More
    HomeBiciBici ElettricheUn pieno alla stazione di ricarica del futuro

    Un pieno alla stazione di ricarica del futuro

    Ciao a tutti Elettronauti, siamo di nuovo in questo allegro salotto per portarvi un estratto di un’esperienza che a nostro giudizio reputiamo decisamente positiva e utile.  

    Spesso da utenti e appassionati ci capita di porci la domanda: ma cosa serve davvero alla mobilità elettrica, delle auto ma non solo, per decollare? 

    Le risposte a nostro modesto parere sono molteplici e sicuramente su questo portale ne potete trovare molte.

    Abbiamo perciò deciso di portarvi un contenuto che, col sennò di poi, ci è sembrato utile perché può fornire una piccola risposta a quel quesito fondamentale che attanaglia tutti coloro che sognano un futuro a zero emissioni. 

    Stalli di ricarica per ogni occasione elettronauti It

    La stazione di ricarica dei sogni

    Durante le nostre ferie in Costa Azzurra quest’estate (andate a vedere il video della prima parte del viaggio) in compagnia della bellissima Nissan Ariya ci siamo imbattuti in una stazione di ricarica che definiremmo la stazione dei nostri sogni. Perché voi vi chiederete, in prima istanza non stiamo parlando di un semplice punto di ricarica, bensì di un luogo in grado di soddisfare le diverse esigenze che la mobilità del futuro ci spinge a manifestare.

    É un punto di ricarica di proprietà della nota catena della grande distribuzione francese Carrefour e come tale è localizzato all’interno del parcheggio del supermercato. Scontato no? Faccio la spesa e ricarico. Beh in effetti sì, per noi elettronauti lo è, peccato che questo genere di connubio non sia ancora così diffuso come dovrebbe. 

    A questo punto saremmo portati a pensare che la stazione sia dotata di ricariche di tipo lento in AC, questo è vero ma non solo. 

    Stalli a 300kw elettronauti It

    Questo piccolo hub di ricarica dedicato alla mobilità sostenibile dispone di ben due stalli di ricarica super fast da 300 kW più uno stallo di ricarica da 150 kW. Per un totale di sei cavi in DC. Ma non finisce qui, vi sono poi le super comode ricariche in AC da 22 kW, per un totale di 4 prese a ricarica lenta per coloro che amano fare la spesa in tutta calma. 

    Stalli a 22kw elettronauti It

    Perchè limitarsi alle automobili?

    Ma questo hub di mobilità intermodale non si ferma qui, esso presenta la possibilità di ricaricare monopattini elettrici e bici con pedalata assistita.

    Stalli per la ricarica di monopattini elettrici elettronauti It

    Ma la cosa che abbiamo apprezzato maggiormente e che crediamo possa essere un game changer per gli utenti dell’elettrico è la possibilità di pagare la ricarica con un semplice, ma non scontato POS. Questo elemento non è ancora purtroppo sufficientemente diffuso, ma siamo convinti che possa aiutare ad abbattere una barriera relativa ai pagamenti delle ricariche e così facendo avvicinare un po’ di più l’esperienza del pieno di elettroni a quella del pieno di carburante.

    Pagamento tramite pos elettronauti It

    La procedura in sé è molto semplice, si abilita la ricarica tramite una carta bancaria contactless sul POS, si collega il cavo alla vettura e si inizia il rifornimento. Al termine si riavvicina la medesima carta bancaria e viene addebitato su di essa l’ammontare dovuto. 

    Niente app, niente tessere rfid. Come andare alla pompa di benzina.

    Ciò detto siamo convinti che un metodo non debba necessariamente sostituire l’altro, gli abbonamenti sono comodi e indubbiamente utili, ma offrire un metodo di pagamento così immediato e comune può essere interessante per quelle ricariche saltuarie, a maggior ragione se in terra straniera. 

    Se volete conoscere con i vostri occhi la stazione di ricarica vi invitiamo a guardare i contenuti sul nostro canale.

    Short del canale Mirko&Fede – Elettronauti.it

    Un saluto elettronauti da Mirko e Fede, sempre in movimento!


    Commentate l’articolo nel nostro gruppo Telegram ed inviateci i racconti dei vostri viaggi o delle vostre esperienze nel mondo dell’elettrico, contattateci!

    5 1 vota
    Article Rating
    Iscriviti
    Notificami
    0 Commenti
    i feedback inline
    Vedi tutti i commenti
    ARTICOLI SIMILI

    La Nissan Skyline diventerà finalmente elettrica

    NIssan sembra intenzionata a riportare alla ribalta il marchio Skyline in un modo che gli appassionati di auto sportive potrebbero non piacere. E non perchè sarà elettrica.

    Usate i mezzi pubblici per non inquinare… dicevano…

    Milano. È quasi il 2024. Quando si parla di lei la si prende sempre ad esempio come una città moderna e al passo con...

    La Fiat 500e sbarcherà negli Stati Uniti come uno dei veicoli elettrici più convenienti a partire da meno di 33.000 dollari

    La Fiat 500e tornerà negli Stati Uniti come una delle opzioni per veicoli elettrici più convenienti sul mercato.

    BMW presenta la nuova serie M elettrica ad alte prestazioni

    BMW M, il marchio di performance di BMW, ha presentato la sua prima serie M completamente elettrica, attualmente in fase di sviluppo.
    25,000FansLike
    12,000FollowersFollow
    7,500FollowersFollow
    9,000FollowersFollow
    581FollowersFollow
    115,000SubscribersSubscribe

    Il marchio Luxeed di Chery e Huawei scuote il mercato degli EV con la S7 da 855 km di autonomia, a partire da 35...

    La sfida a Tesla Model S la lanciano direttamente i cinesi di Luxeed (Chery e Huawei) con la loro prossima berlina S7. Prezzi molto competitivi e un'autonomia...

    Perla Yacht Group rivoluziona il concetto di houseboat con la Linea E-Vision

    Perla Yacht Group rivoluziona il concetto di houseboat con la Linea E-Vision, una casa galleggiante motorizzata, completa di ogni comfort.

    Sono Motors riceve nuovi capitali e progetta un nuovo inizio

    L'azienda Sono Motors, con sede a Monaco di Baviera e specializzata in tecnologia solare, ha ricevuto un'importante iniezione finanziaria...

    L’elettrico in Borsa: i risultati del Q3  

    Nella puntata di oggi de L'elettrico in Borsa analizziamo l'andamento delle principali case automobilistiche nel Q3 (terzo trimestre) del 2023.