banner chargesplit
- Pubblicità -
More
    HomeAuto ElettricheSupercondensatori - Ricaricare l'auto elettrica in 72 secondi

    Supercondensatori – Ricaricare l’auto elettrica in 72 secondi

    Fare rifornimento in un minuto e dodici secondi? Nessuna vettura  termica e meno che mai un’auto elettrica può farlo. Ma una nuova tecnologia dalla Svizzera dovrebbe presto permettere questo folle tempo di caricamento con i supercondensatori.

    L’azienda svizzera Morand vuole lanciare una batteria che possa caricare i veicoli in 72 secondi.

    Un sistema di stoccaggio dell’elettricità che può essere completamente caricato in soli due minuti e mezzo. Questo è l’obiettivo dichiarato della start-up svizzera Morand eTechnology

    Supercondensatori. - ricarica auto elettrica in settantadue secondi.
    Supercondensatore morand | elettronauti It

    ⚡️ Leggi anche: Vitesco presenta i nuovi motori elettrici senza magneti permanenti e senza terre rare

    L’azienda prende il nome dall’ex pilota svizzero e team manager Benoît Morand. Insieme a un piccolo team di altri ex ingegneri e manager di Formula 1, Morand aveva deciso di trasferire le tecnologie ibride ed elettriche dal motorsport alle soluzioni quotidiane.

    In particolare, l’invenzione di Morand eTechnology è una miscela di batteria agli ioni di litio ed un supercondensatore che presumibilmente sopravvive a 50.000 cicli di carica e scarica. 

    ⚡️ Leggi anche: Una nuova rivoluzionaria tecnologia che può quadruplicare la capacità delle batterie al litio

    Non solo vantaggi 

    Purtroppo c’è un grande svantaggio: la batteria ha una capacità di stoccaggio molto limitata, quindi secondo Morand è adatta principalmente per veicoli urbani che non devono effettuare lunghi percorsi. 

    Supercondensatori. - ricarica auto elettrica in settantadue secondi. | elettronauti. It
    Formula e senza pitstop con i supercondensatori | elettronauti It

    Tuttavia, la tecnologia sarebbe perfetta per  la Formula E, l’azienda vuole rendere superflui i Pit Stop con il cambio della batteria e con un caricatore da 600 kW, si potrebbe rinfrescare la batteria in soli 30 secondi.

    Le prime dimostrazioni confermano i valori delle prestazioni

    Come parte di un programma di test e valutazione, un prototipo di batteria da 7,2 kilowattora è stato caricato all’80 per cento in soli 72 secondi, al 98 per cento in 120 secondi e al 100% in 2,5 minuti. Geo Technology, una rinomata azienda di ingegneria per i motori e l’industria automobilistica, ha supervisionato i test.

    I campi di applicazione pianificati che possono cavarsela con capacità inferiori saranno, per esempio, la Citroën Ami, ma si possono anche immaginare utilizzi nei droni e nelle  E-Bikes. Per esempio, la batteria di una E-Bike è piena in cinque minuti con una potenza di 3,2 kilowatt. Questo potrebbe rendere E-Bikes l’opzione più praticabile per sostituire le auto durante il viaggio verso il posto di lavoro o durante lo shopping.

    Morand sta attualmente lavorando con un partner per l’inizio di una produzione in piccola serie per rendere competitivi i suoi sistemi di stoccaggio dell’elettricità. Tuttavia non è ancora chiaro quanto costeranno, gli accumulatori di energia, che dovrebbero essere più costosi delle batterie al litio.

    Anche Tesla pare si stia interessando dopo l’acquisto di Maxwell

    Vale la pena segnalare che Morand non è l’unica azienda che utilizza o pianifica supercondensatori: i produttori giapponesi Mazda e Toyota stanno già utilizzando questa tecnologia nelle auto ibride – per immagazzinare l’energia di frenata nei veicoli. Si dice anche che Tesla abbia iniziato a dare un’occhiata più da vicino a questa tecnologia da quando ha acquisito Maxwell Technologies, una società che costruisce supercondensatori.


    Lo sapevate che esistono già auto con supercondensatori?

    Fonte

    1. Sehr interessantes Fahrzeug, würde mich über weitere Informationen freuen. Bin begeistert, es wäre das richtige Fahrzeug für meine Frau und…

    Gianfranco Franzoni
    Gianfranco Franzonihttp://myelectrictales.eu
    Sono un Dinosauro nel Mondo dell'Informatica ed Automotive che ha operato in Italia e negli Stati Uniti ed ora ritirato dalle attività lavorative dedica tutto il proprio tempo supportando la transazione alla mobilità elettrica ed a diffondere le informazioni corrette per salvare ll salvabile in un ambiente compromesso ma in parte recuperabile, iniziando dai comportamenti di ogni singola persona.

    Kia sta testando un pick-up elettrico

    Il primo pick-up elettrico di Kia è stato avvistato in fase di test negli Stati Uniti, mentre il marchio si prepara a lanciare una nuova gamma di..

    XPeng testa con successo il pilota automatico sulle strade tedesche, il lancio europeo potrebbe essere imminente

    XPeng testa con successo il pilota automatico in Germania, il lancio europeo potrebbe essere imminente, ha percorso in sicurezza le autostrade tedesche.

    Accise sulle BEV??

    I vampiri del fisco sono all’opera per spostare la tassazione dai carburanti fossili (le odiate accise) alle auto elettriche. Il ministro Giorgetti sta...