banner chargesplit
- Pubblicità -
More
    HomeAmbienteL'incredibile viaggio fino al Polo Sud con Nissan Ariya

    L’incredibile viaggio fino al Polo Sud con Nissan Ariya

    In un articolo pubblicato ad agosto avevamo parlato di Chris Ramsey di Plug in Adventures e sua moglie Julie, e della loro ambiziosa missione Pole to Pole che prevedeva un viaggio di 27.000Km dal Polo Nord magnetico fino al Polo Sud a bordo di Nissan Ariya.

    Al tempo i Ramsey avevano già percorso i paesaggi ghiacciati dell’Artico, il Canada, gli Stati Uniti e si trovavano verso la fine del Messico, con davanti a se ancora da percorrere tutto il Sud America prima di sbarcare nei ghiacci dell’Antartide a temperature di 30° sotto lo zero.

    Se questa collaborazione con Nissan aveva l’obiettivo di dimostrare che compiere un viaggio elettrico sia possibile anche da un capo all’altro del mondo attraversando le temperature e gli ambienti più estremi, si può dire che l’obiettivo sia stato raggiunto.

    Infatti, dopo aver attraversato l’Artide, il Canada, gli Stati Uniti, il Messico, il Guatemala, El Salvador, l’Honduras, Nicaragua, la Costa Rica, la Colombia, l’Ecuador, il Perù, il Cile, parte dell’Argentina e i ghiacci dell’Antartide, il 15 dicembre sono finalmente giunti al Polo Sud.

    L'incredibile viaggio fino al Polo Sud con Nissan Ariya | Elettronauti.it
    Tragitto percorso dai ramsey fonte pole to pole ev | elettronauti It

    Quest’avventura a bordo di Nissan Ariya e-4ORCE , cominciata a marzo del 2023 e durata 10 mesi, è stata la prima in assoluto a bordo di una vettura, a prescindere dalla tipologia.

    L’idea di questo viaggio era nata nel 2017 dopo che Chris e Julie avevano terminato il Mongol Rally da Londra alla Siberia Meridionale a bordo di una Nissan Leaf da 30 kWh.

    L’allestimento della Nissan Ariya

    L’anima della Nissan Ariya utilizzata dai Ramsey non è molto diversa dalla versione di “fabbrica”: sono stati mantenuti il propulsore originale e la batteria standard da 87 kWh, mentre le sospensioni, seppur siano rimaste originali, sono state leggermente rialzate.

    Per affrontare al meglio le condizioni estreme del viaggio, l’azienda islandese Arctic Truck ha effettuato delle modifiche, tra cui l’aggiunta di alcuni ganci traino, il rinforzo del telaio e del sottoscocca, e l’installazione degli pneumatici BFGoodrich KO2 da 39 pollici che hanno richiesto la modifica dei passaruota e l’aggiunta dei parafanghi.

    Questa coppia di "pazzi" sta guidando un'auto elettrica fino al Polo Sud | Elettronauti.it
    At39 a fianco di una ariya standard fonte electrek | elettronauti It

    Autonomia e ricarica in ambienti estremi

    Come avevamo già riportato nell’articolo di “metà viaggio”, la modifica del raggio delle ruote non ha permesso una corretta calibrazione del tachimetro e del contachilometri, pertanto non è stato possibile testare la reale autonomia mediante il computer di bordo.

    Secondo Chris Ramsey, al di fuori delle regioni polari non è stato difficile trovare stazioni di ricarica, considerando che l’elettricità è ovunque e tra gli sponsor era presente Enel X Way.

    Al Polo Nord e al Polo Sud, dove non sono presenti stazioni di ricarica, hanno utilizzato una configurazione di ricarica ibrida composta da moduli fotovoltaici ed un generatore a benzina, utilizzato quando l’energia solare non era sufficiente a ricaricare il veicolo.

    L'incredibile viaggio fino al Polo Sud con Nissan Ariya | Elettronauti.it
    Moduli fotovoltaici fonte pole to pole ev | elettronauti It

    La scelta di utilizzare un generatore a benzina, che a qualcuno potrebbe fare storcere il naso, mostra la versatilità dei veicoli elettrici di poter essere ricaricati con l’energia solare, eolica, idroelettrica o addirittura per mezzo del petrolio quando le altre non sono disponibili.

    Nel periodo in cui si trovavano al Polo Sud il sole era presente 7 giorni su 7 e 24 ore su 24, e questo gli ha consentito di ridurre l’utilizzo del generatore sfruttando i moduli fotovoltaici.

    Per preservare la batteria durante la notte, la Ariya veniva alloggiata all’interno di una speciale tenda Vango in grado di mantenere una temperatura interna attorno ai 5 gradi.

    Secondo quanto riportato da Chris Ramsey, in condizioni “normali” la Ariya era in grado di percorrere fino a 262 Km con il 18% di autonomia residua, mentre la guida su neve e ghiaccio a -40° avrebbe incrementato il consumo fino all’1% di batteria ogni chilometro.

    Gli obiettivi del viaggio “Pole to Pole”

    L'incredibile viaggio fino al Polo Sud con Nissan Ariya | Elettronauti.it
    Chris e julie ramsey al polo sud fonte pole to pole ev | elettronauti It

    Questa straordinaria avventura che ha coinvolto 3 continenti e 14 diversi stati, passando da paesaggi glaciali a montagne, dune e deserti, aveva come primo obiettivo la diffusione della mobilità elettrica con un occhio particolare ai cambiamenti climatici in atto.

    Durante l’attraversamento delle strade ghiacciate della regione Artica, per esempio, hanno dovuto affrettarsi a causa dello scioglimento dei ghiacci che sta rendendo più brevi i periodi operativi delle strade.

    Con il progetto Pole to Pole Ev, Chris e Julie hanno dimostrato le potenzialità dei veicoli elettrici e la loro affidabilità, e la nostra speranza è quella che anche i più scettici possano capire che la loro diffusione è possibile già oggi per molti più utenti di quanto si pensi.

    Non posso credere che siamo al Polo Sud. Dopo così tanti anni di pianificazione, non sembra reale. Ho sempre avuto piena fiducia nelle straordinarie capacità dei veicoli elettrici e sapevo che la nostra Nissan Ariya avrebbe affrontato qualsiasi sfida. Ma è stata molto più dura di quanto mi aspettassi. Sono orgoglioso che Pole to Pole abbia raggiunto milioni di persone in alcune parti del mondo e le abbia entusiasmate nell’adottare i veicoli elettrici nella loro vita quotidiana.
    Chris Ramsey, protagonista con la moglie Julie dell’impresa Pole to Pole EV

    Per saperne di più è possibile seguire Chris e Julie sul loro account Instagram, oppure sul sito Web “Pole to Pole” dove ci sono vari approfondimenti ed una mappa interattiva.

    Elettronauti. It - categoria renault nissan mitsubishi group

    Ambienti e temperature estreme, credi che questo viaggio su Nissan Ariya possa cambiare l’opinione dei più scettici sulla mobilità elettrica?

    Fonte

    Lorenzo
    Lorenzo
    Appassionato di tutte le forme di energia, in particolare di quelle rinnovabili, che credo siano il vero valore aggiunto per una mobilità sostenibile. Con le auto elettriche è stato amore grazie ad un retrofit tra i banchi di scuola.

    Nuova batteria CATL e Yutong, rivoluzione nel settore dei veicoli elettrici

    La nuova batteria CATL e Yutong, rivoluzione nel settore dei veicoli elettrici, promette una durata eccezionale fino a 1,5 milioni di chilometri.

    Tesla Supercharger – Le tariffe di ricarica aggiornate | Aprile 2024

    Le tariffe sempre aggiornate della più grande rete di ricarica a corrente continua del mondo. Tesla e i suoi Supercharger si espandono alla velocità della luce.

    Renault, si appresta a lanciare la Twingo elettrica con un prezzo inferiore a 20.000 euro

    Renault, si appresta a lanciare la Twingo EV con un prezzo inferiore a 20.000 euro, la produzione avrà luogo nello stabilimento sloveno di Novo Mesto dal 2026.