banner chargesplit
- Pubblicità -
More
    HomeAuto ElettricheNissan ha avviato la costruzione di una linea pilota di batterie allo...

    Nissan ha avviato la costruzione di una linea pilota di batterie allo stato solido

    Nissan crede che le batterie interamente allo stato solido segnino un momento cruciale per i veicoli elettrici. 

    La casa automobilistica sta intensificando lo sviluppo di queste batterie, mirando a rendere i propri modelli elettrici più competitivi. 

    Alcune settimane fa, ha avviato la costruzione di una linea pilota di batterie allo stato solido con l’obiettivo di integrarle in una vasta gamma di modelli, compresi i pick-up.

    Nissan conferma 3 nuovi veicoli elettrici e la sede della sua prossima gigafactory | elettronauti. It |
    Stabilimento sunderland fonte nissan | elettronauti It

    La presentazione della linea pilota di batterie allo stato solido è avvenuta presso lo stabilimento di Yokohama, come parte della strategia Ambition 2030 di Nissan, che mira a lanciare veicoli elettrici alimentati da batterie allo stato solido entro l’inizio del 2029.

    La produzione su larga scala delle batterie allo stato solido per i veicoli elettrici Nissan inizierà entro l’inizio del 2029, utilizzando macchine di colata di grandi dimensioni per aumentare l’efficienza e ridurre i costi. 

    Questo annuncio sottolinea la scommessa di Nissan sui progressi tecnologici per competere con rivali come Tesla e BYD nel settore delle auto elettriche.

    La prime batterie Nissan allo stato solido a partire da marzo 2025

    La casa giapponese testerà inizialmente prototipi e svilupperà le batterie allo stato solido in un impianto pilota a Yokohama, per poi aumentare la capacità produttiva, le batterie allo stato solido sono previste per una ricarica più rapida e una maggiore durata rispetto alle batterie convenzionali.

    La produzione delle prime batterie allo stato solido inizierà nel sito di Yokohama a partire da marzo 2025, con l’obiettivo di raggiungere una capacità di produzione di 100 megawattora all’anno entro l’anno finanziario che inizia nell’aprile 2028.

    Inoltre, Nissan utilizzerà gigapresse per produrre i pianali posteriori dei veicoli elettrici, riducendo i costi di produzione del 10% e il peso dei componenti del 20%. 

    Questa strategia di produzione innovativa è in linea con l’obiettivo di Nissan di ridurre i costi dei veicoli elettrici del 30% entro il 2030, rendendoli competitivi rispetto ai modelli a combustione interna.

    Nissan sta finalmente aumentando la produzione del suv elettrico ariya | elettronauti. It
    Stabilimento nissan ariya fonte nissan | elettronauti It

    Infine, la casa nipponica prevede di lanciare 30 nuovi modelli nei prossimi tre anni, di cui 16 saranno elettrificati, compresi otto veicoli completamente elettrici e quattro ibridi plug-in. 

    La casa automobilistica sta anche valutando una partnership strategica con Honda Motor per collaborare alla realizzazione di componenti chiave per veicoli elettrici e all’intelligenza artificiale nelle piattaforme software automobilistiche.

    Elettronauti. It - categoria renault nissan mitsubishi group
    Elettronauti. It - seguici su google news

    I nuovi processi produttivi, renderanno le auto elettriche più competitive rispetto ai modelli a combustione interna, questa sembra la sfida che tutti i produttori si stanno ponendo. Fateci sapere cosa ne pnesate.

    Fonte

     


    Andrea Cornali
    Andrea Cornali
    Il mio interesse per il mondo elettrico è nato nel 2020, anno in cui ho iniziato a collaborare con Matteo. Da allora, la mia passione è cresciuta costantemente. Nel 2021, ho abbandonato la mia auto termica per passare a un veicolo elettrico. Ora, sono entusiasta di condividere la mia conoscenza in questo settore. Ogni giorno, cerco di combinare la mia passione per la tecnologia e l'attenzione per l'ambiente per contribuire in modo positivo al mondo che ci circonda.

    Incentivi 2024 | Quanto costa Smart #1?

    Gli incentivi italiani 2024 destinati all'acquisto delle auto elettriche sono alle porte. Ecco quanto costeranno Smart #1 Pro e Pro+.

    Incentivi 2024 | Quanto costa Opel Corsa-e?

    Gli incentivi italiani 2024 destinati all'acquisto delle auto elettriche sono alle porte. Ecco quanto costerà Opel Corsa-e

    Stellantis e Leapmotor lanciano una joint venture per lo sviluppo di veicoli elettrici

    Stellantis e Leapmotor lanciano una joint venture per lo sviluppo di veicoli elettrici, presenterà due nuovi modelli di veicoli elettrici in Europa a settembre.