carrozzeria musesti
- Pubblicità -
More
    HomeAuto ElettricheTesla: problemi ai Supercharger per il Cybertruck

    Tesla: problemi ai Supercharger per il Cybertruck

    Dopo lunghi mesi di attesa, Tesla l’1 dicembre 2023 ha finalmente iniziato le consegne del suo tanto acclamato Tesla Cybertruck.

    L’annuncio è avvenuto durante l’epico Cybertruck Delivery Event del 29 novembre 2023, un evento che ha visto Elon Musk presentare il veicolo dal design geometrico, sottolineando le caratteristiche uniche e introducendo i tre modelli distinti.

    Il Cybertruck rappresenta per Tesla un ingresso in un segmento completamente nuovo con le sue particolari sfide, soprattutto in merito alla ricarica.

    Cybertruck e rimorchio

    Un ostacolo evidente è emerso per i proprietari di Cybertruck che intendono trainare rimorchi, sebbene il traino sia possibile con altri veicoli Tesla, presso le stazioni Supercharger, la manovra si rivela più complessa.

    Tesla cybertruck traina model y prima delle consegne | elettronauti. It
    Tesla model y trainata da cybertruck | elettronauti It

    La maggior parte degli utenti dovrà sganciare il rimorchio prima di poter parcheggiare per ricaricare.

    Tesla, consapevole della problematica, sta affrontando la questione costruendo nuove stazioni con stalli “pull-through“, consentendo la ricarica con rimorchio senza ostruire altre stazioni.

    Tuttavia, al momento, queste soluzioni innovative sono presenti solo in una limitata frazione delle stazioni Supercharger negli Stati Uniti, rendendo il loro utilizzo non sempre pratico per gli utenti.

    La ricarica a 800V

    Un secondo problema si profila per la velocità di ricarica, dato che le dimensioni del pacco batterie del Cybertruck non sono ancora note.

    Il cybertruck di tesla che si ricarica accanto alla model y rivela le sue vere dimensioni
    Tesla supercharger y e cybertruck dallalto | elettronauti It

    Sebbene il veicolo utilizzi un sistema di batterie da 800 volt, un notevole aumento rispetto ai modelli esistenti da 400 volt, la rete Supercharger di Tesla attuale non supporta questa tensione.

    I nuovi Supercharger V4 dovrebbero colmare questa lacuna, al momento, i proprietari di Cybertruck si trovano a dover fare i conti con la mancanza di supporto a 800 volt, rallentando i tempi di ricarica e generando preoccupazioni tra gli utenti.

    In attesa che le nuove stazioni Supercharger V4 diventino lo standard e che i problemi di ricarica vengano risolti, sia i possessori del Cybertruck che gli utenti della rete Supercharger dovranno affrontare questo problema.

    Tesla, nota per la sua proattività nell’affrontare i problemi, è chiamata a risolvere queste questioni per garantire un’esperienza ottimale ai suoi clienti e agli utilizzatori della sua rete di ricarica.


    Tesla era a conoscenza da tempo del problema, dato che era già stato sollevato in parecchi forum sia di Model X che di Model Y, risulta curioso che l’azienda non abbia adottato misure correttive in precedenza. Fateci sapere nei commenti se vi è capitato di ricaricare con un’auto elettrica e avete avuto difficoltà.

    Fonte

    0 0 voti
    Article Rating
    Iscriviti
    Notificami
    0 Commenti
    i feedback inline
    Vedi tutti i commenti
    ARTICOLI SIMILI
    Andrea Cornali
    Andrea Cornali
    Il mio interesse per il mondo elettrico è nato nel 2020, anno in cui ho iniziato a collaborare con Matteo. Da allora, la mia passione è cresciuta costantemente. Nel 2021, ho abbandonato la mia auto termica per passare a un veicolo elettrico. Ora, sono entusiasta di condividere la mia conoscenza in questo settore. Ogni giorno, cerco di combinare la mia passione per la tecnologia e l'attenzione per l'ambiente per contribuire in modo positivo al mondo che ci circonda.

    Tesla incrementa la produzione del Cybertruck mentre aumentano le consegne e una grande flotta viene avvistata presso Gigafactory Texas

    Tesla incrementa la produzione del Cybertruck mentre aumentano le consegne e una grande flotta viene avvistata presso Gigafactory Texas.

    E se un giorno gli astronauti mangiassero “riso di manzo” coltivato?

    Dalla Corea arriva una nuova invenzione particolare. Si tratta di un ibrido composto da carne di manzo coltivata sui chicchi di riso.

    Scout Motors apre il cantiere statunitense dove costruirà i suoi pick-up off-road completamente elettrici

    Scout Motors ha raggiunto un importante traguardo con l'apertura nella Carolina del Sud del suo futuro centro di produzione di pick-up elettrici.

    La neve per pochi è un emblema del cambiamento climatico in atto

    Se guardiamo la neve, i ghiacciai e le montagne il cambiamento climatico si fa più "consistente" e visibile.
    25,000FansLike
    12,000FollowersFollow
    7,500FollowersFollow
    9,000FollowersFollow
    581FollowersFollow
    115,000SubscribersSubscribe

    Rivian crolla del 25% in un giorno

    Elon Musk lo aveva predetto, e se parla di BEV va ascoltarlo. Stiamo parlando di Rivian, il produttore di pick-up elettrici, quindi rivale di Tesla Cybertruck.

    Mercedes troppo ottimistica sull’elettrico. Punti di vista?

    L'azienda tedesca Mercedes avrebbe rivisto i piani per il futuro, come già fatto da altre compagnie tedesche quali BMW, Volkswagen e Audi.

    Il lato oscuro del limite dei 30 km/h

    Città a 30 km/h? Non sono tutte rose e fiori. Mettiamo a confronto i risvolti positivi rispetto ai nascosti risvolti negativi.

    Sony e Honda uniscono le forze nella corsa verso i veicoli elettrici: tre modelli previsti entro la fine degli anni ’20

    Sony e Honda uniscono le forze nella corsa verso i veicoli elettrici: tre modelli previsti entro la fine degli anni '20, una berlina, un SUV ed una compatta.