banner chargesplit
- Pubblicità -
More
    HomeAuto ElettricheVolkswagen, crisi nell'impianto di Zwickau, posti di lavoro a rischio per la...

    Volkswagen, crisi nell’impianto di Zwickau, posti di lavoro a rischio per la scarsa richiesta

    Volkswagen, uno dei principali attori nel settore automobilistico, sta affrontando una difficile situazione nella sua fabbrica di Zwickau, Germania, dove vengono prodotti veicoli elettrici di punta come l’ID.3, l’ID.4 e l’ID.5.

    La notizia è che la bassa domanda e altri fattori potrebbero portare a una riduzione dei posti di lavoro nell’impianto.

    Nel 2018, Volkswagen ha investito massicciamente, con una cifra di 1,29 miliardi di dollari (1,2 miliardi di euro), per convertire l’impianto in uno specializzato nella produzione di veicoli elettrici.

    Il processo di trasformazione è stato completato con successo in 26 mesi.

    Purtroppo, ora l’azienda si trova ad affrontare sfide da parte della concorrenza, tra cui Tesla e produttori cinesi di veicoli elettrici, che si stanno espandendo rapidamente.

    L’inflazione in aumento e la riduzione dei sussidi stanno ulteriormente compromettendo la domanda di veicoli elettrici.

    Volkswagen non si è ancora espressa sul taglio posti di lavoro

    Volkswagen stabilimento | elettronauti. It
    Volkswagen stabilimento | elettronauti It

    Mentre la Volkswagen non ha ancora commentato ufficialmente la possibilità di tagliare posti di lavoro, i piani sembrano essere trapelati attraverso i commenti del primo ministro sassone Michael Kretschmer.

    Nei prossimi giorni, forse anche ore, sentiremo notizie sfortunate. Eravamo orgogliosi di ciò che sta accadendo in Sassonia alla Volkswagen con l'elettromobilità, ma alla fine non avrà molto successo. Un sacco di colleghi non potranno più lavorare lì, almeno temporaneamente.
    Michael Kretschmer, primo ministro sassone

    La situazione preoccupa anche il ministro dell’Economia della Sassonia, Martin Sulig, che ha sottolineato la necessità di trovare soluzioni, pur evitando discussioni pubbliche premature.

    Volkswagen, inoltre, sta affrontando una diminuzione dell’interesse da parte dei consumatori per i suoi modelli basati su piattaforma MEB.

    L’Unione Europea ha recentemente avviato un’indagine contro i veicoli elettrici cinesi tra cui BYD, NIO e XPeng.

    La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha affermato che la concorrenza è sleale perché i produttori cinesi di veicoli elettrici beneficiano di sussidi statali.

    La situazione in evoluzione nella fabbrica di Zwickau è da tenere d’occhio mentre il settore automobilistico si adatta alle mutevoli dinamiche del mercato dei veicoli elettrici.

    Elettronauti. It - categoria volkswagen group

    I produttori europei, in questi anni, sono stati troppo alla finestra a guardare come si muoveva il mercato elettrico e queste sono le naturali conseguenze. Voi cosa ne pensate?

    Fonte

    1. Sehr interessantes Fahrzeug, würde mich über weitere Informationen freuen. Bin begeistert, es wäre das richtige Fahrzeug für meine Frau und…

    Andrea Cornali
    Andrea Cornali
    Il mio interesse per il mondo elettrico è nato nel 2020, anno in cui ho iniziato a collaborare con Matteo. Da allora, la mia passione è cresciuta costantemente. Nel 2021, ho abbandonato la mia auto termica per passare a un veicolo elettrico. Ora, sono entusiasta di condividere la mia conoscenza in questo settore. Ogni giorno, cerco di combinare la mia passione per la tecnologia e l'attenzione per l'ambiente per contribuire in modo positivo al mondo che ci circonda.

    “Si salvi chi può”

    Ieri si è tenuta la presentazioni ufficiale delle Maserati Folgore letteralmente tra luci e ombre. Un a breve presentazione che inizia in modo accattivante ma...

    Mercedes presenterà finalmente la sua Classe G elettrica alla fine del mese

    Mercedes-Benz presenterà la tanto attesa Classe G elettrica al Salone di Pechino che si volgerà dal 25 al 27 aprile. Ecco cosa ne sappiamo a riguardo.

    Tesla rivoluziona i prezzi dei Supercharger, sconti inaspettati per i clienti

    Tesla rivoluziona i prezzi dei Supercharger abbassandoli del 8%, sorprendendo tutti i propri clienti, risultando il sistema più economico, rapido e affidabile.