banner chargesplit
- Pubblicità -
More
    HomeAmbienteAlimentazioneE se un giorno gli astronauti mangiassero "riso di manzo" coltivato?

    E se un giorno gli astronauti mangiassero “riso di manzo” coltivato?

    Dalla Corea arriva una nuova invenzione particolare. Si parla tanto di carne coltivata ma non si spiega che vantaggi possa portare questa tecnologia. Ecco, oggi vediamo come e perché è stato creato un ibrido tra il riso e la carne di manzo.

    Nel continente asiatico il riso è come il pane da noi. Non può mai mancare in tavola. Ma cosa succede se si prova a coltivare delle cellule di carne (muscolo e grasso) bovina all’interno e sulla superficie dei chicchi di riso?

    Semplice, quello che si ottiene è un “riso” fatto di carne. e quindi molto ricco di proteine.

    I vantaggi

    Questo alimento ibrido è ovviamente più proteico di una ciotola di riso normale, ma con un impatto ambientale notevolmente inferiore rispetto alla produzione di carne bovina.

    Questi fattori lo renderebbero un “super alimento” in grado di sfamare le persone che vivono nei Paesi più poveri del mondo, oppure un ottimo alimento per soldati in missione o perchè no… degli astronauti!

    Dalle analisi eseguite al termine della coltivazione, il chicco di “manzo” color rosa pallido contiene attualmente l’8% in più di proteine e il 7% in più di grassi, ma i ricercatori stanno già sperimentando soluzioni per aumentare queste percentuali. A livello di odore, il riso a prevalenza di muscolo ricorda molto la carne di manzo e le mandorle, mentre quello a prevalenza di grasso ricorda il burro, la panna e l’olio di cocco.

    Se si guarda all’impatto ambientale, per produrre 100 grammi di proteine che compongono il riso ibrido, si emettono circa 6 kg di CO2. Potrebbe sembrare tanto se non fosse che, per produrre la stessa quantità di carne bovina si producono quasi 50 kg di CO2.

    Ipotizzando che il riso ibrido venisse commercializzato, questo potrebbe avere un costo di circa 2,04 € al kg (2,23 $/kg) rispetto i 13,58 € al kg (14,88 $/kg) della carne bovina.

    In soldoni il risparmio sarebbe dell’88% sulla CO2 prodotta a fronte di un costo pari ad un settimo.

    E se un giorno gli astronauti mangiassero "riso di manzo" coltivato? | elettronauti. It
    Riso ibrido con carne coltivata di manzo | elettronauti It

    Come è stato ottenuto questo riso ibrido?

    Un team di ricerca della sud coreana Yonsei University di Seoul ha pubblicato l’intero studio sulla rivista Matter. Se non volete dilungarvi su pagine e pagine di studio ecco un veloce riassunto.

    Per iniziare i ricercatori hanno coltivato le cellule di muscolo e grasso bovino usando il riso come “impalcatura”. Se vi steste chiedendo a cosa serve un’impalcatura vi rimandiamo all’articolo che spiega come viene prodotta la carne coltivata.

    "La novità dello studio sta nel coltivare le cellule animali usando come scheletro i chicchi di riso, invece delle solite impalcature fatte con proteine di soia o noci.
    
    Questa tecnica, a detta dei ricercatori coreani, permette alle cellule di crescere meglio e riduce il rischio di allergie alimentari." 
    Michele Morgante, genetista dell’Università di Udine e membro dell’Accademia Nazionale dei Lincei

    A detta dei ricercatori, l’utilizzo del riso porta a due vantaggi. Innanzitutto il riso ha una struttura porosa, ottima per creare “sostegno” alla coltivazione, e non meno importante, contiene molecole che nutrono le cellule animali, così da favorirne la crescita. Per facilitare questa fase, i ricercatori hanno aggiunto della gelatina di pesce al rivestimento esterno del riso.

    Il tempo di coltivazione in provetta è di circa 10 giorni. Al termine del quale il riso ibrido è pronto per essere cotto.

    Valori nutrizionali a confronto

    Carne di manzo

    In 1 kg di carne sono presenti in media:

    • Carboidrati: 0 g
    • Proteine: 270 g
    • Grassi: 200 g

    Il tempo di produzione è di 1-3 anni a fronte di un costo di 14,88 $.

    Riso

    In 1 kg di riso sono presenti in media:

    • Carboidrati: 481,9 g
    • Proteine: 36 g
    • Grassi: 1,4 g

    Il tempo di produzione è di 95-250 giorni a fronte di un costo di 2,20 $.

    Riso ibrido

    E se un giorno gli astronauti mangiassero "riso di manzo" coltivato? | elettronauti. It
    Riso con manzo coltivato | elettronauti It

    In 1 kg di riso ibrido con carne coltivata di manzo sono presenti in media:

    • Carboidrati: 483,5 g
    • Proteine: 39 g
    • Grassi: 1,5 g

    Il tempo di produzione è di 105-260 giorni a fronte di un costo di 2,23 $.

    Controversie

    Il genetista Michele Morgante resta però perplesso, principalmente riguardo alla correttezza della stima dell’impatto ambientale.

    "Considerando che, per quanto riguarda le emissioni di gas climalteranti, la coltivazione di riso è seconda solo all'allevamento di bestiame."
    Michele Morgante, genetista dell’Università di Udine e membro dell’Accademia Nazionale dei Lincei

    Poi ci sarà da vedere quanto sarà scalabile la produzione a livello industriale e mondiale di questo alimento, una volta uscito dai laboratori di ricerca.

    "C'è il problema dell'accettazione da parte dei consumatori, perché questo alimento ibrido non è né carne né riso, ma una cosa completamente nuova."
    Michele Morgante, genetista dell’Università di Udine e membro dell’Accademia Nazionale dei Lincei
    Elettronauti. It - categoria ambiente

    Cosa pensate di questo tipo di alimenti modificati?

    Fonte | Via

    Federico Fumagalli
    Federico Fumagalli
    Sono un appassionato di auto sin dal primo GranTurismo del 1996. Ed è proprio il mio amore per le auto che mi ha spinto ad appassionarmi alle auto elettriche. Il mondo cambia, la tecnologia si evolve, e se si rimane indietro spesso è un male. Tecnologia, mobilità e ambiente saranno i temi di cui vi parlerò. Non dovremo essere d’accordo ma almeno ragionarsi su!

    Nuova batteria CATL e Yutong, rivoluzione nel settore dei veicoli elettrici

    La nuova batteria CATL e Yutong, rivoluzione nel settore dei veicoli elettrici, promette una durata eccezionale fino a 1,5 milioni di chilometri.

    Tesla Supercharger – Le tariffe di ricarica aggiornate | Aprile 2024

    Le tariffe sempre aggiornate della più grande rete di ricarica a corrente continua del mondo. Tesla e i suoi Supercharger si espandono alla velocità della luce.

    Renault, si appresta a lanciare la Twingo elettrica con un prezzo inferiore a 20.000 euro

    Renault, si appresta a lanciare la Twingo EV con un prezzo inferiore a 20.000 euro, la produzione avrà luogo nello stabilimento sloveno di Novo Mesto dal 2026.