banner chargesplit
- Pubblicità -
More
    HomeElon MuskTesla sta già ritirando i piani per i Supercharger dopo aver licenziato...

    Tesla sta già ritirando i piani per i Supercharger dopo aver licenziato il suo team

    Tesla sta già ritirando i piani per i Supercharger dopo che Elon Musk, come confermato da molti dipendenti, ha licenziato l’intero team di ricarica.

    In un’e-mail che annunciava la mossa, l’amministratore delegato ha dichiarato che Tesla avrebbe continuato a costruire le stazioni di ricarica Supercharger attualmente in costruzione, senza commentare ulteriormente l’impatto che la mancanza del team di ricarica avrà sul piano di Tesla per la crescita della rete di ricarica per auto elettriche.

    Fonti che hanno familiarità con la questione hanno riferito che Tesla si è tirata indietro da quattro contratti di locazione per le prossime stazioni di ricarica a New York: una a Maspeth, nel South Bronx, due nel Queens e una a Gateway Center, a Brooklyn. Si tratta di nuove stazioni annunciate di recente per rispondere alle preoccupazioni legate al sovraffollamento delle stazioni di ricarica a New York.

    Tesla sta già ritirando i piani per i supercharger dopo aver licenziato il suo team | elettronauti. It
    Sovraffollamento presso stazione di ricarica supercharger negli stati uniti | elettronauti It

    Il problema era in parte dovuto all’aumento dei veicoli Tesla utilizzati dagli autisti di Uber a causa di un nuovo incentivo alla città per elettrificare la flotta di ride-sharing.

    Per risolvere la situazione, Tesla ha promesso di distribuire altri 100 caricabatterie in tutta la città di New York entro la fine dell’anno e ha persino collaborato direttamente con Uber per raccogliere i dati necessari a localizzare le nuove stazioni in posizioni ottimali.

    Queste quattro nuove postazioni rappresentavano la maggior parte delle nuove stazioni previste in città, e non ci sono più.

    Tre dei quattro siti erano “pronti per l’alimentazione”, in quanto si stava già lavorando per prepararli a diventare stazioni di ricarica per Tesla.

    C’è un aspetto positivo. Quando è stata contattata, Revel, che gestisce una propria flotta di taxi elettrici e stazioni di ricarica a New York, ha espresso interesse per questi siti a causa della loro posizione e della capacità di ospitare stazioni di ricarica rapida ad alto volume.

    Tesla ha distribuito un numero record di Supercharger nello scorso trimestre e ora gestisce 57.579 Supercharger in 6.249 località in tutto il mondo.

    Tesla sta già ritirando i piani per i supercharger dopo aver licenziato il suo team | elettronauti. It
    Tesla supercharger installati nel mondo fonte tesla | elettronauti It

    Il nostro commento

    Un chiaro successo per Tesla, è stata la rete di Supercharger. Rendendo il NACS il nuovo standard di ricarica in Nord America, ha ottenuto un vantaggio di grande portata, facendo sì, che tutte le altre case automobilistiche adottassero e si unissero alla rete di Supercharger.

    Ora più che mai, Tesla ha bisogno di far crescere la sua rete per supportare l’ingresso di veicoli elettrici non Tesla e la propria flotta in crescita. Eppure, Tesla ha licenziato il team e ha rallentato l’installazione dei Supercharger, se non addirittura l’ha interrotta del tutto.

    Questa è una mossa non molto comprensibile, pare che anche negli Stati Uniti si stia vivendo un periodo di forte instabilità nel supporto alla transazione elettrica, la stessa situazione che si sta presentando in Italia. Ci auguriamo che si tratti solo di eventi transitori che si evolveranno positivamente nel prossimo futuro.

    Elettronauti. It - categoria tesla
    Elettronauti. It - seguici su google news

    Qual’è la vostra opinione riguardo questa particolare situazione in cui si è andata a trovare Tesla?

    Fonte

     


    Gianfranco Franzoni
    Gianfranco Franzonihttp://myelectrictales.eu
    Sono un Dinosauro nel Mondo dell'Informatica ed Automotive che ha operato in Italia e negli Stati Uniti ed ora ritirato dalle attività lavorative dedica tutto il proprio tempo supportando la transazione alla mobilità elettrica ed a diffondere le informazioni corrette per salvare ll salvabile in un ambiente compromesso ma in parte recuperabile, iniziando dai comportamenti di ogni singola persona.

    Incentivi 2024 | Quanto costa Smart #1?

    Gli incentivi italiani 2024 destinati all'acquisto delle auto elettriche sono alle porte. Ecco quanto costeranno Smart #1 Pro e Pro+.

    Incentivi 2024 | Quanto costa Opel Corsa-e?

    Gli incentivi italiani 2024 destinati all'acquisto delle auto elettriche sono alle porte. Ecco quanto costerà Opel Corsa-e

    Stellantis e Leapmotor lanciano una joint venture per lo sviluppo di veicoli elettrici

    Stellantis e Leapmotor lanciano una joint venture per lo sviluppo di veicoli elettrici, presenterà due nuovi modelli di veicoli elettrici in Europa a settembre.