banner chargesplit
- Pubblicità -
More
    HomeBatterieStoreDot svela il concept cell-to-pack I-BEAM-XFC

    StoreDot svela il concept cell-to-pack I-BEAM-XFC

    StoreDot presenta il suo concept I-BEAM XFC, un design cell-to-pack che porta la ricarica estremamente rapida (XFC) dalla cella al livello del veicolo.

    Al centro del concept, gli elettrodi 100in5 di StoreDot sono assemblati nelle celle I-BEAM XFC, progettate per essere incorporate direttamente nel pacco batteria.

    La tecnologia delle celle 100in5 consente di ricaricare 100 miglia o 160 km di autonomia in soli cinque minuti, e l’azienda con sede in Israele afferma di essere in linea con l’obiettivo di essere pronta per la produzione di massa della sua tecnologia 100in5 nel 2024.

    StoreDot afferma che il suo concetto “supera la complessità e le sfide legate ai costi derivanti dall’integrazione della funzionalità XFC a livello del veicolo, consentendo una ricarica dei veicoli elettrici ancora più rapida”.

    Storedot svela il concept cell-to-pack i-beam-xfc | elettronauti. It
    Ctm vs ctp | elettronauti It

    Tecnologia Cell-To-Pack

    La tecnologia Cell to Pack (CTP) elimina o riduce i moduli batteria, posizionando direttamente le celle nei pacchi batteria.

    Questo approccio riduce il numero di parti e migliora l’utilizzo dello spazio del telaio, rompendo il tradizionale design a tre livelli.

    Nel Cell to module (CTM), i tassi di utilizzo dello spazio sono solo del 40%, il che limita notevolmente l’area assegnata ad altri componenti riducendo allo stesso tempo la durata della batteria del veicolo.

    La differenza più grande tra CTP e CTM è che il CTP annulla i moduli. Quindi, il modo in cui la batteria viene fissata è cambiato.

    Concetto brevettato

    I-BEAM XFC dispone di un concetto brevettato di raffreddamento strutturale incorporato nella struttura di ciascuna cella, fornendo una migliore gestione termica.

    Ciò previene punti caldi localizzati e mantiene temperature uniformi in tutto il pacco batteria, consentendogli di accettare le correnti ultra elevate necessarie per una ricarica rapida, con un sovraccarico minimo del sistema.

    StoreDot ha già ottenuto numerosi brevetti sull’architettura di I-BEAM XFC.

    Gli investitori strategici e i partner di StoreDot includono Daimler, VinFast, Volvo Cars, Polestar, Ola Electric, Samsung e TDK.


    E voi che ne pensate di questa tecnologia che usa StoreDot?

    Via

     


    Lukasz Otreba
    Lukasz Otreba
    Sono un programmatore e curioso di qualsiasi cosa dalla nascita. Appassionato di auto e tecnologia.

    L’hypercar OWL di Aspark diventa l’EV più veloce del mondo con 438,7 km/h

    C'è una nuova hypercar elettrica a dar fastidio a Tesla e Rimac, la giapponese Aspark OWL, con l'aiuto dell'italiana Manifattura Automobili Torino, ha...

    Fiat Grande Panda, il crossover elettrico da meno di 25.000 Euro

    La "cugina" della Citroën ë-C3 sta arrivando. Fiat ha presentato la Grande Panda. Design squadrato che ricorda il vecchio e inimitabile Pandino.

    E-mobility, bisogna dotarsi di un estintore?

    L'incendio di un veicolo ibrido o elettrico può avere conseguenze drammatiche e ciò rende obbligatorio equipaggiarsi di un estintore.