banner chargesplit
- Pubblicità -
More
    HomeInfrastrutture di ricaricaPoche colonnine? L'aeroporto di Bruxelles ne ha 750

    Poche colonnine? L’aeroporto di Bruxelles ne ha 750

    Con molta probabilità l’aeroporto di Bruxelles diventerà lo scalo più ambito dagli “Elettronauti“, con le 750 stazioni di ricarica presenti all’interno dell’Interparking e con la possibilità di rimanere collegati in carica per tutta la durata del viaggio.

    L’interparking ospita più di 13.000 parcheggi e da poco è terminata l’installazione di ben 500 stazioni di ricarica destinate ai passeggeri dei terminal P1 e P3, e di altre 200 dedicate allo staff dell’aeroporto.

    Per ogni stazione di ricarica è previsto anche il pagamento tramite carta di credito, cosa non sempre frequente, ma che può risultare utile soprattutto per gli utenti meno abili con l’utilizzo delle applicazioni su smartphone o delle tessere RFID.

    Ma che potenza hanno? E la rete non “salta”?

    In molti potrebbero pensare che per non creare problemi alla rete elettrica aeroportuale, le colonnine presenti all’interno dell’interparking siano limitate a potenze ridicole, utili a ricaricare l’auto forse nell’arco di una settimana intera.

    Lo abbiamo verificato direttamente tramite l’applicazione Nextcharge, dove sono visionabili tutte le stazioni di ricarica attive ed utilizzabili nella zona dell’aeroporto, e la realtà è stata sorprendente: risultano già attive 110 stazioni di ricarica da 22 kW gestite da Greenflux, CPO acquisito nel 2021 dal gruppo tedesco DKV Mobility, 73 stazioni di ricarica da 22 kW e 2 da 7,2 kW gestite da BlueCorner.

    Poche colonnine? L'aeroporto di Bruxelles ne ha 750 | Elettronauti.it
    Schermata nextcharge | elettronauti It

    Nella nota ufficiale di Interparking non è specificata la potenza di tutte le altre colonnine già attivate o in attivazione, ma possiamo aspettarci di trovare stazioni di ricarica “fast”, colonnine da 22 kW e altre presumibilmente con potenza inferiore, considerando che la maggior parte dei viaggiatori non avrà la necessità di ricaricare la vettura in tempi troppo brevi.

    Un servizio di questo tipo è molto apprezzabile perché gli utenti possono caricare l’auto in tutta comodità e all’arrivo non avranno necessità di “lanciarsi” sulla prima colonnina fast disponibile, lasciando il posto a coloro che ne hanno più bisogno.

    Elettronauti. It - seguici su google news

    Ti è già capitato di usufruire di un servizio di ricarica in aeroporto mentre eri in viaggio?

    Fonte | Via

    Lorenzo
    Lorenzo
    Appassionato di tutte le forme di energia, in particolare di quelle rinnovabili, che credo siano il vero valore aggiunto per una mobilità sostenibile. Con le auto elettriche è stato amore grazie ad un retrofit tra i banchi di scuola.

    Nuova batteria CATL e Yutong, rivoluzione nel settore dei veicoli elettrici

    La nuova batteria CATL e Yutong, rivoluzione nel settore dei veicoli elettrici, promette una durata eccezionale fino a 1,5 milioni di chilometri.

    Tesla Supercharger – Le tariffe di ricarica aggiornate | Aprile 2024

    Le tariffe sempre aggiornate della più grande rete di ricarica a corrente continua del mondo. Tesla e i suoi Supercharger si espandono alla velocità della luce.

    Renault, si appresta a lanciare la Twingo elettrica con un prezzo inferiore a 20.000 euro

    Renault, si appresta a lanciare la Twingo EV con un prezzo inferiore a 20.000 euro, la produzione avrà luogo nello stabilimento sloveno di Novo Mesto dal 2026.