carrozzeria musesti
- Pubblicità -
More
    HomeAuto ElettricheLe auto elettriche sono la scelta numero uno degli italiani… i numeri...

    Le auto elettriche sono la scelta numero uno degli italiani… i numeri parlano chiaro

    A meno di 24 ore dall’apertura della piattaforma per le prenotazioni, i fondi per l’acquisto di auto elettriche sono esauriti, mentre restano disponibili le risorse per le auto ibride e termiche a basse emissioni.

    Il tempo sorprendentemente breve in cui si è conclusa la disponibilità dei fondi ha evidenziato il fortissimo interesse degli italiani per la transazione elettrica. Un risultato che ha sorpreso molti, non certo chi di elettrico si è sempre occupato, come il nostro Team che, in ogni caso, non prevedeva un esaurimento nei termini in cui si è verificato.

    Da una stima fatta da UNRAE, l’Unione Nazionale dei Rappresentanti Autoveicoli Esteri, pare che in un solo giorno siano state vendute 38.000 auto elettriche, ma il presidente dell’unione Michele Crisci ha messo in dubbio il valore dei versamenti resi disponibili dal Governo, mancherebbero ben 178,3 milioni di Euro da sbloccare, per i quali è necessario un DPCM che si auspica avvenga nel più breve tempo possibile.

    I numeri parlano chiaro – Ci sarà chi deve ricredersi

    Una parte di stampa specializzata e media generalisti che non credono nella transazione elettrica e, diciamolo chiaramente, tentano  in ogni modo di ostacolarla con dati generati dai sentimenti e non supportati dalle evidenze certificate, hanno già iniziato ad anticipare che si dovrà analizzare il fenomeno.

    Buon per loro, ma l’indicazione appare chiara, gli acquirenti erano principalmente interessati ai veicoli elettrici, attendendo solo gli incentivi promessi e sicuramente spinti anche dalla crescente consapevolezza ambientale.

    Di fronte a questa situazione, il Governo italiano dovrebbe prenderne atto e considerare nuovi modelli di incentivazione, ispirandosi ad approcci adottati da altri paesi come la Francia.

    Le case automobilistiche dovrebbero prendere in considerazione questa forte domanda per le auto elettriche e forse rivedere i loro piani di transizione, considerando la possibilità di continuare a investire e sviluppare la trazione elettrica piuttosto che insistere nella produzione di motori termici. Questo cambiamento di strategia potrebbe rivelarsi cruciale per rispondere alle esigenze del mercato e sostenere gli obiettivi ambientali nazionali.

    In conclusione, il rapido esaurimento degli incentivi per le auto elettriche in Italia è un chiaro segnale dell’interesse crescente dei consumatori verso una mobilità più sostenibile. Questo fenomeno potrebbe influenzare significativamente le future politiche governative e le strategie delle case automobilistiche, spingendole a rafforzare il loro impegno verso l’elettrificazione del parco auto

    Elettronauti. It - seguici su google news

    Noi ci speriamo e voi? Fateci sapere come la pensate.

     


    Gianfranco Franzoni
    Gianfranco Franzonihttp://myelectrictales.eu
    Sono un Dinosauro nel Mondo dell'Informatica ed Automotive che ha operato in Italia e negli Stati Uniti ed ora ritirato dalle attività lavorative dedica tutto il proprio tempo supportando la transazione alla mobilità elettrica ed a diffondere le informazioni corrette per salvare ll salvabile in un ambiente compromesso ma in parte recuperabile, iniziando dai comportamenti di ogni singola persona.

    Terribile verità: Rischi e inquinamento di auto elettriche e termiche!

    Quando si parla di auto elettriche e inquinamento, molti di voi pensano ancora che inquinino più delle auto termiche, il che, vi assicuriamo, è sbagliatissimo.

    Hyundai presenta la nuova Inster EV, la piccola elettrica a prezzi accessibili

    Hyundai sta mostrando le prime immagini della sua nuova Inster EV prima del suo debutto ufficiale. La citycar elettrica dovrebbe essere l'ultima EV economica ad arrivare sul mercato.

    Nissan pronta a lanciare la nuova generazione della Leaf a Sunderland con una produzione di prova da agosto

    Nissan pronta a lanciare la nuova generazione della Leaf con una produzione di prova da agosto, la casa giapponese avvierà la produzione in serie a marzo 2025