banner chargesplit
- Pubblicità -
More
    HomeAmbienteTERNA accelera sugli investimenti

    TERNA accelera sugli investimenti

    TERNA ha di recente annunciato il nuovo piano di investimenti, che sale a 16,5 miliardi di euro, il numero più alto nella storia del gruppo (e +65% rispetto all’ultimo piano industriale), per accelerare il processo di transizione energetica. TERNA è l’operatore della rete ad alta tensione in Italia, e gestisce 75 mila km di linee e 26 interconnessioni con l’estero. Quindi, è una delle società che hanno il ruolo chiave come abilitatore del sistema elettrico italiano verso l’elettrificazione e l’aumento della capacità installata di impianti da fonti rinnovabili come eolico e solare. Vediamo in dettaglio di cosa si tratta.

    Terna è l’operatore della rete ad alta tensione in italia | elettronauti. It
    Terna è loperatore della rete ad alta tensione in italia | elettronauti It

    I progetti del piano industriale TERNA al 2028

    I principali progetti di sviluppo della rete gestita da terna | elettronauti. It
    I principali progetti di sviluppo della rete gestita da terna | elettronauti It

    Per raggiungere gli obiettivi del Green Deal europeo e del Piano Nazionale Integrato per l’Energia e il Clima (PNIEC) in tema di decarbonizzazione, che prevedono una riduzione delle emissioni di gas serra entro il 2030 di almeno il 55% rispetto ai livelli del 1990, TERNA ha previsto una significativa crescita degli investimenti, che nell’arco del piano saranno pari complessivamente a 16,5 miliardi di euro, di cui 2,6 miliardi di euro già nel 2024. I più importanti progetti infrastrutturali del piano Industriale 2024-2028 includono il Tyrrhenian Link, l’elettrodotto sottomarino che collegherà la Sicilia alla Sardegna e alla Campania contribuendo al migliore utilizzo delle rinnovabili e alla chiusura delle centrali a carbone e di quelle a olio combustibile più inquinanti; l’Adriatic Link, collegamento sottomarino che unirà l’Abruzzo e le Marche, il Sa.Co.I.3, l’infrastruttura tra Sardegna, Corsica e Penisola italiana, e l’elettrodotto a 380 kV Chiaramonte-Gulfi-Ciminna in Sicilia. Avranno un ruolo cruciale anche le interconnessioni con l’estero: su tutte il ponte energetico invisibile Elmed, che unirà Italia e Tunisia favorendo l’ottimizzazione delle risorse tra Europa e Nord Africa.

    I numeri del piano    

    TERNA è controllata da Cassa Depositi e Prestiti (CDP) con il 30% circa delle azioni, ed ha una capitalizzazione di Borsa di ben 16 miliardi di euro. Grazie a tutti gli investimenti previsti, il valore degli asset regolati (Regulatory Asset Base, RAB) raggiungerà i 30,6 miliardi di euro nel 2028, con una crescita media annua composta (che in inglese si traduce in Compound Annual Growth Rate o CAGR) nell’arco di piano pari all’8%. A fine 2024, la RAB sarà pari a 22,5 miliardi di euro, mentre a fine 2023 il dato si è attestato a 20,4 miliardi di euro. I ricavi di gruppo nel 2028 sono previsti in crescita a 4,6 miliardi di euro e l’EBITDA (margine operativo lordo industriale) a 3,25 miliardi di euro, con una crescita media annua (CAGR) nell’arco di piano di circa l’8% per i ricavi e di oltre l’8% per l’EBITDA. Nel 2024, in particolare, è previsto che i ricavi si attestino a 3,55 miliardi di euro e l’EBITDA a 2,42 miliardi di euro. Previsto in miglioramento, rispetto al consuntivo 2023, anche l’utile netto di gruppo che porterà a un utile per azione (EPS) di 49 centesimi di euro nel 2024 e di 55 centesimi nel 2028, con una crescita media annua nell’arco di piano di circa il 5%. La nuova politica dei dividendi garantisce una crescita prevedibile: nel dettaglio, prevede una crescita annua minima del dividendo per azione (DPS) pari al 4% nell’arco di piano, assumendo il 2023 come anno di riferimento.

    Andamento del titolo terna alla borsa di milano negli ultimi sei mesi (investing. Com) | elettronauti. It
    Andamento del titolo terna alla borsa di milano negli ultimi sei mesi investing Com | elettronauti It
    Elettronauti. It - seguici su google news

    Mentre tutti stanno contestando il passaggio all’elettrico, con fake news ed analisi pilotate chiaramente dalle case petrolifere, è interessante rilevare che ci sono Operatori come TERNA che continuano a fare investimenti per accelerare la transazione energetica. Voi che cosa ne pensate?

     


    Emanuele Oggioni
    Emanuele Oggioni
    Analista finanziario, curioso di natura, Tesla owner e appassionato di e-mobility.

    A Parigi è stata inaugurata la prima corsia con ricarica dinamica a induzione

    Parigi: il 17° arrondissement di Parigi ha inaugurato la prima corsia dotata di un dispositivo di ricarica dinamica a induzione in un'area urbana.

    Porsche rallenta la produzione della Taycan

    Porsche rallenta la produzione della Taycan, puntando sulla nuova Macan EV, che già dal lancio ha fatto registrare migliaia di ordini.

    Monopattini: ecco le proposte al codice della strada

    Monopattini: Il termine per presentare emendamenti al disegno di legge che modifica il codice stradale, attualmente in esame presso la commissione Ambiente..