banner chargesplit
- Pubblicità -
More
    HomeAmbienteSolarContainer, innovativi impianti fotovoltaci in container

    SolarContainer, innovativi impianti fotovoltaci in container

    SolarContainer è un’azienda austriaca che vende soluzioni fotovoltaiche modulari racchiuse all’interno di container che possono essere facilmente trasportati in cantiere e “dispiegati” per velocizzare i tempi di posa, creando anche installazioni temporanee.

    Il container presenta delle dimensioni standard di 6 metri di lunghezza, 2,4 metri di larghezza e 2,9 metri di altezza, che gli consentono di essere trasportato facilmente su camion; il peso a pieno carico è inferiore alle 20 tonnellate.

    Secondo quanto dichiarato dall’azienda, all’interno trovano posto fino a 240 moduli fotovoltaici per una potenza massima di 140 kWp, che quando estratti dal container avranno un’estensione massima di 120m lineari ed una copertura di 720 mq.

    Solarcontainer, innovativi impianti fotovoltaci in container | elettronauti. It
    Moduli fotovoltaici in fase di apertura fonte solarcontainer | elettronauti It

    Tempi di posa

    Il container fotovoltaico della SolarContainer può richiedere circa 5 ore per l’assemblaggio, che consiste nel fissaggio delle guide in acciaio zincato a caldo e dei supporti, e nel posizionamento dei moduli fotovoltaici tramite un sistema a catena elettroattuato.

    I moduli fotovoltaici vengono forniti già premontati e pre-cablati, pertanto non sarà necessario effettuare alcun collegamento elettrico tra modulo e modulo, come avviene invece nelle installazioni fotovoltaiche tradizionali.

    Solarcontainer, innovativi impianti fotovoltaci in container | elettronauti. It
    Posa container con gru fonte solarcontainer | elettronauti It

    Inoltre il container viene consegnato già completo anche dell’inverter e di tutti i componenti elettrici necessari al funzionamento dell’impianto, mentre a richiesta viene fornita la batteria di accumulo.

    In zone particolarmente ventose dove il peso della struttura non è sufficiente a garantire la tenuta, l’azienda fornisce delle zavorre che vanno ad incrementare il peso, ma in caso di forte neve o condizioni estreme, la struttura può essere richiusa in pochi minuti.

    I punti di forza di SolarContainer

    Come si può leggere sul sito dell’azienda, i punti di forza di questa soluzione sono rappresentati dalla facilità di trasporto, essendo un container con dimensioni standard, e dalla velocità di montaggio ed eventualmente anche di smontaggio dell’impianto.

    Questo proprio perché SolarContainer può essere anche una soluzione temporanea Off-Grid in situazioni di emergenza per alimentare utenze in zone dove manca la rete elettrica, oppure può essere l’ideale per alimentare stazioni di ricarica in posizioni remote.

    In alternativa, tra i casi d’uso proposti troviamo anche l’alimentazione di aree di cantiere, il supporto a generatori a gasolio in ambito agricolo o nel caso più classico, l’autoconsumo per coprire il fabbisogno energetico aziendale riducendo il prelievo dalla rete.

    Solarcontainer – video YouTube
    Elettronauti. It - categoria ambiente
    Elettronauti. It - seguici su google news

    Conoscevi già una soluzione fotovoltaica come quella proposta da SolarContainer?

    Fonte

     


    Lorenzo
    Lorenzo
    Appassionato di tutte le forme di energia, in particolare di quelle rinnovabili, che credo siano il vero valore aggiunto per una mobilità sostenibile. Con le auto elettriche è stato amore grazie ad un retrofit tra i banchi di scuola.

    Al Nürburgring BYD sfida Ferrari con l’EV da 1.200 CV

    La nuova BYD Yangwang U9 è stata ripresa mentre sfrecciava al Nürburgring. La nuova supercar elettrica lascerà la Ferrari nella polvere, forse.

    La nuova Concept BST di Polestar. Debutto mondiale a Goodwood

    Polestar partecipa ancora una volta all'annuale Festival of Speed di Goodwood ed espone diversi modelli attuali e concept, tra questi il Concept BST.

    Urso: non servono incentivi all’elettrico ma al Made in Italy!

    Gli incentivi per auto elettriche 2024 sono andati esauriti in 24h. Ciò ha portato molti a farsi delle domande. Tra questi anche il ministro del Made in Italy.