banner chargesplit
- Pubblicità -
More
    HomeAuto ElettricheTesla in Fiamme - 42 Minuti per i vigili del fuoco e...

    Tesla in Fiamme – 42 Minuti per i vigili del fuoco e 115.000 litri d’acqua impiegati

    Quando un veicolo elettrico prende fuoco, i soccorritori ed i vigili del fuoco devono obbligatoriamente seguire procedure di intervento diverse da quelle adottate per le auto termiche. Un video dagli Stati Uniti mostra un recente caso in cui una Tesla si è incendiata in un parcheggio, senza che i vigili del fuoco potessero estinguere completamente le fiamme, se non dopo un duro lavoro, durato circa tre quarti d’ora con l’utilizzo di ben 115.000 litri d’acqua.

    Procedura d’immersione

    Secondo alcune ricerche sembrerebbe che attualmente il modo più veloce e più efficiente per spegnere un pacco batteria qualsiasi, anche di una Tesla, sia l’immergere completamente il pacco batteria (e l’auto) in acqua, attualmente già qualche stazione dei vigili del fuoco possiede dei veicoli appositi con un “serbatoio” d’acqua aperto e con una piccola gru in grado di sollevare l’auto ed immergerla nel “cassone”. Purtroppo al momento sono ancora pochi ad avere questo tipo di veicolo.

    ⚡️ Leggi anche: BUS Elettrici IN FIAMME – Elettrico è sicuro?

    Celle tesla 2170 dopo le fiamme | elettronauti. It
    Celle tesla 2170 dopo le fiamme | elettronauti It

    Non è la prima e non sarà l’ultima Tesla in fiamme. Ma cosa ne pensate Voi di questa procedura per spegnere l’incendio?

    Via

     


    Ginger
    Gingerhttps://linktr.ee/GingerBlack
    Ciao! Seguo il mondo della mobilità elettrica dal 2016 e dal 2019 condivido questa passione con il creatore di elettronauti.it !

    Al Nürburgring BYD sfida Ferrari con l’EV da 1.200 CV

    La nuova BYD Yangwang U9 è stata ripresa mentre sfrecciava al Nürburgring. La nuova supercar elettrica lascerà la Ferrari nella polvere, forse.

    La nuova Concept BST di Polestar. Debutto mondiale a Goodwood

    Polestar partecipa ancora una volta all'annuale Festival of Speed di Goodwood ed espone diversi modelli attuali e concept, tra questi il Concept BST.

    Urso: non servono incentivi all’elettrico ma al Made in Italy!

    Gli incentivi per auto elettriche 2024 sono andati esauriti in 24h. Ciò ha portato molti a farsi delle domande. Tra questi anche il ministro del Made in Italy.