rifarsi dell’eventuale diminuzione, Nio vede ottime opportunità in Europa ed a tal fine vuole produrre auto elettriche economiche in Cina, ma rivolte alla clientela europea. 

    Per sviluppare il progetto, Nio sta progettando di costruire una fabbrica per produrre auto elettriche a basso costo per l’esportazione nel vecchio continente, sotto un nuovo marchio. Lo stabilimento verrebbe edificato nella città di Chuzhou, nella provincia di Anhui, nella Cina orientale.

    Nio vuole costruire auto economiche per il mercato europeo | elettronauti It elettronauti
    Jac linea produzione bev nio | elettronauti It

    Attualmente le vetture esclusivamente elettriche di Nio sono prodotte da Jianghuai Automobile Group (JAC). JAC è una casa automobilistica statale cinese che produce i veicoli nello stabilimento di Hefei ed è partecipata da Nio, con una quota del 49%. 

    La produzione dovrebbe partire dopo il 2024 con il nome in codice Firefly, per quanto riguarda le vetture economiche, mentre con il nome Alps, verrebbe lanciata una seconda linea sempre destinata all’Europa, ma questa volta per modelli di lusso con basi comuni ai modelli standard, il concetto è di creare due linee distinte ma sorelle, come avviene per Toyota con Lexus.

    ⚡️ Leggi anche: Nuova Volkswagen iD.3 2023 – Ecco cos’è cambiato con il restyling

    Se verrà mantenuto il nome Firefly, Nio dovrà vedersela ancora una volta con i costruttori europei, come già avvenuto con Audi, per il suo Suv ES7, ora modificato in EL7, probabilmente dovrà cambiare nome, perché Firefly è una tipologia di motori di proprietà Stellantis.

    La programma di Nio è di lanciare  veicoli più accessibili

    I produttori cinesi sono a conoscenza del fatto che il costo dai 50.000 ai 91.000 Euro delle vetture totalmente elettriche attualmente sul mercato, sia uno dei motivi del ritardato sviluppo delle vendite sul mercato europeo.

    Nio vuole costruire auto economiche per il mercato europeo | elettronauti It elettronauti
    Jac linea produzione nio | elettronauti It

    Per questo motivo prevedendo di produrre 500.000 veicoli all’anno nella nuova fabbrica, stanno studiando il metodo per contenere il prezzo di vendita sotto i 15.000 Euro.

    Se Nio riuscirà nell’intento, sarà molto interessante vedere come risponderanno i produttori storici e se saranno in grado di contrastare l’invasione asiatica.

    Come ultima informazione, riferita dal media cinese Cailianshe, Il presidente di Nio,  William Li, ha anche detto che la società accelererà l’espansione della sua rete di stazioni di scambio di batterie. Una mossa che ricorda la strategia di Tesla con la creazione della rete di Supercharger.


    Se veramente Nio riuscisse in tempi brevi a portare elettriche a basso costo in Europa, le valuteresti al posto dei marchi tradizionali?

    Fonte

    0 0 voti
    Article Rating

    2 COMMENTS

    Iscriviti
    Notificami
    2 Commenti
    i feedback inline
    Vedi tutti i commenti
    Marco RossiD
    Marco Rossi
    27 giorni fa

    Per fortuna l’arrivo di Nio in Europa è stato un flop totale. Prezzi troppo alti e errori madornali nella formulazione dell’offerta (batteria a noleggio, solo dopo acquistabili, costo battery swap proibitivo e con offerta diversa rispetto alla Cina): i cinesi di Nio contavano sulla stupidità dell’utente europeo che effettivamente è stupido. Ma forse non così stupido. E così lo stupidino utente europeo ha iniziato a snobbare Nio. A febbraio nei Paesi Bassi, dove Nio ha ben 4 battery swap, sapete quante auto ha venduto Nio? Solo 4. Il mese scorso? 10. Queste “supposte” del mercato fanno benissimo. Sono la tachipirina contro l’attuale andazzo al rialzo dei prezzi. E la tachipirina, ovvero il rifiuto di acquistare un prodotto che non vale quello che costa, è la migliore cura contro il caro vita e aiuta la guarigione. Così Nio è guarita e ha capito che così non va e se vuole il ricco mercato europeo deve abbassare i prezzi. Alps e Firefly sono le benvenute ma sta attenta Nio: la Model 3 costa 41k e la Model 2 (che secondo me si chiamerà Model Aqualcosa, ovvero un nome che inizia per A) ne costerà tra i 25 e i 30. Fa bene i tuoi conti, Nio …

    ARTICOLI SIMILI
    Gianfranco Franzoni
    Gianfranco Franzonihttps://electrictales.eu
    Sono un Dinosauro nel Mondo dell'Informatica ed Automotive che ha operato in Italia e negli Stati Uniti ed ora ritirato dalle attività lavorative dedica tutto il proprio tempo supportando la transazione alla mobilità elettrica ed a diffondere le informazioni corrette per salvare ll salvabile in un ambiente compromesso ma in parte recuperabile, iniziando dai comportamenti di ogni singola persona.

    2035: l’UE apre al nucleare per la mobilità del domani

    Secondo un'indescrizione, i Francesi avrebbero presentato alle istituzioni Europee un progetto di riconversione dell'automotive EU basato su tecnologia Nucleare

    La nuova Volkswagen iD.3 è davvero migliorata nei dettagli? Analizziamola insieme

    Oggi andiamo a scoprire le differenze tra la vecchia iD.3 e la nuova fiammante versione di casa Volkswagen con il pacco batteria da 77 kWh netti. Le dimensioni sono esattamente le stesse rispetto alla versione precedente e anche su questa manca il Frunk, ma andiamo a scoprirla nei dettagli.

    Fotovoltaico: ne vale la pena? Quanto puoi davvero risparmiare? – Parte 2

    Quali sono i vantaggi? Quanto produce e quanto mi rende un impianto fotovoltaico da 6 kW? Un fotovoltaico da 6 kW ogni anno può produrre...

    Approvati i nuovi incentivi statali per le elettriche

    Nella giornata di ieri sera, durante un consiglio dei ministri straordinario, è stata finalmente approvato il decreto legge per elargire i nuovi incentivi statali...
    25,000FansLike
    12,000FollowersFollow
    7,500FollowersFollow
    9,000FollowersFollow
    476FollowersFollow
    115,000SubscribersSubscribe

    “Questa cosa è incredibile:” l’aereo elettrico Pipistrel Velis Electro in uso per l’addestramento dei piloti!

    Prodotto in Slovenia, il Pipistrel Velis Electro a 2 posti è il primo aereo completamente elettrico ad essere certificato per l'addestramento dei piloti. L'aereo ha un motore elettrico da 57,6 kW e ha un corpo completamente composito di carbonio.

    Porsche: una Cayenne completamente elettrica nel 2026

    Sebbene la Porsche Cayenne di terza generazione riceverà un restyling tra pochi mesi, già si vocifera di come sarà la Porsche Cayenne di quarta...

    Storia dell’auto elettrica – Parte #7 l’elettromobile

    L’auto elettrica non è una novità del nostro secolo e la sua storia è molto variegata. In questo quarto episodio proseguiremo fino agli anni '80.

    L’Italia vieta la carne sintetica. Ma che cos’è?

    Martedì 28 Marzo il Governo ha vietato produzione e vendita della carne sintetica in Italia. Ecco le parole del ministro Lollobrigida e cosa ne pensiamo noi.