banner chargesplit
- Pubblicità -
More
    HomeAIRobot automatici impennano durante le consegne dei pasti

    Robot automatici impennano durante le consegne dei pasti

    Con l’inizio del nuovo semestre nelle università di tutto il territorio degli Stati Uniti, è possibile che nuovi e simpatici membri si uniscano alla comunità studentesca, ma questa volta sono robot. Starship Technologies, l’azienda co-fondata nel 2014 da Ahti Heinla e Janus Friis, noti per essere tra i creatori di Skype, sta portando la sua flotta di robot per consegne autonome in 50 campus universitari. Questo significa che il servizio di consegna al livello 4, che è praticamente senza intervento umano, sarà ora disponibile per oltre 1,1 milioni di studenti solo negli Stati Uniti.

    L’idea alla base di Starship Technologies è stata quella di affrontare le sfide delle consegne dell’ultimo miglio con l’ausilio dell’autonomia. I robot di consegna autonomi di livello 4 dell’azienda hanno già accumulato una vasta esperienza, completando oltre cinque milioni di viaggi in tutto il mondo, consegnando pasti, pacchi e generi alimentari in trenta diverse località.

    Negli Stati Uniti, Starship ha introdotto i suoi robot autonomi nei campus universitari già nel 2019, e sembra che siano diventati dei veri e propri beniamini tra gli studenti. In molti campus, sono stati creati account social dedicati a questi piccoli rover, con una miriade di selfie e foto divertenti.

    Oggi, Starship Technologies ha annunciato entusiasticamente l’espansione della sua flotta di robot di consegna autonomi in altre scuole, con alcune nuove funzionalità che rendono i robot ancora più affascinanti. E chi sa, forse presto li vedremo sfrecciare a tutta velocità per consegnare i pasti o i pacchi.

    Robot automatici impennano durante le consegne dei pasti | elettronauti. It
    Starship robots robot impenna | elettronauti It

    Starship amplia la sua flotta: 50 campus universitari serviti

    In un comunicato di oggi da Starship, è stato annunciato che il servizio di consegna robotica dell’azienda è ora disponibile in un totale di 50 campus universitari negli Stati Uniti, tra cui le aggiunte più recenti: la Wichita State University, la Boise State University e l’Università di New Orleans.

    Starship ha dichiarato che la sua flotta di robot per consegne autonome conta ora ben 2.000 unità, che operano in oltre la metà degli stati degli Stati Uniti e in diverse località in tutto il mondo. Ciò significa che oltre 1,1 milioni di studenti hanno accesso al servizio di consegna robotica dell’azienda. Questi studenti potrebbero trovare nuovi contenuti interessanti da condividere sulle loro pagine di social media, poiché Starship sta lanciando nuove funzionalità personalizzabili per i suoi robot di consegna.

    Tra queste novità, vi sono una serie di “personaggi” robot dotati di voci uniche che inizieranno a percorrere i campus. Tra questi ci sarà Sunshine, per regalare un tocco di positività, anche Harry con il suo “accento britannico per un’esperienza da maggiordomo autentica”.

    Guardando avanti, Starship Technologies continuerà a lanciare i suoi servizi di consegna quest’anno, e nella maggior parte dei casi, il servizio sarà incluso nei piani pasto degli studenti.


    E voi che ne pensate di questi robot?

    Via

    Lukasz Otreba
    Lukasz Otreba
    Sono un programmatore e curioso di qualsiasi cosa dalla nascita. Appassionato di auto e tecnologia.

    Nuova batteria CATL e Yutong, rivoluzione nel settore dei veicoli elettrici

    La nuova batteria CATL e Yutong, rivoluzione nel settore dei veicoli elettrici, promette una durata eccezionale fino a 1,5 milioni di chilometri.

    Tesla Supercharger – Le tariffe di ricarica aggiornate | Aprile 2024

    Le tariffe sempre aggiornate della più grande rete di ricarica a corrente continua del mondo. Tesla e i suoi Supercharger si espandono alla velocità della luce.

    Renault, si appresta a lanciare la Twingo elettrica con un prezzo inferiore a 20.000 euro

    Renault, si appresta a lanciare la Twingo EV con un prezzo inferiore a 20.000 euro, la produzione avrà luogo nello stabilimento sloveno di Novo Mesto dal 2026.