banner chargesplit
- Pubblicità -
More
    HomeAuto ElettricheCosa sappiamo della futura la Nissan Leaf

    Cosa sappiamo della futura la Nissan Leaf

    Nissan sta salutando la sua piccola Leaf con il quale ha iniziato la sua avventura nel mondo elettrico ed ora la Casa nipponica, prevede di iniziare a produrre un nuovo  successore nel corso del 2026.

    La Nissan Leaf era, un tempo, il veicolo elettrico più venduto, dopo il rilascio nel 2010 la Leaf è diventata rapidamente una delle preferite come primo veicolo elettrico sul mercato di massa negli Stati Uniti, ben 18 mesi prima della Tesla Model S, grazie ad  interni confortevoli, una buona gamma ed un prezzo interessante.

    Tuttavia, quasi tutte le case automobilistiche, dalle startup alle storiche nell’ultimo decennio, hanno rilasciato le proprie auto elettriche con funzionalità più avanzate, design migliorati e gamme più ampie.

    Cosa sappiamo della futura la nissan leaf | elettronauti. It
    Rendering retro successore leaf | elettronauti It

    ⚡️ Leggi anche: Kia vuole rendere le sue auto elettriche più sostenibili

    La Leaf ha perso terreno, con le vendite in calo costante per diversi anni, nell’ultimo periodo, almeno per quanto riguarda l’Europa, anche a causa dell’ostinazione tipica giapponese che ha portato Nissan a non voler aggiornare le prese di ricarica ChaDeMO allo standard concordato da tutte le aziende automobilistiche che prevede la ricarica fast in corrente continua solo attraverso il connettore CCS 2 Combo.

    Nel 2021 in Francia è stato eliminato l’obbligo di legge per i produttori di colonnine di ricarica a dotarle di almeno una presa ChaDeMO, decretandone il progressivo abbandono in favore dello standard comune a tutti i veicoli di nuova fabbricazione.

    Dopo il SUV crossover elettrico Ariya 2023, accolto senza eccessivi entusiasmi in un mercato dove escono SUV a profusione, già disponibili o pronti per una rapidissima commercializzazione, ora Nissan sta pianificando un veicolo elettrico più moderno per sostituire il Leaf, progettato per gli acquirenti di oggi.

    ⚡️ Leggi anche: Giappone, tra tecnologia e tradizione non c’è posto per l’auto elettrica

    Cosa sappiamo della futura la nissan leaf | elettronauti. It
    Nissan ariya | elettronauti It

    D’altro canto Ariya non è mai stato pianificato come sostituto della Leaf, che si presume possa essere progettata come un crossover simile ad una coupé, simile al Concept “Chill-Out” che la casa automobilistica ha rivelato nel 2021, con il suo design “elegante e moderno”, anche se la versione di produzione sarebbe probabilmente meno futuristica.

    Il nome Leaf probabilmente sparirà

    Nel frattempo, i dirigenti erano divisi se mantenere il nome Leaf, ma come spiega il presidente dell’azienda esperta di statistiche e previsioni di mercato, AutoPacific Ed Kim, “Oggi, la Leaf significa poco per gli acquirenti di veicoli elettrici”.

    Nissan ha detto nella sua presentazione al comitato governativo del Regno Unito sulla produzione di batterie che “il successore di Leaf entrerà in produzione nel 2026”. 

    La fabbrica di Nissan Sunderland nel Regno Unito inizierà quindi la produzione del nuovo veicolo tra due anni, entrando a far parte della produzione esclusiva di veicoli elettrici prevista entro il 2028.

    Cosa sappiamo della futura la nissan leaf | elettronauti. It
    Rendering fiancata nissan new leaf | elettronauti It

    Si dice che Nissan stia sfruttando l’offerta dalla sua prossima fabbrica di batterie in collaborazione con Envision AESC.

    Entro il 2024, l’impianto avrà 11 GWh di capacità, che può espandersi a 30 GWh, secondo quanto affermato da Nissan. 

    Envision ha detto che le celle della batteria “Gen 5” fornite, aumenterebbero la densità energetica del 30% rispetto all’attuale modello Leaf.

    Secondo quanto riferito, il successore LEAF sarà basato sulla sua piattaforma CMF-EV dell’alleanza Renault-Nissan-Mitshubishi, la stessa utilizzata per la Nissan Ariya.

    Elettronauti. It - categoria renault nissan mitsubishi group

    Cosa ne pensate del Rendering che abbiamo presentato? Pensate che la vettura di serie potrà rispettare il Concept?

    Fonte

     


    Gianfranco Franzoni
    Gianfranco Franzonihttp://myelectrictales.eu
    Sono un Dinosauro nel Mondo dell'Informatica ed Automotive che ha operato in Italia e negli Stati Uniti ed ora ritirato dalle attività lavorative dedica tutto il proprio tempo supportando la transazione alla mobilità elettrica ed a diffondere le informazioni corrette per salvare ll salvabile in un ambiente compromesso ma in parte recuperabile, iniziando dai comportamenti di ogni singola persona.

    L’hypercar OWL di Aspark diventa l’EV più veloce del mondo con 438,7 km/h

    C'è una nuova hypercar elettrica a dar fastidio a Tesla e Rimac, la giapponese Aspark OWL, con l'aiuto dell'italiana Manifattura Automobili Torino, ha...

    Fiat Grande Panda, il crossover elettrico da meno di 25.000 Euro

    La "cugina" della Citroën ë-C3 sta arrivando. Fiat ha presentato la Grande Panda. Design squadrato che ricorda il vecchio e inimitabile Pandino.

    E-mobility, bisogna dotarsi di un estintore?

    L'incendio di un veicolo ibrido o elettrico può avere conseguenze drammatiche e ciò rende obbligatorio equipaggiarsi di un estintore.